opposizione
opposizione
Politica

Lo "sciopero" bianco delle opposizioni

Le minoranze restano in silenzio in aula per protestare contro la maggioranza

Sciopero bianco da parte dei consiglieri comunali di opposizione che ieri sera, nel corso della seduta in cui tra le altre cose all'ordine del giorno c'erano argomento cruciali come il piano sociale di zona e il dimensionamento della rete scolastica, hanno annunciato l protesta del silenzio. Nessun intervento, nessun voto, sui punti all'ordine del giorno iscritti nella seduta. Avevano programmato di indossare addirittura il bavaglio, poi alla fine hanno optato per una forma di protesta «più istituzionale.

Il dito è puntato contro i tempi di convocazione delle sedute consiliari. «Anche il prossimo consiglio comunale è stato convocato pochi giorni prima della seduta» scrivono i consiglieri di Forza Italia, Pd, Città Civile e "P. Vitagliano sindaco". «Gli atti sono stati inviati venerdì alle e-mail dei consiglieri comunali, come se ognuno andasse in giro con pc e stampante, centinaia e centinaia di pagine da leggere, studiare, approfondire, senza la possibilità di stamparli dalla postazione appositamente creata nell'ufficio di segreteria, essendo l'ufficio chiuso il sabato e la domenica».

E ancora: «non viene data la possibilità di affrontare discussioni costruttive nelle commissioni consiliari, là dove solo il senso di responsabilità dei consiglieri comunali di minoranza viene garantito il numero legale per la validità delle sedute stesse» denunciano dall'opposizione. «Spesso sono completamente assenti anche dirigenti e funzionari che dovrebbero spiegare tecnicamente i provvedimenti all'ordine del giorno, le stesse commissioni si tengono solo qualche giorno prima del consiglio comunale».

Insomma, la tesi è che le opposizioni non avrebbero modo di discutere gli argomenti all'interno dei loro movimenti e partiti.
Da qui la decisione del silenzio: le minoranze, pur presenti in aula, hanno scelto deliberatamente di non partecipare alla discussione e al voto dei punti all'ordine del giorno in scaletta.
  • consiglio comunale
Altri contenuti a tema
Gemmato: «Mi fa piacere che la Commissione Affari Istituzionali abbia confermato le nostre posizioni» Gemmato: «Mi fa piacere che la Commissione Affari Istituzionali abbia confermato le nostre posizioni» Il sindaco commenta il voto unanime della commissione consiliare
Censum e Xyella: martedì prossimo in Consiglio comunale Censum e Xyella: martedì prossimo in Consiglio comunale Maggioranza e opposizioni d'accordo sulla data
Caso Censum, il sindaco Gemmato chiede convocazione Consiglio comunale Caso Censum, il sindaco Gemmato chiede convocazione Consiglio comunale «Si tratta di una vicenda grave - spiega il sindaco - rispetto alla quale i cittadini meritano di essere correttamente aggiornati e informati attraverso un confronto pubblico nella massima assise cittadina»
Educazione alla cittadinanza nelle scuole, Terlizzi aderisce alla proposta Educazione alla cittadinanza nelle scuole, Terlizzi aderisce alla proposta Prima firmataria è la consigliera Vittoria Allegretti
Diritto allo studio, venerdì in Consiglio comunale Diritto allo studio, venerdì in Consiglio comunale Si torna anche a parlare di chiusura dei passaggi a livello
Tempi di convocazione del Consiglio comunale, le opposizioni scrivono al Prefetto Tempi di convocazione del Consiglio comunale, le opposizioni scrivono al Prefetto «In via del tutto anomala, irregolare e illegittima, la prossima seduta di Consiglio de quo è stata "deliberata" con un emendamento del Sindaco ad una deliberazione»
Piano sociale di zona in Consiglio comunale Piano sociale di zona in Consiglio comunale All'ordine del giorno al dimensionamento della rete scolastica
Adesione Carta di Avviso Pubblico e contrasto allo spreco alimentare, stamattina si riunisce il Consiglio comunale Adesione Carta di Avviso Pubblico e contrasto allo spreco alimentare, stamattina si riunisce il Consiglio comunale In discussione anche il Documento Unico di Programmazione per il triennio della programmazione finanziaria 2019/2021
© 2001-2019 TerlizziViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TerlizziViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.