L'operazione
L'operazione "Agricoltura sicura"
attualità

L'afa non ferma i ladri nelle campagne: furti di cavi nei quadri elettrici

La denuncia di Coldiretti, gli agricoltori si organizzano in ronde

Le alte temperature non fermano i predoni della campagne che stanno aggiungendo il danno alla beffa a carico degli agricoltori – denuncia Coldiretti Bari - impegnati quotidianamente a contrastare la siccità, aumentando vertiginosamente i costi per l'irrigazione. Si stanno moltiplicando le denunce, soprattutto nelle zone di Grumo, Palo, Bitonto, di furti di cavi e interi quadri elettrici dei pozzi artesiani, indispensabili all'emungimento di acqua. Fenomeni come I furti di olive, mandorle, rame e mezzi agricoli, hanno riguardato anche Terlizzi e Ruvo nei primi 7 mesi del 2017. In azione gruppi organizzati di nazionalità italiana e della criminalità straniera principalmente di origine albanese, romena, russa e nordafricana.

"I furti sono praticamente quotidiani – denuncia il delegato confederale di Bari, Angelo Corsetti – tanto da aver spinto alcuni agricoltori ad organizzarsi con ronde notturne e diurne, mentre altri si sono affidati a istituti di vigilanza. Oltre alla perdita di reddito, a rischio è la stessa incolumità dei nostri agricoltori che non è certamente un problema trascurabile. Considerata la gravità del fenomeno, chiederemo alle Prefetture sul territorio un intervento per il pattugliamento delle aree più sensibili, perché bisogna prepararsi adeguatamente alla campagna di raccolta di mandorle e olive, prodotti che fanno gola a gruppi criminali italiani e stranieri".

Secondo l'analisi dell'Osservatorio sulla criminalità dell'agricoltura e sul sistema agroalimentare promosso da Coldiretti sui risultati conseguiti dalle Forze di Polizia, l'intero comparto agroalimentare è caratterizzato da fenomeni criminali legati a furti, estorsioni e alla contraffazione di prodotti alimentari ed agricoli e dei relativi marchi garantiti. I danni al sistema sociale ed economico sono molteplici, dal pericolo per la salute dei consumatori finali, all'alterazione del regolare andamento del mercato agroalimentare.
  • agricoltura
  • sicurezza
  • Campagne
Altri contenuti a tema
Piano di sviluppo rurale, Coldiretti: «Spento il sogno di 5 mila giovani» Piano di sviluppo rurale, Coldiretti: «Spento il sogno di 5 mila giovani» «Per colpa della macchina burocratica dell’Assessorato all’Agricoltura regionale che ha creato il caos»
I Gilet Arancioni fermano Terlizzi a colpi di clacson I Gilet Arancioni fermano Terlizzi a colpi di clacson Riuscita la protesta del mondo agricolo
Niente stato di calamità per le gelate, le reazioni di parlamentari e consiglieri regionali Niente stato di calamità per le gelate, le reazioni di parlamentari e consiglieri regionali Le posizioni di Gemmato (FdI), D’Attis, Damiani, Marmo, Damascelli (FI) e De Leonardis (Area Popolare)
Coldiretti: «Agricoltura diventi priorità nell'azione di governo» Coldiretti: «Agricoltura diventi priorità nell'azione di governo» La posizione del presidente regionale di Coldiretti
Gilet arancioni e gelate: il ministro Centinaio conferma gli impegni a sostegno degli agricoltori Gilet arancioni e gelate: il ministro Centinaio conferma gli impegni a sostegno degli agricoltori Saranno attivati gli interventi compensativi del fondo per le colture non assicurate
Il Partito Democratico discute di agricoltura Il Partito Democratico discute di agricoltura Venerdì 14 dicembre al Chiostro delle Clarisse
Mondo agricolo in rivolta: dalla Regione nessuna risposta su Xylella, Psr e gelate Mondo agricolo in rivolta: dalla Regione nessuna risposta su Xylella, Psr e gelate La mobilitazione, dopo l'incontro con alcuni  consiglieri regionali, prosegue
Gelate e rimborsi agli agricoltori: in Parlamento un emendamento firmato Gemmato e De Carlo Gelate e rimborsi agli agricoltori: in Parlamento un emendamento firmato Gemmato e De Carlo Primi firmatari sono gli on. Gemmato e De Carlo
© 2001-2019 TerlizziViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TerlizziViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.