La Prima Cala a Molfetta
La Prima Cala a Molfetta
Cronaca

Prima Cala a Molfetta chiusa per ritrovamento di un ordigno bellico

La spiaggia è frequentatissima dai terlizzesi

Un presunto ordigno bellico è stato rinvenuto nella giornata di ieri, 20 agosto, in Località Prima Cala a Molfetta, spiaggia frequentata da tantissimi terlizzesi.

Nelle scorse ore, pertanto, la Capitaneria di Porto ha emanato una ordinanza a seguito della segnalazione relativa alla presenza della presunta bomba posizionata a circa 50 metri dalla costa.

«Si è provveduto, per motivi di sicurezza, ad interdire l'area a mare per un raggio di circa 150 metri dal punto del ritrovamento», fanno sapere dalla Capitaneria di Porto.

In caso di emergenza o pericolo per la vita umana in mare, va ricordato, si può chiamare tempestivamente il "Numero Blu" gratuito 1530 o contattare telefonicamente in loco la Guardia Costiera.
  • prima cala
  • ordigno bellico
Altri contenuti a tema
Fatti brillare gli ordigni rinvenuti a Torre Gavetone ed alla Prima Cala Fatti brillare gli ordigni rinvenuti a Torre Gavetone ed alla Prima Cala Le operazioni sul litorale tra Molfetta e Giovinazzo, frequentato da tanti terlizzesi, si sono completate nella giornata di ieri
C'è un ordigno ad un metro dalla costa: di nuovo interdetta Torre Gavetone C'è un ordigno ad un metro dalla costa: di nuovo interdetta Torre Gavetone Eppure i bagnanti, molti dei quali terlizzesi, continuano a frequentare una spiaggia bella ma pericolosissima
Ordigno bellico in mare, balneazione vietata alla Trincea sul litorale giovinazzese Ordigno bellico in mare, balneazione vietata alla Trincea sul litorale giovinazzese Emessa un'ordinanza di divieti di navigazione, balneazione e pesca nel raggio di 100 metri dall'area
Ordigno bellico rinvenuto su via vecchia Sovereto Ordigno bellico rinvenuto su via vecchia Sovereto Si tratterebbe di un proietile di una mitragliatrice di un aereo da guerra
Alga Tossica a Molfetta, ecco i consigli dell'ASL Alga Tossica a Molfetta, ecco i consigli dell'ASL Alla Prima Cala concentrazioni oltre i limiti
© 2001-2019 TerlizziViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TerlizziViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.