Il vetro danneggiato
Il vetro danneggiato
Cronaca

Rompe il vetro della porta del pronto soccorso. Poi fugge

Un uomo è andato in escandescenze dopo aver trovato chiuso il presidio. Indagano i Carabinieri

Giunto al pronto soccorso dell'ospedale di Terlizzi con la moglie e sua figlia - e trovandolo chiuso al pubblico - prima se l'è presa con un muro, poi con una porta, distruggendo un vetro, e infine è fuggito, dileguandosi. Adesso sull'episodio stanno indagando i Carabinieri.

Tutto è iniziato alle ore 19.00 quando una Fiat Stilo - con a bordo tre persone, fra cui una bambina che evidentemente necessitava di cure mediche - è piombata nel parcheggio della struttura sanitaria di via Fiore. L'uomo, padre della minore, dopo essere entrato nella camera calda - il locale, collegato col pronto soccorso, in cui arrivano i mezzi di soccorso e in cui avviene il passaggio di consegne del paziente - ha trovato chiuso il presidio medico.

E così, dopo vari ed irripetibili improperi, si è scagliato contro un muro della struttura a suon di pugni. Ma la sua performance non era ancora finita: l'uomo, infatti, ha colpito con un violento calcio la porta d'ingresso del pronto soccorso, danneggiando un vetro. Infine l'uomo, sorpreso da un improvviso rigurgito di lucidità e nonostante il tentativo di un vigilantes, è riuscito a fuggire, dileguandosi a bordo della propria autovettura verso Molfetta.

Del violento episodio sono stati prontamente informati i militari della locale Tenenza, che indagano per ricostruire la vicenda nei minimi dettagli e per capire le motivazioni del gesto.
  • Carabinieri Terlizzi
Altri contenuti a tema
Ladri nella notte all'Half Moom Cafè: via fondo cassa e alcolici Ladri nella notte all'Half Moom Cafè: via fondo cassa e alcolici Sono entrati per svuotare la cassa e già che c’erano si sono presi anche qualcosa da bere
1 Data alle fiamme un'auto rubata. Una coppia intossicata dal fumo Data alle fiamme un'auto rubata. Una coppia intossicata dal fumo Il rogo in via Bernardi, sul posto Vigili del Fuoco, 118 e Carabinieri: la Fiat Punto era stata rubata a Giovinazzo
Armi e droga nascosti in cucina: assolta una coppia di Terlizzi Armi e droga nascosti in cucina: assolta una coppia di Terlizzi Si tratta di un 39enne e di una 48enne arrestati nel 2016. Il legale: «Valuteremo la richiesta di ingiusta detenzione»
Le strappa dal collo la collana, fermato da un carabiniere libero dal servizio Le strappa dal collo la collana, fermato da un carabiniere libero dal servizio Lo scippatore, appena 16 anni, originario di Bitonto, è stato arrestato e posto ai domiciliari. Recuperata la refurtiva
Carabiniere libero dal servizio fa arrestare uno scippatore Carabiniere libero dal servizio fa arrestare uno scippatore Il 16enne, di Bitonto, è stato bloccato dopo aver strappato una collana d'oro dal collo di una 42enne
Covid-19, anche a Terlizzi controlli con le forze dell'ordine Covid-19, anche a Terlizzi controlli con le forze dell'ordine Un protocollo d'intesa è stato sottoscritto tra la Regione Puglia e la Prefettura di Bari
Salvarono uomo dai binari, encomio ad un maresciallo di Terlizzi Salvarono uomo dai binari, encomio ad un maresciallo di Terlizzi Con lui premiati altri due militari. Ieri la cerimonia all'interno del consiglio comunale di Giovinazzo
Gemmato: «Gli angeli talvolta indossano la divisa» Gemmato: «Gli angeli talvolta indossano la divisa» Secondo il sindaco «il gesto dei due militari ha dimostrato che le forze dell’ordine sono forze buone»
© 2001-2020 TerlizziViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TerlizziViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.