Striscioni contro la chiusura
Striscioni contro la chiusura
Politica

Urgenze radiologiche notturne e nei festivi cancellate al "Sarcone". Duro Gemmato

Lo sfogo del Sindaco di Terlizzi: «Al peggio non c'è mai fine»

«È incredibile: nel presidio "Michele Sarcone" di Terlizzi, ora anche per le urgenze radiologiche nelle ore notturne e nei giorni festivi non sono disponibili né medici, né tecnici radiologi, né macchinari. È stata cancellata pure la reperibilità medica.
L'ASL Bari in una nota conferma che "in caso di necessità di esecuzione di esami TAC, in caso di assoluta e indifferibile necessità l'esame potrà essere svolto presso le UU.OO. di Radiologia degli Ospedali vicinori"».

Le parole sono quelle scritte non senza amarezza dal sindaco di Terlizzi, Ninni Gemmato, che continua la sua battaglia per cercare di riottenere alcuni servizi di assistenza sanitaria primaria nella Città dei Fiori e nel suo presidio ormai svuotato di quasi tutto da un Piano di riordino che non piace a parte della politica, ma soprattutto a personale e utenza.

Gemmato ha quindi spiegato che «Le radiografie tradizionali saranno effettuate "solo in casi in casi di assoluta ed indifferibile necessità di esecuzione dell'esame", ma il referto verrà analizzato dai medici dell'ospedale di Corato.
In altre parole - insiste il Sindaco - se uno dei pazienti ricoverati nei reparti di riabilitazione dovesse malauguratamente aggravarsi e quindi aver bisogno di una TAC, prima di ricevere le dovute cure dovrà essere trasferito in ambulanza in un altro ospedale con il rischio di perdere del tempo prezioso. Non ci sono più parole per commentare quello che succede negli ospedali di Terlizzi, Molfetta e Corato», è la sua amara presa di coscienza.

C'è evidentemente un problema Terlizzi che dev'essere affrontato una volta per tutte, ma in campagna elettorale diviene impossibile farlo. Cancellate, secondo Gemmato, anche le TAC per i pazienti post-acuzie: «Dopo aver cancellato nei mesi scorsi i reparti di Medicina, Chirurgia e Pneumologia e dopo aver chiuso il pronto soccorso in piena emergenza Covid-19 - scrive ancora il primo cittadino -, adesso la Regione Puglia cancella servizi essenziali come la TAC per i pazienti post-acuzie già ricoverati, mettendo a serio rischio la sicurezza dei pazienti stessi.

In una lettera ufficiale - spiega - ho chiesto con urgenza al Direttore Asl Bari, Antonio Sanguedolce, e all'Assessore regionale alla Sanità Michele Emiliano di ripristinare la pronta disponibilità medica nella unità operativa complessa di Radiologia per assicurare che tutte le attività di diagnostica avvengano con immediata tempestività».

Una richiesta che in tanti sperano non cada nel vuoto.
  • Ninni Gemmato
  • ospedale michele sarcone
Altri contenuti a tema
Il Sindaco di Terlizzi: «Questa è la terra dei fiori, dell’olio e dell’agricoltura. No allo stoccaggio di scorie di qualsiasi genere» Il Sindaco di Terlizzi: «Questa è la terra dei fiori, dell’olio e dell’agricoltura. No allo stoccaggio di scorie di qualsiasi genere» Ninni Gemmato prende posizione contro il Governo giallo-rosso ed annuncia il sostegno a chi farà valere le ragioni della gente del Parco dell'Alta Murgia
Sospesa ordinanza anti-assembramento a Terlizzi: superata dal nuovo Decreto Sospesa ordinanza anti-assembramento a Terlizzi: superata dal nuovo Decreto Le spiegazioni del Sindaco Ninni Gemmato
2 Automedica da Terlizzi a Ruvo: Gemmato scrive a Sanguedolce, Emiliano e Montanaro Automedica da Terlizzi a Ruvo: Gemmato scrive a Sanguedolce, Emiliano e Montanaro Il primo cittadino infuriato per la decisione della ASL Bari
1 Ospedale Terlizzi, da domani l'automedica sarà trasferita a Ruvo di Puglia Ospedale Terlizzi, da domani l'automedica sarà trasferita a Ruvo di Puglia Un duro colpo per tutta la comunità locale
Il Sindaco Gemmato firma l'ordinanza anti-assembramento Il Sindaco Gemmato firma l'ordinanza anti-assembramento Giro di vite nelle misure di prevenzione contro il Covid19 per le feste natalizie
«Vi racconto il mio travagliato pre-ricovero post-covid al 'Michele Sarcone' di Terlizzi» «Vi racconto il mio travagliato pre-ricovero post-covid al 'Michele Sarcone' di Terlizzi» Un operatore socio-sanitario, positivo al virus, è rimasto in attesa in ambulanza all'esterno del nosocomio per quarantacinque minuti
Vivere dopo il Covid: a Terlizzi i primi otto pazienti per recuperare la capacità respiratoria Vivere dopo il Covid: a Terlizzi i primi otto pazienti per recuperare la capacità respiratoria La loro età varia dai 36 ai 70 anni e lavoreranno in palestra con personale medico esperto
Il Comitato Tutela Salute di Terlizzi scrive a Lopalco Il Comitato Tutela Salute di Terlizzi scrive a Lopalco La lettera integrale rivolta all'Assessore regionale alla Sanità per chiarire senza più indugi il futuro dell'Ospedale "Sarcone"
© 2001-2021 TerlizziViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TerlizziViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.