I Carabinieri
I Carabinieri
Cronaca

Commando assalta corriere GLS. Recuperato il camion: era a Terlizzi

Il mezzo pesante è stato fermato sulla strada Altamura-Corato: il conducente, sotto shock, ha chiamato i Carabinieri

Il colpo è stato fulmineo, nel mirino è finito un corriere della GLS carico di spedizioni del commercio elettronico: collettame vario, ma anche apparecchi e oggetti. Tre banditi, stamane, hanno agganciato il camion sulla Altamura-Corato. Recuperato l'automezzo: era a Terlizzi, città dove è stato liberato anche il conducente.

La rapina è avvenuta lungo la strada provinciale 238, tra i comuni di Altamura e Corato: qui il mezzo pesante è stato agganciato e affiancato da una Alfa Romeo Giulietta di colore scuro con a bordo tre persone a volto coperto, probabilmente armate. I banditi, professionisti, hanno minacciato il camionista, costringendolo a rallentare e ad accostare. Secondo la testimonianza fornita ai Carabinieri dallo stesso conducente, i malviventi sono entrati in azione attorno alle ore 08.00.

L'auto ha affiancato il camion e poi gli ha tagliato la strada costringendolo a fermarsi. Dalla vettura sono scesi tre banditi, organizzatissimi, che hanno agito con il solito modus operandi. Uno è salito sul mezzo pesante che è stato portato in fretta nell'agro di Terlizzi, dove è stato letteralmente ripulito. Un colpo velocissimo, meno di un'ora. Gli altri due malviventi, invece, hanno preso in ostaggio il conducente, caricandolo a bordo della loro auto, per poi successivamente rilasciarlo.

Anche lui - assieme al mezzo pesante, ovviamente svuotato del carico - è stato liberato nelle campagne di Terlizzi, mentre i banditi sono riusciti a fuggire, molto probabilmente raggiungendo la strada provinciale 231. Da lì il povero autista, sotto shock, è riuscito a dare l'allarme: in pochi minuti le gazzelle della Tenenza di Terlizzi, col supporto dei Carabinieri della Compagnia di Molfetta, hanno ascoltato la versione della vittima, avviato le indagini e le serrate ricerche dei fuggitivi.

Il mezzo pesante è stato ritrovato a poca distanza e posto sotto sequestro: sarà analizzato per cercare impronte digitali oppure altre tracce biologiche utili per le indagini. Del carico, però, il cui valore è in corso di quantificazione, nessuna traccia. Le indagini sono condotte dai Carabinieri che hanno raccolto la deposizione del camionista, mentre le ricerche - estese sull'intero territorio a nord di Bari - sono tuttora in corso per rintracciare il commando che ha fatto perdere le tracce.

Soltanto il 22 dicembre scorso, sempre un commando a bordo di un'Alfa Romeo Giulietta, stavolta formato da quattro persone, ha costretto l'autista di un tir alla guida di un'autocisterna con 300 quintali d'olio a fermarsi lungo la strada provinciale 231 in territorio di Terlizzi, città oggi nuovamente al centro delle cronache.
  • Rapine Terlizzi
Altri contenuti a tema
Assaltano una cisterna d'olio a Terlizzi. In fuga provocano un incidente Assaltano una cisterna d'olio a Terlizzi. In fuga provocano un incidente Un autotrasportatore vittima di un assalto sulla strada provinciale 231: ritrovato fra Andria e Bisceglie
Banche: in calo le rapine nei primi 9 mesi del 2020 Banche: in calo le rapine nei primi 9 mesi del 2020 Da gennaio a settembre sono state solo 7 contro le 17 dell'anno prima. Il calo è del 58,8%
1 Assalti a mano armata nelle campagne di Terlizzi Assalti a mano armata nelle campagne di Terlizzi Nel mirino attrezzature agricole e raccolti. Coldiretti: «Agricoltori trasformati in vigilanti»
Commando armato di pistole rapina agricoltore: via col trattore Commando armato di pistole rapina agricoltore: via col trattore Banditi in azione ieri mattina sulla strada provinciale 107: sull'accaduto sono in corso le indagini dei Carabinieri
Assalto a un tir sull'A14: sequestrati due camionisti di una ditta di Terlizzi Assalto a un tir sull'A14: sequestrati due camionisti di una ditta di Terlizzi I due sono stati affiancati dai rapinatori: sono stati costretti a salire sull'auto e poi abbandonati nelle campagne
Presi i rapinatori con l'ombrello. Arrestati, sono sospettati di altri colpi Presi i rapinatori con l'ombrello. Arrestati, sono sospettati di altri colpi Fermati dalla Polizia di Stato a Casamassima. Sono gli stessi della tentata rapina al supermercato Primo Prezzo?
Entrano per rapinare Primo Prezzo, ma scappano con le sirene dei Carabinieri nelle orecchie Entrano per rapinare Primo Prezzo, ma scappano con le sirene dei Carabinieri nelle orecchie Sono entrati dentro il market di viale dei Lilium, ma appena hanno udito le sirene si sono volatilizzati senza prendere niente
Rapinata una coppia sulla 107: sparano per rubare 2mila euro Rapinata una coppia sulla 107: sparano per rubare 2mila euro Terrorizzate le vittime, soccorse dal 118. Trovato un bossolo di fucile da caccia, indagano i Carabinieri
© 2001-2021 TerlizziViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TerlizziViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.