gilet arancioni
gilet arancioni

Gilet arancioni e gelate: il ministro Centinaio conferma gli impegni a sostegno degli agricoltori

Saranno attivati gli interventi compensativi del fondo per le colture non assicurate

Dopo l'incontro tenutosi il 9 gennaio presso il Ministero delle Politiche Agricole con i portavoce dei cosiddetti "gilet arancioni", il movimento di protesta degli agricoltori pugliesi, il ministro Centinaio in Commissione Agricoltura ha confermato l'impegno del Governo a sostegno delle aziende agricole pugliesi che hanno subito danni dalle gelate eccezionali verificatesi dal 26 febbraio al 1° marzo 2018.

"Considerata la rilevanza dei danni segnalati (oltre 200 milioni su quattro Province) e l'impatto di questi sull'economia delle zone colpite, per venire incontro alle esigenze delle imprese agricole e procedere all'attivazione degli interventi compensativi del Fondoha risposto il ministro Gian Marco Centinaio – è stata predisposta una proposta normativa per derogare alle disposizioni di cui al decreto legislativo n. 102 del 2004 e precisamente all'articolo 1, comma 3, al fine di attivare gli interventi compensativi del fondo per le colture non assicurate ancorché assicurabili e per superare la perentorietà del termine di 90 giorni dalla fine dell'evento per la deliberazione della proposta. Tale propostaha proseguitoè stata trasmessa in Parlamento come emendamento a varie iniziative legislative da ultimo al disegno di legge di conversione del decreto 135/2018, il dl semplificazioni. In presenza della suddetta disposizione, si potrebbe procedere all'accoglimento della proposta regionale, che consentirebbe la concessione a favore delle imprese agricole danneggiate delle seguenti provvidenze: contributi in conto capitale fino all'80% del danno sulla produzione lorda vendibile ordinaria, prestiti ad ammortamento quinquennale per le maggiori esigenze di conduzione aziendale nell'anno in cui si è verificato l'evento ed in quello successivo, proroga delle rate delle operazioni di credito in scadenza nell'anno in cui si è verificato l'evento calamitoso, esonero parziale (fino al 50%) dal pagamento dei contributi previdenziali ed assistenziali propri e dei propri dipendenti, sgravi fiscali e, infineha concluso Centinaiocontributi in conto capitale per il ripristino delle strutture aziendali danneggiate e per la ricostituzione delle scorte eventualmente compromesse o distrutte".

  • agricoltura
  • gilet arancioni
Altri contenuti a tema
Coldiretti: «Agricoltura diventi priorità nell'azione di governo» Coldiretti: «Agricoltura diventi priorità nell'azione di governo» La posizione del presidente regionale di Coldiretti
Il Partito Democratico discute di agricoltura Il Partito Democratico discute di agricoltura Venerdì 14 dicembre al Chiostro delle Clarisse
Mondo agricolo in rivolta: dalla Regione nessuna risposta su Xylella, Psr e gelate Mondo agricolo in rivolta: dalla Regione nessuna risposta su Xylella, Psr e gelate La mobilitazione, dopo l'incontro con alcuni  consiglieri regionali, prosegue
Gelate e rimborsi agli agricoltori: in Parlamento un emendamento firmato Gemmato e De Carlo Gelate e rimborsi agli agricoltori: in Parlamento un emendamento firmato Gemmato e De Carlo Primi firmatari sono gli on. Gemmato e De Carlo
Coldiretti: la Puglia spende solo 1l 16% dei fondi europei Coldiretti: la Puglia spende solo 1l 16% dei fondi europei La denuncia dell'organizzazione di categoria sulla base dei dati sullo stato di avanzamento della spesa del PSR
Coldiretti: Savino Muraglia nuovo presidente di Coldiretti Bari-Bat Coldiretti: Savino Muraglia nuovo presidente di Coldiretti Bari-Bat In cima alle battaglie di Coldiretti Bari e BAT la lotta alla criminalità nelle campagne e l'alleggerimento della macchina burocratica,
Piano rurale regionale, 73% di aziende fuori Piano rurale regionale, 73% di aziende fuori L'ira dei Cinque Stelle contro l'assessore Di Gioia
Raccolta delle mandorle, viaggio nelle campagne terlizzesi Raccolta delle mandorle, viaggio nelle campagne terlizzesi A Terlizzi si punta sulla vendita della mandorla sgusciata
© 2001-2019 TerlizziViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TerlizziViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.