carabinieri lecce
carabinieri lecce
Cronaca

I Dello Russo-Ficco rifornivano di droga il Salento

Quattro i terlizzesi coinvolti: Michela De Ruvo, Giambattista De Sario, Roberto Dello Russo e Paolo Ficco

Terlizzi centrale di rifornimento di cocaina, eroina, marijuana e hashish in parte del Salento, un vero e proprio "hub" commerciale di sostanze stupefacenti tra l'Italia e l'Albania.

Dietro l'acquisto di imponenti partite di cocaina, eroina, marijuana e hashish c'erano le famiglie Dello Russo-Ficco, come emerso dalle indagini dei Carabinieri della Compagnia di Tricase, concluse con l'operazione "Short message", nell'ambito della quale sono state eseguite 41 ordinanze di custodia cautelare, 30 in carcere e 11 ai domiciliari, firmate dalla giudice per le indagini preliminari Cinzia Vergine.

Tra i fermati anche 4 esponenti del clan Dello Russo-Ficco. Si tratta di Michela De Ruvo, nata a Terlizzi nel 1988, Giambattista De Sario, nato a Terlizzi nel 1975, alias "Rocky", Roberto Dello Russo, nato a Terlizzi nel 1980, alias "Malandrino", e Paolo Ficco, nato a Ruvo di Puglia nel 1979 (gli ultimi tre noti esponenti della mala della cittadina di Terlizzi, ndr) che smerciavano lo stupefacente sulle piazze di Tricase e Tiggiano.

Nel corso delle indagini è stato individuato un fiorente canale di approvvigionamento riconducibile anche a esponenti dell'agguerrito clan malavitoso Dello Russo-Ficco che, a sua volta, si riforniva da persone di nazionalità albanese. Nello specifico, l'operazione "Short message", nell'ambito della quale risultano indagate 55 persone, è stata condotta dalla Carabinieri della Stazione di Specchia e della Compagnia di Tricase dall'ottobre 2015 al dicembre 2017.

Le attività hanno consentito di documentare le attività delinquenziali di due distinte associazioni finalizzate al traffico di sostanze stupefacenti, di cui la prima attiva sui territori di Tricase e Tiggiano, con ramificazioni a Brindisi e nella città di Terlizzi, dedita alla gestione del traffico di sostanze stupefacenti (cocaina, eroina, marijuana e hashish), sulle piazze di spaccio di numerosi comuni della provincia di Lecce.

I fiorenti canali di approvvigionamento erano riconducibili a esponenti del clan malavitoso Dello Russo-Ficco (il filo rosso che legava Tricase a Terlizzi sarebbe stato il legame tra Michela De Ruvo e Sergio Panarese, salentino, che aveva allestito una rete di smercio nel Capo di Leuca, ndr) che, a loro volta, si rifornivano anche da persone di nazionalità albanese.

La seconda, invece, operava su Taurisano e Corsano, volta principalmente al traffico e allo spaccio di eroina nei paesi del basso Salento, gestito da esponenti della criminalità del quartiere 167 della del capoluogo leccese.
  • carabinieri
Altri contenuti a tema
I Carabinieri presentano il calendario e l'agenda storica 2021 I Carabinieri presentano il calendario e l'agenda storica 2021 Dante, Pinocchio e l'Arma: una sintesi dell'Italia
Ritrovato il 49enne andriese scomparso nei giorni scorsi Ritrovato il 49enne andriese scomparso nei giorni scorsi Le forze dell'ordine avevano esteso le ricerche anche sul territorio terlizzese
Carabinieri, il generale Spagnol alla guida della Legione Puglia Carabinieri, il generale Spagnol alla guida della Legione Puglia Il nuovo comandante prende il posto del generale Manzo, nominato al vertice del V Reparto dello Stato Maggiore della Difesa
Con il lockdown diminuisce la criminalità, reati in calo del 31% Con il lockdown diminuisce la criminalità, reati in calo del 31% I dati dei Carabinieri: in calo i furti in appartamento, in diminuzione anche quelli d'auto
Coronavirus, criminali in quarantena. Il colonnello Cairo: «Reati in calo del 31%» Coronavirus, criminali in quarantena. Il colonnello Cairo: «Reati in calo del 31%» Il bilancio del comandante provinciale dell'Arma: «Controllate 89mila persone». Sul futuro: «Terremo alta l'attenzione sull'usura»
Traffico di armi e droga: sgominato il clan Dello Russo Traffico di armi e droga: sgominato il clan Dello Russo Blitz all'alba dei Carabinieri: impiegati oltre 250 militari. I dettagli in una conferenza stampa presieduta dal procuratore Volpe
Lotta al caporalato, oltre 50 arresti dei Carabinieri in Puglia. Bari e Bat le province capofila Lotta al caporalato, oltre 50 arresti dei Carabinieri in Puglia. Bari e Bat le province capofila Nel territorio del capoluogo regionale sono state elevate sanzioni per 1 milione 400 mila euro, su 69 controlli dei militari
Avvicendamento al vertice dell'11° Reggimento Carabinieri Puglia Avvicendamento al vertice dell'11° Reggimento Carabinieri Puglia Al colonnello Saverio Ceglie subentra il parigrado Angelo Primaldo Giurgola
© 2001-2020 TerlizziViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TerlizziViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.