La Biblioteca del Museo Diocesano
La Biblioteca del Museo Diocesano
Eventi e cultura

Un incontro pubblico per pensare al Museo diocesano di domani

Stasera, alle 19.30, spunti di riflessione partendo dal bando pubblico "Beni Ecclesiastici"

Il 18 giugno del 2009 veniva inaugurato il Museo diocesano di Molfetta. Una struttura elegante, dotata di ampi spazi espositivi e ricche collezioni di arte sacra che avevano l'obiettivo di raccontare la storia della Chiesa locale e di elevare l'animo al Bello.

Il 18 giugno 2019 alle ore 19.30, esattamente dieci anni dopo, il Museo diocesano (che ospita opere terlizzesi), in collaborazione con la Diocesi di Molfetta-Ruvo-Giovinazzo-Terlizzi e la Società Cooperativa FeArT, ente gestore dal 2010, promuove un incontro pubblico, un momento di confronto sulla funzione e sul valore dell'istituzione, sulle potenzialità e sulla rifunzionalizzazione degli spazi, in un'ottica di una maggiore fruizione da parte dei diversi pubblici.

Il Museo che vorrei. Incontro di progettazione partecipata ha come obiettivo l'incontro, l'ascolto e lo scambio di idee e prospettive con visitatori, cittadini, artisti, famiglie, insegnanti e amanti della cultura per discutere insieme di quello che in questi primi dieci anni di vita il Museo ha offerto al territorio e provare ad immaginare insieme quello che potrà in futuro realizzare.

L'occasione è offerta, inoltre, dalla presentazione del bando pubblico "Beni Ecclesiastici", promosso dalla Regione Puglia, Assessorato all'Industria turistica e culturale, Gestione e Valorizzazione dei beni culturali, che ha quale finalità la diffusione della conoscenza e valorizzazione di beni, istituti e luoghi di cultura nella disponibilità di Enti ecclesiastici.
Nello specifico il bando, che si inserisce nella strategia Smart-In Puglia della Regione Puglia, mira ad integrare il restauro dei beni con attività che implementino i servizi di fruizione e valorizzazione e che favoriscano la funzionalità mediante la dotazione di laboratori innovativi a servizio della comunità.

Durante l'incontro il direttore del Museo, don Michele Amorosini, il presidente della FeArT, Paola de Pinto e i referenti dell'Ufficio tecnico della Diocesi di Molfetta, dialogheranno con il pubblico presente per progettare insieme il Museo di domani.

Museo diocesano, un luogo unico, un luogo di tutti.
  • Museo Diocesano
Altri contenuti a tema
La Biblioteca "Seminario vescovile" riconosciuta di eccezionale interesse culturale La Biblioteca "Seminario vescovile" riconosciuta di eccezionale interesse culturale Prosegue con impegno l'azione di valorizzazione degli spazi culturali diocesani
La Diocesi s'interroga sulle elezioni europee La Diocesi s'interroga sulle elezioni europee Alle ore 19.30, all'Auditorium "Salvucci" di Molfetta incontro pubblico promosso dalle Aggregazioni Laicali
Chiesa San Giocchinio: Attribuite al “Maestro dell’Adorazione di Glasgow” le pale dei Ss. Pietro e Paolo Chiesa San Giocchinio: Attribuite al “Maestro dell’Adorazione di Glasgow” le pale dei Ss. Pietro e Paolo Un incontro e un concerto per valorizzare le opere rinascimentali della chiesa di S. Lucia
Capolavori d'arte al museo Diocesano Capolavori d'arte al museo Diocesano Due pregevoli dipinti ad olio su tela sono entrati recentemente a far parte delle collezioni del Museo diocesano di Molfetta
Musiche rinascimentali al museo diocesano Musiche rinascimentali al museo diocesano Musiche del XVI secolo, al festival Anima Mea
Una caccia al tesoro per famiglie, così il museo diocesano celebra la Giornata dei Musei Una caccia al tesoro per famiglie, così il museo diocesano celebra la Giornata dei Musei Domenica 14 ottobre «F@Mu 2018 - Piccolo Ma Prezioso»
Le tavole di San Pietro e Paolo in mostra al museo diocesano, poi torneranno a Terlizzi Le tavole di San Pietro e Paolo in mostra al museo diocesano, poi torneranno a Terlizzi Iniziativa “Restauri in Mostra” promossa dalla Soprintendenza Archeologica Belle Arti e Paesaggio
© 2001-2019 TerlizziViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TerlizziViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.