gilet arancioni
gilet arancioni
attualità

I Gilet Arancioni fermano Terlizzi a colpi di clacson

Riuscita la protesta del mondo agricolo

I gilet arancioni scendono in piazza a Terlizzi per protestare contro Regione Puglia e Governo nazionale incapaci di dare adeguate e tempestive risposte a gravissimi problemi prima fra tutti la Xylella. Ma il batterio killer che uccide gli ulivi non è l'unica criticità: gli agricoltori protestano contro il blocco dei fondi PSR da parte del governo guidato da Michele Emiliano e contro i risarcimenti delle gelate che colpirono il territorio a inizio 2017. Risultato: un intero comparto è in ginocchio.
Ieri in piazza Cavour decine di trattori e centinaia di agricoltori con gilet arancioni. Città e traffico paralizzati per qualche ora, cittadini messi davanti a un problema gravissimi che tocca tutti e non solo il comparto. Lo dimostrano i giovani studenti dell'istituto "Agrario" di Terlizzi in testa al corteo a guidare la protesta. Al fianco dei gilet arancioni tutta la politica: il sindaco Ninni Gemmato, gli assessori, il presidente del Consiglio comunale Mario Ruggiero e il consiglio comunale. A bordo di un trattore sfila il gonfalone ufficiale della città di Terlizzi. E giovedì si replica, questa volta a Roma davanti al ministero per le Politiche Agricole.
30 fotoGilet arancioni a Terlizzi
gilet arancionigilet arancionigilet arancionigilet arancionigilet arancionigilet arancionigilet arancionigilet arancionigilet arancionigilet arancionigilet arancionigilet arancionigilet arancionigilet arancionigilet arancionigilet arancionigilet arancionigilet arancionigilet arancionigilet arancionigilet arancionigilet arancionigilet arancionigilet arancionigilet arancionigilet arancionigilet arancionigilet arancionigilet arancionigilet arancioni
  • agricoltura
  • gilet arancioni
Altri contenuti a tema
Xylella, firmato il decreto emergenza: la soddisfazione dei gilet arancioni Xylella, firmato il decreto emergenza: la soddisfazione dei gilet arancioni «Il Movimento dei Gilet Arancioni ha ottenuto il risultato cercato in questi mesi di lotta»
Piano di sviluppo rurale, Coldiretti: «Spento il sogno di 5 mila giovani» Piano di sviluppo rurale, Coldiretti: «Spento il sogno di 5 mila giovani» «Per colpa della macchina burocratica dell’Assessorato all’Agricoltura regionale che ha creato il caos»
Xylella, c'è il decreto. Mario Ruggiero ringrazia i gilet arancioni Xylella, c'è il decreto. Mario Ruggiero ringrazia i gilet arancioni Il Ministro: «E' stato confermato quello che ho sempre ribadito, ossia che stavamo di fronte a una vera e propria emergenza»
Gelate: il Governo beffa gli agricoltori e trasforma il decreto in disegno legge Gelate: il Governo beffa gli agricoltori e trasforma il decreto in disegno legge Forza Italia: «Adesso ci vorranno mesi». Emiliano: «Sciopero generale di tutta la Puglia»
Gilet arancioni, Spagnoletti Zeuli: «Ha vinto l'amore per la terra» Gilet arancioni, Spagnoletti Zeuli: «Ha vinto l'amore per la terra» «È stata la vittoria di un popolo unito, di uomini e donne che amano la propria terra»
Gilet arancioni a Roma, i volti dei terlizzesi (e non solo) Gilet arancioni a Roma, i volti dei terlizzesi (e non solo) Il racconto fotografico della manifestazione di protesta dei Gilet Arancioni a Roma, giovedì 14 febbraio in piazza Santi Apostoli
Gilet Arancioni, Emiliano: «Pronti ad attingere all'avanzo di amministrazione se il governo lo sblocca» Gilet Arancioni, Emiliano: «Pronti ad attingere all'avanzo di amministrazione se il governo lo sblocca» Il governatore conferma il sostegno agli agricoltori
Gilet arancioni, Terlizzi protagonista: ora si attendono i risultati Gilet arancioni, Terlizzi protagonista: ora si attendono i risultati Il sindaco Ninni Gemmato: «E' il momento della cautela, attendiamo per comprendere i contorni delle concessioni offerte»
© 2001-2019 TerlizziViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TerlizziViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.