mammografia
mammografia
attualità

Screen mammografici a vuoto, Emiliano ha gli indirizzi sbagliati

I Cinque Stelle criticano la gestione della Regione Puglia sulle politiche di prevenzione

"Le politiche per la prevenzione del tumore alla mammella vanno potenziate. Bisognerebbe preoccuparsi di aggiornare le anagrafiche delle ASL, dal momento che ad oggi migliaia di lettere inviate per invitare le donne pugliesi ad effettuare gli screening mammografici gratuiti previsti dal programma regionale tornano indietro perché l'indirizzo è sbagliato; così come vanno implementate le Breast Unit, dato che sono tante quelle annunciate, ma pochissime quelle che funzionano". Lo dichiara il consigliere del M5S Mario Conca a margine del convegno sullo screening mammografico che si è tenuto nell'aula del Consiglio Regionale.

"Molte cittadine - continua Conca - che rientrano nella fascia d'età ritenuta a rischio non sanno della possibilità di effettuare questi screening e non hanno mai ricevuto alcuna comunicazione in merito perché hanno cambiato domicilio o residenza e le ASL non hanno aggiornato le loro schede o peggio ancora non le hanno proprio inviate. Un problema a cui va posto subito rimedio, per attuare una strategia efficace per la prevenzione. È grave che una donna scopra di avere un tumore infiltrante alla mammella, che magari avrebbe potuto essere diagnosticato per tempo se solo la lettera fosse arrivata all'indirizzo giusto. Così come è grave - prosegue - che il Dipartimento Salute dica alle alle associazioni di fare il passaparola per indicare i nove centri di riferimento pugliesi che rientrano nel piano Nazionale Esiti perché raggiungono i 150 interventi ogni anno per il tumore alla mammella. In Puglia - prosegue - abbiamo molti ospedali che ne fanno solo dieci l'anno, un numero troppo basso che non consente di avere la manualità richiesta per questo tipo di operazioni. Non si può lasciare l'informazione in questo campo alla discrezionalità delle associazioni, ma è il Dipartimento che deve dare linee guida alle direzioni generali, a cui spetterà poi il compito d'indicare alle loro chirurgie di non accettare questo tipo di interventi pena la non corresponsione del drg. Altro tema su cui abbiamo sentito tanti spot da parte del Governo regionale, ma pochi atti concreti è quello delle Breast Unit, su cui siamo fermi agli annunci. Le associazioni di volontariato sono riuscite a sopperire in parte alle inadempienze del pubblico rendendo più umana la sanità - conclude il consigliere cinquestelle - ma hanno limiti oggettivi e una mancanza di risorse che non consente loro una presa in carico totale".
  • ospedale
Altri contenuti a tema
Incendio in ospedale: chiuso il reparto di Radiologia Incendio in ospedale: chiuso il reparto di Radiologia I vigili del fuoco hanno disposto la chiusura a scopo precauzionale
ULTIM'ORA - Principio d'incendio all'ospedale di Terlizzi ULTIM'ORA - Principio d'incendio all'ospedale di Terlizzi Un corto circuito ha mandato in tilt l'impianto elettrico
1 Movimento ospedale unico del Nordbarese, Albrizio prende il posto di Spaccavento Movimento ospedale unico del Nordbarese, Albrizio prende il posto di Spaccavento «Il progetto della Carta di Ruvo va avanti» assicura Albrizio alla sua prima uscita pubblica da coordinatore
Ospedale Terlizzi, «si rischia di sprecare 13 milioni di euro» Ospedale Terlizzi, «si rischia di sprecare 13 milioni di euro» Interrogazione parlamentare da parte dell'on. Marcello Gemmato
Ancora stallo nell'ospedale di Terlizzi, la protesta dei sindacati Fials e Confsal Ancora stallo nell'ospedale di Terlizzi, la protesta dei sindacati Fials e Confsal Chirurgia e Medicina accorpate, disagi e rischio infezioni
Ospedale, il sindaco Gemmato a Emiliano: «Rispettare norme di sicurezza» Ospedale, il sindaco Gemmato a Emiliano: «Rispettare norme di sicurezza» Dura lettera del sindaco di Terlizzi all'indirizzo dei vertici dell'Asl Bari
Ospedale, l'ira di Marcello Gemmato: «Disegno preordinato di svuotamento del nosocomio terlizzese» Ospedale, l'ira di Marcello Gemmato: «Disegno preordinato di svuotamento del nosocomio terlizzese» Critiche da parte del parlamentare di Fratelli d'Italia all'accorpamento di Medicina e Chirurgia
1 Chirurgia e Medicina accorpati, altro colpo all'integrità dell'ospedale di Terlizzi Chirurgia e Medicina accorpati, altro colpo all'integrità dell'ospedale di Terlizzi Il direttore di Chirurgia esprime disaccordo rispetto alla decisione della direzione medica
© 2001-2018 TerlizziViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TerlizziViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.