Michelangelo De Chirico. <span>Foto Ufficio stampa Comune di Terlizzi </span>
Michelangelo De Chirico. Foto Ufficio stampa Comune di Terlizzi
Attualità

Passa l'Autonomia differenziata, le preoccupazioni del sindaco di Terlizzi

Le perplessità di tanti amministratori meridionali condivise da Michelangelo De Chirico

La Camera dei Deputati ha approvato nelle scorse ore il disegno di legge che riforma l'autonomia differenziata con 170 voti favorevoli. Cambieranno i rapporti tra Stato e Regioni e saranno 23 le materie interessate: 3 saranno di esclusiva competenza dello Stato, ai sensi del secondo comma dell'articolo 117, e le altre 20 materie saranno invece concorrenti.
Queste ultime, va precisato, non sono state introdotte dal disegno di legge in discussione in queste settimane e che tanto ha fatto storcere il naso al centrosinistra, ma nascono dal combinato disposto dell'articolo 116, terzo comma, e dell'articolo 117, secondo e terzo comma della Costituzione. Tra le materie concorrenti certamente centrali saranno Salute, Istruzione, Sport, Ambiente, Energia, Trasporti, Cultura e Commercio Estero.

Perplessità sono state ripetutamente espresse su questo ddl fortemente voluto dalla Lega, da parte del centrosinistra e dai 5 Stelle. Una riflessione profonda che in queste ore sta coinvolgendo diversi amministratori locali, tra cui anche il sindaco di Terlizzi, Michelangelo De Chirico. Di seguito vi riportiamo il suo scritto, una riflessione a voce alta:

«Oggi, come sindaco di una città del sud, guardo con maggiore preoccupazione l'approvazione dell'autonomia differenziata. Non vogliamo mantenere lo status quo, anzi, siamo i primi a volerlo cambiare. Ma per competere, dobbiamo partire dalle stesse condizioni: stesso numero di dipendenti in rapporto alla popolazione, stessi trasferimenti, stesso livello infrastrutturale.
L'autonomia differenziata, se mal gestita, potrebbe rischiare di alimentare le disuguaglianze anziché colmarle. Potrebbe rischiare di creare una nazione divisa, piuttosto che unita. Una volta stabilite le pari opportunità, premiamo i Comuni che investono di più in efficienza energetica, politiche sociali, eccetera. Ricordiamoci sempre che l'Italia è una, dal nord al sud, e insieme possiamo superare qualsiasi sfida».
  • Michelangelo De Chirico
Altri contenuti a tema
Una corona di Anthurium in ricordo delle vittime terlizzesi della strage ferroviaria Una corona di Anthurium in ricordo delle vittime terlizzesi della strage ferroviaria Celebrata la memoria di Albino De Nicolo e Donata Pepe
"Fiori e fioroni", Terlizzi si fa bella "Fiori e fioroni", Terlizzi si fa bella La soddisfazione del sindaco De Chirico e dell'assessore De Palma
Corse in moto sfrenate in centro, De Chirico chiede sostegno alla Prefettura Corse in moto sfrenate in centro, De Chirico chiede sostegno alla Prefettura Un nota, apparsa sui social, conferma i problemi notturni denunciati da molti lettori
Terlizzi al ‘5° Rencontre des Sites Historiques Grimaldi de Monaco’ Terlizzi al ‘5° Rencontre des Sites Historiques Grimaldi de Monaco’ Delegazione composta da ceramisti, cestai e produttori di olio, accompagnati dalla Pro Loco Unpli
Il Consiglio comunale di Terlizzi approva rendiconto di gestione 2023 Il Consiglio comunale di Terlizzi approva rendiconto di gestione 2023 De Chirico risponde alle accuse delle opposizioni
Luci spente nelle traverse di via Mazzini: interviene De Chirico Luci spente nelle traverse di via Mazzini: interviene De Chirico Il sindaco: «Non andrò via fin quando non sarà ripristinata la pubblica illuminazione»
Il sindaco di Terlizzi a Bitonto per la Giornata Mondiale dell'Ambiente Il sindaco di Terlizzi a Bitonto per la Giornata Mondiale dell'Ambiente Il prossimo 5 giugno appuntamento nell’Aula Magna dell’I.I.S.S. “Volta - De Gemmis”
Il comandante Bovino aggredito a Giovinazzo, la solidarietà di De Chirico Il comandante Bovino aggredito a Giovinazzo, la solidarietà di De Chirico Il sindaco: «Denunciamo con forza ogni forma di violenza e riaffermiamo il rispetto che si deve a tutte le forze dell’ordine»
© 2001-2024 TerlizziViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TerlizziViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.