I Carabinieri
I Carabinieri
Cronaca

Interdittiva antimafia per un'azienda di Terlizzi

Il provvedimento è stato emesso dalla Prefettura nei confronti della Nuova Adriatica Car s.r.l.

La Prefettura di Bari ha emesso due interdittive antimafia a carico di altrettante aziende. Una di queste, la Nuova Adriatica Car s.r.l., ha sede a Terlizzi. Nelle due informative si ritiene che ci sia il rischio di infiltrazione mafiosa verso le società, sulla base di collegamenti con soggetti appartenenti o contigui alla criminalità.

In particolare, a Terlizzi, i Carabinieri del Nucleo Informativo hanno eseguito un'interdittiva antimafia e il diniego di iscrizione nella white list, ai sensi degli articoli 84 comma 4, 89 bis e 91 comma 6 del decreto legislativo n. 159/2011, emessa dalla Prefettura di Bari, nei confronti del 37enne Saverio Dello Russo, socio unico e anche amministratore della Nuova Adriatica Car s.r.l. che esercita l'attività di autodemolizione, di recupero e preparazione al riciclaggio di rifiuti solidi urbani.

A Valenzano, invece, gli stessi militari del Comando Provinciale di Bari hanno dato esecuzione a un'informazione antimafia interdittiva, ai sensi degli articoli 91 e 100 del decreto legislativo n. 159/2011, che impedisce di avere rapporti con la pubblica amministrazione, emessa sempre dalla Prefettura di Bari, nei confronti del 59enne imprenditore Antonio Perilli, già consigliere comunale e titolare firmatario dell'omonima ditta individuale che esercita l'attività di impresa edile.

Entrambi i provvedimenti scaturiscono da «una serie di risultanze informative che fanno ritenere sussistente il concreto e attuale pericolo di infiltrazione mafiosa nei confronti delle società, sulla base - spiegano i Carabinieri - di accertati collegamenti con soggetti appartenenti o contigui alla criminalità organizzata».
  • mafia
  • Direzione Investigativa Antimafia
Altri contenuti a tema
L'ex Procuratore Capo Giuseppe Volpe spiega l'evoluzione delle mafie in Puglia L'ex Procuratore Capo Giuseppe Volpe spiega l'evoluzione delle mafie in Puglia Prima intervista ai protagonisti del Festival per la Legalità
A Terlizzi «opera il clan Dello Russo, contiguo al clan Conte» A Terlizzi «opera il clan Dello Russo, contiguo al clan Conte» Lo afferma la Direzione Investigativa Antimafia evidenziando «la sua assoluta egemonia nei traffici di stupefacenti»
In Puglia aumento del «welfare mafioso di prossimità»: l'allarme dell'Antimafia In Puglia aumento del «welfare mafioso di prossimità»: l'allarme dell'Antimafia Sanità, turismo e ristorazione sono i settori più a rischio, secondo la relazione della Direzione Investigativa Antimafia
Relazione Dia, ecco come la mafia diventerà forte grazie al Coronavirus Relazione Dia, ecco come la mafia diventerà forte grazie al Coronavirus Pubblicata la seconda relazione semestrale, un capitolo intero è dedicato all'emergenza sanitaria
«Su Terlizzi si registra la presenza del gruppo Dello Russo» «Su Terlizzi si registra la presenza del gruppo Dello Russo» Lo certifica la semestrale relazione dell'Antimafia. Che aggiunge: «Presente anche il clan Capriati»
Operazioni "Porto" e "Pandora", stroncata l'espansione del clan Capriati a Terlizzi Operazioni "Porto" e "Pandora", stroncata l'espansione del clan Capriati a Terlizzi La fotografia fatta dalla Direzione Investigativa Antimafia. Ma in città resta attivo il clan Dello Russo-Ficco
«I Dello Russo per colmare il vuoto di potere dei Baldassarre» «I Dello Russo per colmare il vuoto di potere dei Baldassarre» Secondo l'Antimafia le recenti condanne possono segnare l'avvicendamento tra i due clan
Maxiblitz del Ros, 104 arresti: in manette anche diversi esponenti di Terlizzi Maxiblitz del Ros, 104 arresti: in manette anche diversi esponenti di Terlizzi Operazione "Pandora": disarticolati i clan Mercante-Diomede e Capriati
© 2001-2021 TerlizziViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TerlizziViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.