Paolo D'Aniello premiato in Fiera
Paolo D'Aniello premiato in Fiera
Vita di città

Dalla Regione Puglia il titolo di Maestro artigiano a Paolo D’Aniello

La premiazione in Fiera del Levante

Fu Antonio Laforgia, sin dai primi anni della sua attività parlamentare, ad auspicare che venisse istituito il titolo di Maestro artigiano e anche quello di Bottega scuola per onorare la grande tradizione del nostro artigianato.
Artigianato di spessore, di qualità superiore specie quando invade i campi del cesello, del ferro battuto, della pietra, della ceramica, del vetro, dell'intarsio: insomma, quell'artigianato che si definisce artistico e che illustra la nostra terra concorrendo a veicolarne l'immagine nel mondo intero.

La Regione Puglia, con legge n. 26 del 19 giugno 2018, all'art. 5 ha stabilito che il titolo di Maestro artigiano è conferito a soggetti forniti di particolari requisiti, e così, durante una manifestazione organizzata nell'ambito dell'83ª Fiera del Levante, alcuni titolari di azienda hanno ricevuto l'ambito riconoscimento da parte dell'assessore allo sviluppo economico Cosimo Borraccino. Fra gli altri, un ceramista celebre, epigono di una vera dinastia di maestri di Terlizzi: Paolo D'Aniello.

Paolo ha 72 anni, medaglia d'oro della Camera di Commercio per il concorso "Bari che produce" nel 2004, professionista della materia, rectius: dell'argilla, di riconosciuto prestigio. Ha dato continuità ad un lavoro di famiglia apprezzato e ammirato un po' ovunque, riscuotendo consensi e richieste di manufatti che documentano la sua notorietà e la sua affidabilità. Docente formatore in enti e scuole, con singolare creatività plasma l'argilla trasformandola in brocche, vasi, orciuoli, figure presepiali: magico il tocco delle sue mani. È la sapiente arte che viene da lontano, che non è difficile pensare sia dono della civiltà greca alle popolazioni levantine.

Paolo esprime l'entusiasmo che il tempo, trascorrendo, non ha intaccato minimamente; l'azienda familiare di cui ora è amministratore è impegnata nella costante diversificazione della gamma dei suoi prodotti. Pregevoli i contenitori di olio, ricchezza delle nostre coltivazioni, oggettistica di arredo e di regalo, souvenir ricercati nel vasto mercato globale.

Le ceramiche di D'Aniello sono divenute così simbolo della Puglia, del suo sole, del suo mare, dei suoi colori.
  • Regione Puglia
  • fiera del levante
  • Paolo D'Aniello
Altri contenuti a tema
La Puglia resta in zona arancione La Puglia resta in zona arancione Prorogata l'ordinanza dal Ministro Roberto Speranza
Gestione del contact tracing Covid, botta e risposta fra Gemmato e Lopalco Gestione del contact tracing Covid, botta e risposta fra Gemmato e Lopalco Il deputato terlizzese: «Nessuna assunzione delle 133 previste». L'assessore regionale replica sostenendo che sono state contrattualizzate 82 persone, il parlamentare di rimando chiede di conoscere gli atti
Rete ospedaliera pugliese: portati a 3062 i posti letto Covid Rete ospedaliera pugliese: portati a 3062 i posti letto Covid Il comunicato del Dipartimento promozione della Salute
Scontro tra Ministero dell'Istruzione e Regione Puglia su didattica "mista" Scontro tra Ministero dell'Istruzione e Regione Puglia su didattica "mista" La nota ministeriale con cui si invita l'Ente regionale a rivedere l'ordinanza
Toccata quota mille ricoverati in Puglia ma scendono i posti occupati in terapia intensiva Toccata quota mille ricoverati in Puglia ma scendono i posti occupati in terapia intensiva Il 94% degli attualmente positivi è in isolamento domiciliare e non ha bisogno di cure ospedaliere
Emiliano, nuova ordinanza: «Chiedere la didattica a distanza è un diritto» Emiliano, nuova ordinanza: «Chiedere la didattica a distanza è un diritto» Il presidente della Regione: «Nessuno potrà essere obbligato ad andare a scuola. Gli istituti si attrezzino immediatamente per i collegamenti on line»
42 ricoveri in più nelle ultime ore in Puglia, 259 nuovi casi positivi nel barese 42 ricoveri in più nelle ultime ore in Puglia, 259 nuovi casi positivi nel barese L'indice di capienza delle terapie intensive sfiora il 34% dei posti disponibili
«Chiusura delle attività, 400 milioni di euro in fumo» «Chiusura delle attività, 400 milioni di euro in fumo» Coldiretti stima gli effetti di un mese di restrizioni per 20 mila fra bar, ristoranti, pizzerie e agriturismi
© 2001-2020 TerlizziViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TerlizziViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.