sovereto
sovereto
attualità

Borgo di Sovereto è salvo: giudici danno ragione al Comune

Il sindaco Gemmato: «E' la vittoria dei terlizzesi»

Il borgo di Sovereto è salvo, nessuna costruzione residenziale potrà essere consentita nell'ambito del nucleo medievale della frazione di Terlizzi: la trasformazione da zona B (zona cosiddetta di completamento e quindi soggetta a costruzioni residenziali) a zona A (a carattere storico, artistico e di particolare pregio ambientale, quindi sottoposte a tutela), decisa dal Comune di Terlizzi nel 2014, è legittima. A confermarlo è la terza sezione del TAR per la Puglia che, con sentenza definitiva numero 1466/2018, ha respinto il ricorso della Costruzioni De Chirico s.r.l contro il Comune di Terlizzi. In particolare il ricorrente aveva chiesto l'annullamento della variante al Piano Regolatore Generale "Borgo di Sovereto" approvata dal Consiglio comunale di Terlizzi il 22 gennaio del 2014. Attorno a questa stessa delibera è in corso un altro procedimento di carattere penale presso il Tribunale di Trani per il quale la Procura ha chiesto l'archiviazione.
Tale deliberazione consiliare, si legge nella sentenza del TAR Puglia, «contiene, nelle premesse e nel deliberato, tutte le motivazioni, le indicazioni, gli obiettivi ed i criteri di impostazione che hanno indotto il Consiglio Comunale di Terlizzi ad approvare l'atto di indirizzo di variante al P.R.G.».

«Il potere esercitato nel caso di specie dal Comune di Terlizzi nell'adozione della contestata variante al P.R.G. - confermano i giudici amministrativi - si conforma perfettamente alle considerazioni sopra espresse dal Consiglio di Stato in riferimento alle prerogative concesse dalla legge al Comune, in materia di pianificazione urbanistica. Nella vicenda per cui è causa vi è piena rispondenza tra la nuova destinazione assegnata al Borgo Sovereto e l'ispirazione di fondo della variante allo strumento urbanistico (...)».

Soddisfatto il sindaco Ninni Gemmato: «Eravamo certi di essere nel giusto e oggi anche la giustizia amministrativa certifica la legittimità dell'operato sia del Consiglio comunale che dell'Amministrazione, operato ispirato esclusivamente dall'interesse pubblico e dalla salvaguardia del Borgo di Sovereto. Non è la mia vittoria, è la vittoria della città, dei terlizzesi e di Sovereto.»
  • Ninni Gemmato
  • borgo di sovereto
  • tar puglia
Altri contenuti a tema
1 Terremoto, Gemmato: «Attuati protocolli di sicurezza nelle scuole» Terremoto, Gemmato: «Attuati protocolli di sicurezza nelle scuole» L'Assessore Allegretti: «Predisposti sopralluoghi tecnici»
Cimitero, botta e risposta tra opposizioni e Amministrazione comunale Cimitero, botta e risposta tra opposizioni e Amministrazione comunale I primi chiedono una discussione in Consiglio sul project financing. Gli amministratori replicano: «Grave ingerenza»
Istituto Agrario "de Gemmis": Il sindaco Gemmato scrive alla Città Metropolitana di Bari Istituto Agrario "de Gemmis": Il sindaco Gemmato scrive alla Città Metropolitana di Bari Una missiva con la quale Gemmato chiede il rifacimento delle serre didattiche presso l’istituto Agrario
Nuovamente operativo il Laboratorio di Biologia Molecolare  del "Sarcone" Nuovamente operativo il Laboratorio di Biologia Molecolare del "Sarcone" Gemmato: «Evidente che i vertici ASL hanno constatato il livello importante di cittadini serviti»
1 Sicurezza sulla provinciale 112, Ninni Gemmato scrive alla Città Metropolitana Sicurezza sulla provinciale 112, Ninni Gemmato scrive alla Città Metropolitana Si ripropone la necessità di rafforzare le misure di prevenzione lungo questa importante arteria
Il sindaco sull'aumento della TARI: «I maggiori costi non sono stati decisi dall'Amministrazione comunale» Il sindaco sull'aumento della TARI: «I maggiori costi non sono stati decisi dall'Amministrazione comunale» Approvato Bilancio di Previsione, il sindaco: «Realizzeremo quanto promesso»
Ospedale Nord Barese, il sindaco Gemmato incontra Emiliano Ospedale Nord Barese, il sindaco Gemmato incontra Emiliano L’incontro si terrà oggi presso la sede della Regione Puglia
Il sindaco: «L'odio genera violenza e la violenza si esercita anche con le offese» Il sindaco: «L'odio genera violenza e la violenza si esercita anche con le offese» Nel discorso del sindaco un appello a riconoscere e rispettare l'avversario in tutti i contesti della vita
© 2001-2019 TerlizziViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TerlizziViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.