ambulanza
ambulanza
Cronaca

Infarto in corso, uomo salvato in extremis al Pronto Soccorso di Terlizzi

Una prova di buona sanità che ha come protagonisti i medici e i sanitari del "Sarcone"

I medici e gli infermieri dell'ospedale "Sarcone" di Terlizzi non vogliono sentir parlare di "miracolo". Eppure, quello che accaduto oggi pomeriggio a un uomo di 50 anni, terlizzese, strappato a un infarto improvviso grazie all'intervento tempestivo dei sanitari, è qualcosa di più di una storia a lieto fine.
E' la dimostrazione che la buona sanità esiste e va messa in condizione di lavorare bene. E' la dimostrazione che chiudere il Pronto Soccorso di Terlizzi sarebbe una follia in un territorio, come quello del Nord Barese, dove ancora oggi manca un presidio ospedaliero di Primo Livello. E' la dimostrazione che se non ci fosse stato il Pronto Soccorso di Terlizzi oggi saremmo qui a raccontare una storia di tutt'altro tenore.

E' invece questo è il racconto di una vita salvata. La storia inizia ieri sera ed è la storia di un uomo di mezz'età che all'improvviso avverte forti dolori addominali. Il medico curante gli prescrive una Tac, passa la nottata, i dolori persistono, addirittura si estendono fino a quando, nel pomeriggio, l'uomo si reca all'ospedale "Sarcone" per gli ulteriori accertamenti prescritti dal medico. La Tac però non funziona per un guasto temporaneo. Talvolta succede. Ma i dolori sono lì, più forti di prima, questa volta arrivano fino al petto. E così l'uomo decide di non aspettare la riparazione della Tac e si rivolge al Pronto Soccorso. Qui l'equipe di Cardiologia, subito allertata, rileva una forte fibrillazione ventricolare. L'infarto è in corso. Scatta il protocollo da codice rosso. L'uomo viene immediatamente soccorso. I sanitari accendono il defibrillatore. Scarica. E il cuore smette subito di fare i capricci.
Ora il paziente sta meglio. E' stato trasferito al "Mater Dei" di Bari. Dovrà sottoporsi a cure, ma è in vita. E questo è ciò che conta.
E' iniziato così il primo giorno a Terlizzi del nuovo dirigente responsabile del Pronto Soccorso, il dottor Guido Quaranta.
  • ospedale
  • pronto soccorso
Altri contenuti a tema
Ospedale del Nord Barese, Azzollini: «Nella manovra finanziaria stanziate nuove risorse per l'edilizia sanitaria» Ospedale del Nord Barese, Azzollini: «Nella manovra finanziaria stanziate nuove risorse per l'edilizia sanitaria» Per l'ex senatore molfettese potrebbe essere una soluzione per il nostro territorio
La Regione investe 290 milioni in edilizia sanitaria: tra le priorità non c'è l'ospedale del Nord Barese La Regione investe 290 milioni in edilizia sanitaria: tra le priorità non c'è l'ospedale del Nord Barese Nessun finanziamento per il progetto annunciato tre anni fa con la Carta di Ruvo
Problemi all'ospedale di Terlizzi: impossibile prenotare esami di biologia molecolare Problemi all'ospedale di Terlizzi: impossibile prenotare esami di biologia molecolare La denuncia dei consiglieri De Chirico e Volpe
Ora la Regione fa pagare alcuni esami gratuiti contro l'ipertensione, M5S contro Emiliano Ora la Regione fa pagare alcuni esami gratuiti contro l'ipertensione, M5S contro Emiliano «La prevenzione per Emiliano è importante solo in conferenza stampa. Spenti i microfoni non solo non si fa niente di concreto»
Incendio in ospedale: chiuso il reparto di Radiologia Incendio in ospedale: chiuso il reparto di Radiologia I vigili del fuoco hanno disposto la chiusura a scopo precauzionale
ULTIM'ORA - Principio d'incendio all'ospedale di Terlizzi ULTIM'ORA - Principio d'incendio all'ospedale di Terlizzi Un corto circuito ha mandato in tilt l'impianto elettrico
Screen mammografici a vuoto, Emiliano ha gli indirizzi sbagliati Screen mammografici a vuoto, Emiliano ha gli indirizzi sbagliati I Cinque Stelle criticano la gestione della Regione Puglia sulle politiche di prevenzione
1 Movimento ospedale unico del Nordbarese, Albrizio prende il posto di Spaccavento Movimento ospedale unico del Nordbarese, Albrizio prende il posto di Spaccavento «Il progetto della Carta di Ruvo va avanti» assicura Albrizio alla sua prima uscita pubblica da coordinatore
© 2001-2019 TerlizziViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TerlizziViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.