Il sequestro della Guardia Costiera
Il sequestro della Guardia Costiera
Cronaca

Prodotti ittici senza documenti. Una pescheria nei guai

All'interno la Guardia Costiera ha sequestrato triglie, pagelli e cicale senza alcuna documentazione

Triglie, pagelli e cicale sequestrati all'interno di una pescheria, col proprietario sanzionato di 1.500 euro. Succede a Terlizzi, dove i militari della Guardia Costiera di Molfetta hanno accertato illeciti e violazioni durante un controllo sulla filiera ittica barese relativi alla mancata tracciabilità del prodotto.

Il personale della Capitaneria di Porto - Guardia Costiera di Molfetta, infatti, nell'ambito della complessa operazione regionale coordinata dal 6° Centro Controllo Area Pesca della Direzione Marittima della Puglia e della Basilicata Jonica, ha proceduto ad effettuare vari controlli in materia di pesca nei Comuni di Terlizzi e Molfetta, allo scopo di verificare il rispetto della normativa nazionale e comunitaria dei prodotti ittici.

E proprio nel corso di un controllo presso una pescheria di Terlizzi, è stata accertata la presenza di prodotti ittici privi della documentazione attestante la data di cattura, la zona, gli attrezzi utilizzati per la pesca ed altre informazioni utili ai fini di tracciarne la provenienza, comportamento che ha determinato l'elevazione di una sanzione amministrativa di 1.500 euro ed il sequestro di 31,6 chilogrammi tra triglie, pagelli e cicale.

Una parte del prodotto oggetto di sequestro, dichiarato idoneo al consumo umano da parte del medico veterinario (un ispettore degli alimenti di origine animale del servizio SIAV B dell'Azienda Sanitaria Locale di Bari, nda), è stato devoluto in beneficenza ad enti caritatevoli operanti sul territorio, mentre quello non idoneo, è stato distrutto mediante idoneo conferimento presso il servizio di raccolta dei rifiuti.

«I controlli sulla filiera della pesca rientrano nel novero delle attività di prioritario interesse per la Capitaneria di Porto e continueranno, costantemente, sia a mare che a terra - si legge in una nota - per garantire il rispetto delle norme che disciplinano l'intera filiera ittica, al fine di tutelare i consumatori».
  • guardia costiera
  • Controlli Guardia Costiera
  • capitaneria di porto
Altri contenuti a tema
L'ANMI Terlizzi in Capitaneria di Porto per l'omaggio a Santa Barbara L'ANMI Terlizzi in Capitaneria di Porto per l'omaggio a Santa Barbara Ieri la toccante cerimonia a Molfetta
La Capitaneria di Porto celebra Santa Barbara La Capitaneria di Porto celebra Santa Barbara Sarà presente anche la delegazione di Terlizzi dell'ANMI
Ordigno bellico in mare, balneazione vietata alla Trincea sul litorale giovinazzese Ordigno bellico in mare, balneazione vietata alla Trincea sul litorale giovinazzese Emessa un'ordinanza di divieti di navigazione, balneazione e pesca nel raggio di 100 metri dall'area
Trovato senza vita il corpo del giovane scomparso a Polignano Trovato senza vita il corpo del giovane scomparso a Polignano Il ragazzo si era tuffato in acqua nonostante le condizioni meteo proibitive
Al setaccio la filiera della pesca: 7 quintali di merce sequestrata Al setaccio la filiera della pesca: 7 quintali di merce sequestrata Complessa operazione a livello regionale della Guardia Costiera a tutela della sicurezza alimentare
Controlli in pescherie e ristoranti, sequestrati i frutti di mare Controlli in pescherie e ristoranti, sequestrati i frutti di mare Operazione a Giovinazzo e Terlizzi: elevate sanzioni pecuniarie per 2.000 euro
Terlizzi, pesce senza etichetta: commerciante pizzicato dalla Guardia Costiera Terlizzi, pesce senza etichetta: commerciante pizzicato dalla Guardia Costiera Controlli ieri mattina da parte del nucleo di polizia marittima
© 2001-2020 TerlizziViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TerlizziViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.