Le indagini dei Carabinieri
Le indagini dei Carabinieri
Cronaca

I Dello Russo-Ficco usati come "ponte" di rifornimento con l'Albania

55 gli indagati. A casa di Paolo Ficco rinvenuti un giubbotto antiproiettile e 18.000 euro

Droga a fiumi dall'Albania, per un valore di 10 milioni di euro. Si parla anche di questo nelle centinaia di intercettazioni contenute fra le oltre 250 pagine dell'ordinanza di custodia cautelare.

Secondo l'impianto accusatorio del sostituto procuratore presso la Direzione Distrettuale Antimafia della Procura della Repubblica di Lecce, Valeria Farina Valaori, le indagini hanno fatto emergere un presunto giro criminale finalizzato al traffico di sostanze stupefacenti che vede nel ruolo di organizzatore e promotore Sergio Panarese, 34 anni, di Tricase.

I traffici illeciti si sarebbero svolti principalmente nel territorio di Tricase e zone limitrofe, per poi espandersi fino a Brindisi e in terra di Bari, precisamente a Terlizzi, dove opera lo storico clan capeggiato dalle famiglie Dello Russo e Ficco. Il filo rosso che legava Tricase a Terlizzi sarebbe stato il legame tra Michela De Ruvo e Sergio Panarese, salentino che aveva allestito una rete di smercio nel Capo di Leuca.

Tra gli arrestati, oltre a esponenti della criminalità salentina, ci sono ben quattro indagati di Terlizzi, appartenenti alle famiglie Dello Russo e Ficco: Michela De Ruvo, 30enne, Giambattista De Sario, 43enne, noto come "Rocky"; Roberto Dello Russo, 38enne, noto come "Malandrino", e Paolo Ficco, 39enne. Proprio in casa di Ficco, durante le perquisizioni, sono stati trovati un giubbotto antiproiettile e 18.000 euro.

L'indagine, iniziata nel mese di ottobre del 2015 e terminata nel dicembre del 2017, ha riguardato le attività di due organizzazioni, una con base nel leccese, l'altra con ramificazioni a Terlizzi, città che, attraverso il gruppo Dello Russo-Ficco, era uno dei principali canali di rifornimento per le piazze del sud pugliese per quanto riguarda il traffico di cocaina, eroina, marijuana e hashish.

Il clan Dello Russo-Ficco, a sua volta, si approvvigionava da canali albanesi. Insomma, c'erano loro dietro il fiorente traffico di droga che partiva dall'Albania ed era destinato al Salento. Un clan usato come "ponte" di rifornimento con il Paese delle Aquile.
3 fotoA casa di Paolo Ficco rinvenuti un giubbotto antiproiettile e 18.000 euro
A casa di Paolo Ficco rinvenuti un giubbotto antiproiettile e 18.000 euroA casa di Paolo Ficco rinvenuti un giubbotto antiproiettile e 18.000 euroA casa di Paolo Ficco rinvenuti un giubbotto antiproiettile e 18.000 euro
  • Dello Russo-Ficco
  • Arresti Terlizzi
  • Dello Russo-Ficco Terlizzi
  • Ficco-Dello Russo Terlizzi
Altri contenuti a tema
Traffico e spaccio di droga, processo abbreviato per i 4 imputati di Terlizzi Traffico e spaccio di droga, processo abbreviato per i 4 imputati di Terlizzi Hanno ottenuto di essere giudicati col rito alternativo Michela De Ruvo, Giambattista De Sario, Roberto Dello Russo e Paolo Ficco
Tentata rapina a Scorrano, si costituisce a Terlizzi il terzo complice Tentata rapina a Scorrano, si costituisce a Terlizzi il terzo complice Un 25enne di Casarano è stato fermato dai Carabinieri. L’arresto dei primi due nella mattinata del 12 aprile
Droga da Lecce fino al basso Salento: chiesto il processo anche per 4 terlizzesi Droga da Lecce fino al basso Salento: chiesto il processo anche per 4 terlizzesi L’avviso è stato notificato anche a Michela De Ruvo, Giambattista De Sario, Roberto Dello Russo e Paolo Ficco
Operazioni "Porto" e "Pandora", stroncata l'espansione del clan Capriati a Terlizzi Operazioni "Porto" e "Pandora", stroncata l'espansione del clan Capriati a Terlizzi La fotografia fatta dalla Direzione Investigativa Antimafia. Ma in città resta attivo il clan Dello Russo-Ficco
Rubano cavi telefonici in rame ed isolano alcune abitazione circostanti. Arrestati Rubano cavi telefonici in rame ed isolano alcune abitazione circostanti. Arrestati Fermati dai Carabinieri, dopo un breve inseguimento, due bitontini. Rinvenuti anche tronchesi, un'accetta e dei cavi in nylon
Soldi per ritirare una querela. Arrestati due terlizzesi di 57 e 43 anni Soldi per ritirare una querela. Arrestati due terlizzesi di 57 e 43 anni I due sono stati colti in flagranza di reato dai Carabinieri. Avevano chiesto 500 euro ad un 56enne di Molfetta
Bitonto all'assalto dei bancomat francesi: nel gruppo anche un terlizzese di 39 anni Bitonto all'assalto dei bancomat francesi: nel gruppo anche un terlizzese di 39 anni Nei guai anche il sorvegliato speciale Giuseppe Tarantino. Operazione di Polizia e Finanza: sequestrati beni per circa 60 milioni
Presa la banda dei furti d'auto, agivano anche a Terlizzi Presa la banda dei furti d'auto, agivano anche a Terlizzi 14 i colpi accertati, arrestati dai Carabinieri di Matera due pregiudicati di Bitonto
© 2001-2019 TerlizziViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TerlizziViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.