Controlli Polfer
Controlli Polfer
Cronaca

Rientri in Puglia, tutti in quarantena. Lo stabilisce un'ordinanza della Regione Puglia

Il provvedimento dopo il ritorno di diverse persone dal Nord

Il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano ha emanato una nuova ordinanza in materia di igiene e sanità per far fronte al prospettarsi dell'emergenza possibile dovuta all'ingresso in Puglia, che si sta registrando nelle ultime ore, di persone provenienti dall'estero o dai territori di tutte le altre regioni, al fine di rientrare e soggiornare continuativamente in Puglia, nel proprio domicilio, abitazione o residenza.

Considerate le Ordinanze del Presidente della Regione Puglia dell'8 marzo 2020, con particolare riferimento alle persone fisiche che, hanno fatto ingresso in Puglia, per rientrare e soggiornare nel proprio domicilio, abitazione o residenza; il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 9 marzo 2020, che all'art. 1 fa riferimento a "Misure urgenti di contenimento del contagio sull'intero territorio nazionale" e che, pertanto, dispone di evitare ogni spostamento delle persone fisiche in entrata e in uscita dai territori, nonché all'interno dei medesimi territori, salvo che per gli spostamenti motivati da comprovate esigenze lavorative o situazioni di necessità o per motivi di salute, consentendo il rientro presso il proprio domicilio, abitazione o residenza.

E, in ultimo, considerato il decreto del Presidente del Consiglio dei ministri 11 marzo 2020, recante ulteriori "Misure urgenti di contenimento del contagio sull'intero territorio nazionale", l'ordinanza di Emiliano è «Ad integrazione di quanto già disposto, è necessario assumere immediatamente ogni ulteriore misura di contrasto e di contenimento sul territorio regionale del diffondersi del virus COVID-19, considerato il rapido evolversi della situazione epidemiologica, il carattere particolarmente diffusivo dell'epidemia e l'incremento dei casi sia sul territorio regionale».

Si stabilisce pertanto che:

Tutti gli individui che fanno ingresso in Puglia, provenienti dall'estero o dai territori di tutte le altre regioni, al fine di rientrare e soggiornare continuativamente in Puglia, nel proprio domicilio, abitazione o residenza, sino alla data del 3 aprile 2020, hanno l'obbligo:

- di comunicare tale circostanza al proprio medico di medicina generale ovvero al pediatra di libera scelta o all'operatore di sanità pubblica del servizio di sanità pubblica territorialmente competente;
- di osservare la permanenza domiciliare con isolamento fiduciario, mantenendo lo stato di isolamento per 14 giorni;
- di osservare il divieto di spostamenti e viaggi;
- di rimanere raggiungibile per ogni eventuale attività di sorveglianza;
- in caso di comparsa di sintomi, di avvertire immediatamente il medico di medicina generale o il pediatra di libera scelta o l'operatore di sanità pubblica territorialmente competente per ogni conseguente determinazione.


È esclusa ogni applicabilità della misura al transito e trasporto merci e a tutta la filiera produttiva da e per la Puglia.

La comunicazione istituzionale della Regione Puglia, provvederà a diffondere il contenuto della presente ordinanza sull'intero territorio regionale, in ogni porto, aeroporto, stazione ferroviaria nonché avvalendosi della collaborazione della competente Sezione dell'Assessorato ai Trasporti della Regione Puglia, provvederà a diffondere il contenuto della presente ordinanza anche ai gestori del servizio di trasporto passeggeri su gomma interregionale, affinché ne diano avviso su ogni mezzo di trasporto.

La mancata osservanza degli obblighi di cui alla presente ordinanza, comporterà le conseguenze sanzionatorie come per legge (art. 650 c.p., se il fatto non costituisce più grave reato).
  • Regione Puglia
  • Polizia Ferroviaria
Speciale Coronavirus

Speciale Coronavirus

Tutti gli aggiornamenti

1155 contenuti
Altri contenuti a tema
RED 2023: la dotazione finanziaria pugliese per i cittadini in difficoltà RED 2023: la dotazione finanziaria pugliese per i cittadini in difficoltà Le domande vanno presentate entro il 5 gennaio 2024
Polfer, controlli a tappeto anche a Terlizzi Polfer, controlli a tappeto anche a Terlizzi I numeri dell'azione di prevenzione crimini portata a termine dal Compartimento per la Puglia, Basilicata e Molise
Finita l'emergenza per Covid-19. C'è l'annuncio dell'OMS Finita l'emergenza per Covid-19. C'è l'annuncio dell'OMS La comunicazione del direttore generale dell'Organizzazione mondiale della sanità, Tedros Ghrebreyesus
4 decessi nelle ultime ore. Tutti i dati sul Covid in Puglia ed a Terlizzi 4 decessi nelle ultime ore. Tutti i dati sul Covid in Puglia ed a Terlizzi 16 persone si trovano in terapia intensiva
Covid, svolta su asintomatici: dopo 5 giorni potranno uscire senza tampone Covid, svolta su asintomatici: dopo 5 giorni potranno uscire senza tampone In arrivo nel 2023 le nuove regole per la gestione dei contagi su tutto il territorio nazionale
Vaccini anti-Covid, tutti i dati aggiornati di Terlizzi Vaccini anti-Covid, tutti i dati aggiornati di Terlizzi Vicine le 65mila somministrazioni complessive
In Puglia quasi 1200 casi di Covid nelle ultime ore In Puglia quasi 1200 casi di Covid nelle ultime ore Numero dei decessi in crescita, due registrati nella giornata di ieri
Coronavirus, 5 vittime in Puglia nelle ultime ore Coronavirus, 5 vittime in Puglia nelle ultime ore Superati i 13 milioni di test da inizio pandemia
© 2001-2024 TerlizziViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TerlizziViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.