Il furto della Opel Mokka
Il furto della Opel Mokka
Cronaca

Spingono l'auto con un'altra e scappano: il furto in un VIDEO choc

Il fatto è avvenuto sotto gli occhi dei residenti della zona, che sono riusciti a filmare la scena

Un clamoroso furto è stato ripreso alle ore 15.00 dagli smartphone di alcuni residenti nella zona di viale dei Giardini, a Terlizzi. Una banda di ladri ha asportato da un parcheggio condominiale una Opel Mokka, ritrovata poi nell'agro nei pressi della strada provinciale 88 che corre da Giovinazzo a Bitonto.

Nel video che circola su WhatsApp e che ormai è diventato viale si odono le urla dei vari condomini, forse degli spari e si vede un'Audi di colore nero che spinge il mezzo fuori dal parcheggio. Il modus operandi è quello consueto: dopo aver forzato la serratura dell'auto predestinata, e dopo aver eluso il sistema d'allarme, il mezzo viene rubato e spinto via, in modo metterlo in moto e fuggire col bottino. Per fortuna questa volta "l'impresa" dei ladri non è andata a buon fine.
Social Video16 secondiAuto rubata in un parcheggio
La tecnica non è affatto nuova, episodi analoghi sono già stati raccontati dalle pagine di cronaca: le segnalazioni di colpi simili, infatti, si susseguono in tutto il circondario. Un fenomeno sempre in fermento che vede coinvolte organizzazioni criminali al cui interno opera una "squadra operativa" dedita al furto del mezzo, la "squadra dei tagliatori" che seziona le auto e infine una "piattaforma logistica" in grado di ripulire i pezzi nei circuiti dei demolitori compiacenti.

Il furto di Terlizzi è avvenuto sotto gli occhi dei residenti della zona, che hanno filmato la scena e chiamato il 112: i ladri sono riusciti a rubare la Opel Mokka, ma non hanno portato a segno il colpo. Il suv, infatti, è stato ritrovato dai Carabinieri. Era stato già nascosto in campagna, pronto per essere cannibalizzato.
  • furto auto Terlizzi
Altri contenuti a tema
Furto d'auto ripreso dallo smartphone: l'impegno di Gemmato Furto d'auto ripreso dallo smartphone: l'impegno di Gemmato Il messaggio pubblicato sui social network
© 2001-2020 TerlizziViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TerlizziViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.