Guanti in strada
Guanti in strada
Associazioni

Legambiente Terlizzi: «Mascherine e guanti vanno usati con consapevolezza»

Una nota del circolo guidato da Michelangelo Guastamacchia per avviare una profonda riflessione

Vi riportiamo di seguito una interessante nota del gruppo terlizzese di Legambiente, che sottolinea l'importanza del corretto utilizzo di mascherine e guanti in lattice.

«Quasi tutti ormai escono di casa non senza aver prima indossato guanti e mascherina, anche perché diversi sono gli esercizi commerciali che obbligano i clienti ad utilizzare i guanti, anziché far igienizzare le mani con gel idroalcolico. Prevenire il potenziale contagio è essenziale in questa ormai nota "Fase 2", ma il loro utilizzo smodato e scriteriato, specie quando non è necessario, rischia di veicolare il contagio e danneggiare la nostra salute. Ciò, inoltre, incrementa significativamente la quantità di rifiuti da smaltire e rende la nostra città decisamente più sporca a causa del comportamento incosciente di alcuni cittadini, documentato e denunciato dalla nostra associazione, che se ne disfano abbandondoli per strada.
Basti pensare che l'utilizzo quotidiano di guanti e mascherine monouso, anche solo dai due terzi dei cittadini, si traduce in quasi 500 kg di rifiuti indifferenziati in più ogni giorno, circa 180 tonnellate l'anno, cioè oltre il 5% del totale dei rifiuti smaltiti in discarica. Davvero troppo!

Ciò implica un aumento dei costi di smaltimento e si tradurrà quasi inevitabilmente in un incremento della tassa rifiuti a carico di noi cittadini.
Pierluigi Lopalco, responsabile del Coordinamento Regionale Emergenze Epidemiologiche in Puglia, afferma che le mascherine non servono a chi deve semplicemente uscire di casa e che sarebbe opportuno evitarle se si sta all'aperto quando si riesce a garantire il distanziamento dagli altri. Ed è sempre Lopalco ad asserire che i guanti sono più dannosi che utili se utilizzati impropriamente in quanto, non essendo lavati o cambiati ad ogni uso, imbrattano tutto ciò che toccano, veicolando così il contagio, tanto da invitare le amministrazioni comunali a non renderne obbligatorio il loro utilizzo, promuovendo, in sostituzione, l'igienizzazione delle mani con gel idroalcolico.
Adottare un comportamento responsabile è assolutamente essenziale per prevenire il contagio, ma guanti e mascherine devono essere utilizzati con consapevolezza e ragionevolezza: le mascherine, ad esempio, andrebbero indossate negli ambienti chiusi, e all'aperto solo se non si riesce a garantire il distanziamento fisico, avendo cura di smaltirli esclusivamente con l'indifferenziato dopo l'uso.

«I cittadini preferiscano l'utilizzo di mascherine riutilizzabili, cosiddette di comunità, come quelle in tessuto lavabili che possono anche essere autoprodotte secondo le indicazioni diffuse dall'Istituto Superiore di Sanità sul proprio sito internet. L'utilizzo di tali mascherine è consentito dal DPCM 26 Aprile 2020. - è l''appello di Michelangelo Guastamacchia, presidente del Circolo Legambiente di Terlizzi "Amici di Vito e Clara". - Invitiamo i cittadini, poi, a preferire una costante e profonda igiene delle mani, anziché l'utilizzo dei guanti che comporta, tra l'altro, un inutile e dannoso spreco di materiale», conclude.
  • legambiente
Speciale Coronavirus

Speciale Coronavirus

Tutti gli aggiornamenti

346 contenuti
Altri contenuti a tema
Terapie intensive in Puglia, interrogazione parlamentare di Gemmato Terapie intensive in Puglia, interrogazione parlamentare di Gemmato Il deputato terlizzese si è rivolto al ministro Speranza
Dodicimila casi positivi in Puglia dall'inizio dell'emergenza Dodicimila casi positivi in Puglia dall'inizio dell'emergenza 295 nuovi contagi (113 nel barese) e 36 ricoveri nelle ultime ore sul territorio regionale
La Regione fa il punto su scuola e trasporti pubblici in seguito al nuovo Dpcm La Regione fa il punto su scuola e trasporti pubblici in seguito al nuovo Dpcm Emiliano: «L'obiettivo è scaglionare gli orari delle lezioni nelle secondarie e riorganizzare le corse dei mezzi»
Covid, 13.1% di test positivi nelle ultime ore sul territorio regionale Covid, 13.1% di test positivi nelle ultime ore sul territorio regionale Sale l'incidenza della contagiosità in Puglia. 165 casi nel barese
Nuovo decreto di Conte, ulteriori restrizioni Nuovo decreto di Conte, ulteriori restrizioni Somministrazione al banco permessa solo fino alle 18, rinviata di una settimana la decisione sulle palestre
Superati i 5000 attualmente positivi al Covid in Puglia Superati i 5000 attualmente positivi al Covid in Puglia Dodici ricoveri in più rispetto a sabato, il 92.1% dei contagiati è in isolamento domiciliare
Covid, cresce sia il numero di positivi che dei ricoverati in Puglia Covid, cresce sia il numero di positivi che dei ricoverati in Puglia 350 casi nelle ultime ore, 6 i contagiati al momento sul territorio di Terlizzi
Covid, 5 morti e 313 nuovi contagi in Puglia nelle ultime ore Covid, 5 morti e 313 nuovi contagi in Puglia nelle ultime ore Sono 44 i nuovi guariti. In ospedale sono ricoverati in 352, 7 in più rispetto al dato del giovedì
© 2001-2020 TerlizziViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TerlizziViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.