vito montanaro
vito montanaro
Cronaca

Appalti e forniture truccate, arrestato il direttore Asl Bari Vito Montanaro

Il dirigente coinvolto in un'inchiesta a Matera

Una maxi inchiesta della Procura della Repubblica di Matera su concorsi e forniture dell'Azienda Sanitaria lucana ha portato questa mattina ad arresti eccellenti, tra i quali spicca quello del direttore generale dell'Asl Bari, Vito Montanaro e del responsabile dell'anticorruzione della stessa Asl, l'avvocato Luigi Fruscio.

Ci sono anche loro, infatti, tra le trenta persone destinatarie di misure cautelari nell'ambito di una indagine, coordinata dalla Procura di Matera, su presunti illeciti nella sanità lucana. A quanto si apprende ai due indagati pugliesi, entrambi agli arresti domiciliari, viene contestato un episodio di abuso d'ufficio legato ad un presunto concorso truccato alla Asl di Matera.

Secondo quanto emerge dalle indagini, Vito Montanaro, dg della Asl di Bari, ai domiciliari nell'ambito di una indagine sulla sanità lucana della Procura di Matera, sarebbe intervenuto, rivolgendosi al direttore generale della Asl materana Pietro Quinto, per agevolare il posizionamento "utile" in graduatoria di Luigi Fruscio, attualmente responsabile anti-corruzione della Asl di Bari (anche lui ai domiciliari), nel concorso indetto nel giugno 2017 per un posto da dirigente alla ASM.

Il buon punteggio, «attribuito a tavolino», ritengono gli inquirenti, avrebbe consentito a Fruscio lo «scorrimento della graduatoria con assunzione presso altre aziende sanitarie locali». Ai due indagati si contestano i reati di abuso d'ufficio e rivelazione di segreti d'ufficio. Trenta, in tutto, le misure restrittive eseguite da parte della Guardia di Finanza di Matera.

L'inchiesta è partita da un'operazione sul sistema sanitario in Basilicata nei confronti di persone coinvolte «a vario titolo in fatti riconducibili a reati contro la Pubblica amministrazione». L'attività «ha visto impegnati, allo stato, circa 100 tra uomini e donne delle Fiamme Gialle». Negli ultimi giorni Montanaro, braccio destro di Michele Emiliano per quanto riguarda la sanità, era impegnato tra Molfetta, Terlizzi e Corato per l'attuazione del Piano di riordino ospedaliero.

Il sindaco di Terlizzi Ninni Gemmato lo aveva incontrato, il 4 luglio scorso, insieme a Michele Emiliano e al direttore di dipartimento Giancarlo Riuscitti, per chiedergli di fermare la chiusura dell'ospedale di Terlizzi e di procedere subito alla costituzione di una commissione tecnica per 'l'individuazione della sede dell'Ospedale Unico del Nord Barese.

Il rischio ora è che questa vicenda possa rallentare il già lento (anzi, di fatto ancora fermo) processo verso la realizzazione di un presidio unico di primo livello sul nostro territorio. L'augurio è che il manager possa chiarire la sua posizione.
  • ospedale
  • asl
  • vito montanaro
Altri contenuti a tema
Ospedale, il sindaco Gemmato a Emiliano: «Rispettare norme di sicurezza» Ospedale, il sindaco Gemmato a Emiliano: «Rispettare norme di sicurezza» Dura lettera del sindaco di Terlizzi all'indirizzo dei vertici dell'Asl Bari
Ospedale, l'ira di Marcello Gemmato: «Disegno preordinato di svuotamento del nosocomio terlizzese» Ospedale, l'ira di Marcello Gemmato: «Disegno preordinato di svuotamento del nosocomio terlizzese» Critiche da parte del parlamentare di Fratelli d'Italia all'accorpamento di Medicina e Chirurgia
1 Chirurgia e Medicina accorpati, altro colpo all'integrità dell'ospedale di Terlizzi Chirurgia e Medicina accorpati, altro colpo all'integrità dell'ospedale di Terlizzi Il direttore di Chirurgia esprime disaccordo rispetto alla decisione della direzione medica
Litigano per un muretto a secco: uno dei due ferito a morsi Litigano per un muretto a secco: uno dei due ferito a morsi Punti di sutura a una mano dopo una lite in campagna in località Gurgo
Ospedale Terlizzi, 13 milioni di euro spesi per essere destinato a chiudere Ospedale Terlizzi, 13 milioni di euro spesi per essere destinato a chiudere La denuncia del consigliere regionale Damascelli
1 Ospedale del Nord Barese, Spaccavento ammette il fallimento del progetto Ospedale del Nord Barese, Spaccavento ammette il fallimento del progetto Dopo due anni il promotore della Carta di Ruvo lascia la responsabilità del progetto
Ospedale, Marcello Gemmato affronta la questione davanti al ministro Grillo Ospedale, Marcello Gemmato affronta la questione davanti al ministro Grillo Intanto dalla Regione Puglia ancora tutto fermo sul fronte dell'ospedale unico del Nord Barese
Un altro infarto sventato in extremis al pronto soccorso di Terlizzi Un altro infarto sventato in extremis al pronto soccorso di Terlizzi Un uomo di 47 anni colto da dolore improvviso allo stomaco
© 2001-2018 TerlizziViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TerlizziViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.