Dott Felice Spaccavento
Dott Felice Spaccavento
attualità

Ospedale del Nord Barese, Spaccavento ammette il fallimento del progetto

Dopo due anni il promotore della Carta di Ruvo lascia la responsabilità del progetto

Anche i dottori nel loro piccolo s'incazzano. Alla fine anche il dottor Felice Spaccavento si è arreso all'evidenza: l'ospedale unico del Nord Barese promesso da Michele Emiliano resta, dopo quasi due anni, meno che una promessa.
Il medico anestesista molfettese, in servizio nell'ospedale di Corato, promotore della tanto decantata Carta di Ruvo, ha alzato bandiera bianca annunciando la «decisione di abbandonare la responsabilità del Progetto Ospedale Unico».

TerlizziViva lo aveva detto in tempi non sospetti che quell'idea era sì una bella idea, ma non supportata da un progetto concreto: lo avevamo ripetuto in diverse occasioni e per questo ci siamo dovuti tenere anche gli sguardi e le parole "imbufalite" di chi in quel progetto ci aveva messo la faccia e che aveva scambiato il nostro scetticismo per qualcos'altro. Eppure, per quanto osannata da giornali e tv, era fin troppo palese che in quella Carta di Ruvo, in quell'intuizione preziose, mancava comunque la concretezza di chi indica anche dei tempi certi, una progettualità concreta, una strategia precisa seguita da provvedimenti coerenti, un piano di fattibilità logistica. Mancavano soprattutto le risorse economiche.

Non che queste fossero, o lo siano oggi, responsabilità del dottor Spaccavento, ma probabilmente sarebbe stato più giusto chiederne conto sin da subito.
Sono passati due anni da allora. Troppi per non realizzare che quella firma a Ruvo da parte di Michele Emiliano, così a cuor leggero, davanti a centinaia di medici e cittadini e sindaci, era solo una ruffianata, il solito ammiccamento per prendersi un po' di applausi a prezzo facile.

«Forse ci siamo sbagliati» ammette oggi Spaccavento. «Forse siamo stati troppo idealisti. Forse abbiamo sperato ciò che non si deve sperare, in una terra condannata alla disperazione… O forse sono intervenuti fattori a noi ignoti, che hanno costretto e costringono il Presidente a questa lunga e ormai opaca e incomprensibile stasi. Fatto sta che che ancora una volta c'è qualcosa che riesce a frenare ancora una volta tutto quanto. Ma noi non siamo qui per ogni stagione, e la misura ormai è colma».
  • ospedale
Altri contenuti a tema
Incendio in ospedale: chiuso il reparto di Radiologia Incendio in ospedale: chiuso il reparto di Radiologia I vigili del fuoco hanno disposto la chiusura a scopo precauzionale
ULTIM'ORA - Principio d'incendio all'ospedale di Terlizzi ULTIM'ORA - Principio d'incendio all'ospedale di Terlizzi Un corto circuito ha mandato in tilt l'impianto elettrico
Screen mammografici a vuoto, Emiliano ha gli indirizzi sbagliati Screen mammografici a vuoto, Emiliano ha gli indirizzi sbagliati I Cinque Stelle criticano la gestione della Regione Puglia sulle politiche di prevenzione
1 Movimento ospedale unico del Nordbarese, Albrizio prende il posto di Spaccavento Movimento ospedale unico del Nordbarese, Albrizio prende il posto di Spaccavento «Il progetto della Carta di Ruvo va avanti» assicura Albrizio alla sua prima uscita pubblica da coordinatore
Ospedale Terlizzi, «si rischia di sprecare 13 milioni di euro» Ospedale Terlizzi, «si rischia di sprecare 13 milioni di euro» Interrogazione parlamentare da parte dell'on. Marcello Gemmato
Ancora stallo nell'ospedale di Terlizzi, la protesta dei sindacati Fials e Confsal Ancora stallo nell'ospedale di Terlizzi, la protesta dei sindacati Fials e Confsal Chirurgia e Medicina accorpate, disagi e rischio infezioni
Ospedale, il sindaco Gemmato a Emiliano: «Rispettare norme di sicurezza» Ospedale, il sindaco Gemmato a Emiliano: «Rispettare norme di sicurezza» Dura lettera del sindaco di Terlizzi all'indirizzo dei vertici dell'Asl Bari
Ospedale, l'ira di Marcello Gemmato: «Disegno preordinato di svuotamento del nosocomio terlizzese» Ospedale, l'ira di Marcello Gemmato: «Disegno preordinato di svuotamento del nosocomio terlizzese» Critiche da parte del parlamentare di Fratelli d'Italia all'accorpamento di Medicina e Chirurgia
© 2001-2018 TerlizziViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TerlizziViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.