118 ambulanza
118 ambulanza
Cronaca

Un altro infarto sventato in extremis al pronto soccorso di Terlizzi

Un uomo di 47 anni colto da dolore improvviso allo stomaco

Altro caso di buona sanità a Terlizzi, altro caso di attacco cardiaco "preso" in tempo dai medici e dai sanitari dell'ospedale "Michele Sarcone". Dopo la storia del giovane di 37 anni salvato in extremis la settimana scorsa, un altro caso si è verificato stamattina presto con protagonista un bracciante agricolo di 47 anni.

Dopo la solita colazione al bar l'uomo ha cominciato ad avvertire un fastidio allo stomaco, poi si è recato comunque in campagna per annaffiare e dare un'occhiata alle colture: nulla di che, nessuno sforzo particolare; fatto è che il fastidio è diventato dolore sempre più intenso, accompagnato da sudorazione e difficoltà a respirare. Impossibilitato pure a muoversi, il giovane bracciante è appena riuscito ad allertare suo fratello che lo ha raggiunto in campagna per trasportarlo in pronto soccorso.

In un primo momento i familiari hanno pensato a un problema respiratorio, a una reazione allergica in qualche modo collegata con la colazione fatta al bar. L'equipe del pronto soccorso ha capito subito che era in corso un principio di infarto: in appena 20 minuti è stato allertato il cardiologo e messe a punto tutte le procedure di emergenza previste in questi casi dai protocolli, in attesa dell'arrivo dell'ambulanza medicalizzata del 118 che lo ha trasferito in una struttura di Bari mentre il paziente era stato già stabilizzato a Terlizzi.

AGGIORNAMENTO DELLE ORE 19.40
Purtroppo ci è appena giunta notizia del decesso del bracciante di 47 anni di Terlizzi. L'uomo, dimesso dal pronto soccorso di Terlizzi, è peggiorato durante il trasporto in ambulanza presso l'ospedale del San Paolo di Bari. Fonti sanitarie del "Michele Sarcone" ci comunicano che il paziente terlizzese era cosciente al momento dell'arrivo del 118, prima del trasferimento: durante il viaggio in ambulanza si è verificata una "disserzione aortica completa" ad altezza di un arto inferiore, circostanza gravissima e inesorabile che è stata purtroppo fatale.
  • ospedale
Altri contenuti a tema
Sanità, sospendere le prenotazioni è illegale Sanità, sospendere le prenotazioni è illegale Il Movimento Cinque Stelle interviene sulla questione delle "agende bloccate"
Ospedale del Nord Barese, Azzollini: «Nella manovra finanziaria stanziate nuove risorse per l'edilizia sanitaria» Ospedale del Nord Barese, Azzollini: «Nella manovra finanziaria stanziate nuove risorse per l'edilizia sanitaria» Per l'ex senatore molfettese potrebbe essere una soluzione per il nostro territorio
Infarto in corso, uomo salvato in extremis al Pronto Soccorso di Terlizzi Infarto in corso, uomo salvato in extremis al Pronto Soccorso di Terlizzi Una prova di buona sanità che ha come protagonisti i medici e i sanitari del "Sarcone"
La Regione investe 290 milioni in edilizia sanitaria: tra le priorità non c'è l'ospedale del Nord Barese La Regione investe 290 milioni in edilizia sanitaria: tra le priorità non c'è l'ospedale del Nord Barese Nessun finanziamento per il progetto annunciato tre anni fa con la Carta di Ruvo
Problemi all'ospedale di Terlizzi: impossibile prenotare esami di biologia molecolare Problemi all'ospedale di Terlizzi: impossibile prenotare esami di biologia molecolare La denuncia dei consiglieri De Chirico e Volpe
Ora la Regione fa pagare alcuni esami gratuiti contro l'ipertensione, M5S contro Emiliano Ora la Regione fa pagare alcuni esami gratuiti contro l'ipertensione, M5S contro Emiliano «La prevenzione per Emiliano è importante solo in conferenza stampa. Spenti i microfoni non solo non si fa niente di concreto»
Incendio in ospedale: chiuso il reparto di Radiologia Incendio in ospedale: chiuso il reparto di Radiologia I vigili del fuoco hanno disposto la chiusura a scopo precauzionale
ULTIM'ORA - Principio d'incendio all'ospedale di Terlizzi ULTIM'ORA - Principio d'incendio all'ospedale di Terlizzi Un corto circuito ha mandato in tilt l'impianto elettrico
© 2001-2019 TerlizziViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TerlizziViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.