Ex scuola Pacecco
Ex scuola Pacecco
Politica

Ex scuola Pacecco: tutta l'amarezza di Michele Grassi

Il consigliere PD: «Non credo sia più obiettivo strategico Amministrazione»

Doveva essere un fiore all'occhiello della città di Terlizzi, sede nuova di uffici comunali, che per il momento restano dislocati in varie zone. Si tratta dell'ex scuola "Pacecco", finita sotto i riflettori dopo una nota del consigliere del Partito Democratico, Michele Grassi.

«E per l'ex scuola "Pacecco" è tutto in alto mare - ricorda anche sui social network l'esponente Dem -. L'impresa ha sospeso i lavori e ha pure (!!!!) fatto causa al Comune. E chissà quando terminerà la causa e la mediazione. Alla passatella - ironizza facendo riferimento ad un popolare gioco con le carte - "padrone, sotto, levante dante e femmina incinta". Molfetta, però, insegna!
Da quello che riesco a capire dagli atti del Comune la ex scuola "Pacecco" non è dunque più un obiettivo strategico. Ormai - è la sottolineatura che suona come un attacco frontale - è come il Palazzo di Città Monumentale, come il Teatro Millico, come via Vecchia di Sovereto: solo ruderi e macerie», è la conclusione del consigliere d'opposizione.

Grassi nei giorni scorsi era anche tornato sulla deliberazione di Giunta Comunale n.145 del 14 ottobre 2021, resa pubblica soltanto l'8 novembre 2021, con cui l'esecutivo cittadino aveva completato e messo nero su bianco il Piano Economico di Gestione dell' anno 2021, dando obiettivi strategici anche ai dipendenti, dirigenti primi fra tutti. E a Grassi non è passata inosservata la pressione soprattutto sull'Ufficio Tecnico Comunale per completare più opere possibili nei prossimi mesi. In quel piano si punta ad accelerare su opere pubbliche importanti, da corso Vittorio Emanuele II alla maglia urbana C4, passando per le strade periferiche.

Ironico il commento finale: «Dirigenti e funzionari - scriveva Grassi interpretando ancora una volta ironicamente l'intento presunto degli amministratori -: datevi da fare, altrimenti niente soldi a fine anno e per di più andatevene in altri comuni», è la conclusione amara.
  • Michele Grassi
  • Ex scuola Pacecco
Altri contenuti a tema
Efficientamento energetico, nuova interrogazione di Grassi e De Chirico Efficientamento energetico, nuova interrogazione di Grassi e De Chirico Sotto la lente d'ingrandimento il progetto di nuova illuminazione pubblica
«Gravi illegittimità istituzionali» nel Consiglio comunale di Terlizzi. Il PD scrive al Prefetto «Gravi illegittimità istituzionali» nel Consiglio comunale di Terlizzi. Il PD scrive al Prefetto I consiglieri Grassi e De Chirico chiedono intervento immediato
Mensa scolastica Terlizzi, Grassi e De Chirico presentano interrogazione Mensa scolastica Terlizzi, Grassi e De Chirico presentano interrogazione Tante le lamentele raccolte dai genitori
Grassi: «Comune di Terlizzi dimentica volontari emergenza Covid» Grassi: «Comune di Terlizzi dimentica volontari emergenza Covid» Una nota per sottolineare il diverso comportamento di altre Amministrazioni
Rifiuti, tutti gli interrogativi di Grassi e De Chirico Rifiuti, tutti gli interrogativi di Grassi e De Chirico Interrogazione dei consiglieri democratici sulla gestione
Scuola via Sanremo, Mariangela Galliani deposita interrogazione urgente Scuola via Sanremo, Mariangela Galliani deposita interrogazione urgente All'attenzione della massima assise gli allagamenti all'interno del plesso
Patrimonio immobiliare Terlizzi, Grassi e De Chirico chiedono ordine del giorno Patrimonio immobiliare Terlizzi, Grassi e De Chirico chiedono ordine del giorno La richiesta di discussione su uno dei nervi scoperti della gestione amministrativa
Parco della Padula: imbrattata la grande pietra a forma di menhir Parco della Padula: imbrattata la grande pietra a forma di menhir Indignato il consigliere Grassi: «Non si può pensare ci sia un carabiniere dietro ciascuno»
© 2001-2021 TerlizziViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TerlizziViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.