Armadietto diventa barriera architettonica
Armadietto diventa barriera architettonica
Politica

De Chirico: «Liberiamo i marciapiedi di Terlizzi. Mettiamo in sicurezza componentistica videosorveglianza»

Continua la battaglia del consigliere comunale del Partito Democratico

La sua voce l'aveva fatta sentire anche negli anni scorsi ed è tornato sul tema: liberare i marciapiedi terlizzesi dalla componentistica della videosorveglienza che crea barriere architettoniche.

Il capogruppo del Partito Democratico in Consiglio comunale, Michelangelo De Chirico, è tornato nei giorni scorsi a far sentire la sua voce: «Finalmente - si legge in una sua nota -, dopo la scandalosa gestione dell'esecuzione del Contratto di Servizi e l'abbandono in corso d'opera da parte della ditta appaltatrice, ci si rende conto che il progetto per la videosorveglianza (ben 1 milione e 350 mila euro!!!) aveva sin dall'inizio necessità di essere "seguito" da figure tecniche e non dalla sola Polizia Municipale».

«Ed ecco che in questi giorni viene affidato l'incarico ad uno studio tecnico napoletano, in affiancamento al Responsabile Unico del Procedimento. Mi sono esposto fino a ricevere diffide e messe in mora da parte della ditta per le continue attenzioni sulle scandalose opere in corso, sicuramente frutto di previsioni progettuali sbagliate, sulle quali anche mi sono speso pubblicamente e preventivamente (vi ricordate quando il sindaco fece la diretta Facebook per presentare il piano di efficientamento energetico, invitando i cittadini a porre domande? Io ero lì a far domande ma non ricevetti risposte, neanche alle successive interpellanze scritte)», scrive ancora De Chirico.

Ma in fondo a quel tunnel forse davvero si vede una via d'uscita. Le opere di videosorveglianza sono utilissime alla collettività, ma, secondo l'esponente del PD, devono essere realizzate con criterio: «Liberiamo i nostri marciapiedi - scrive ancora De Chirico - e mettiamo al sicuro la componentistica della videosorveglianza, prevedendola in alto sui pali o cablandola sottotraccia».

Infine un messaggio che sa di manifesto d'intenti per i prossimi mesi: «Continuerò a spendermi per far sì che i marciapiedi vengano "liberati" dai mausolei installati in posizioni assurde e che i soldi pubblici vengano spesi responsabilmente».
  • Michelangelo De Chirico
Altri contenuti a tema
Sicurezza in via Papa Giovanni Paolo II: interviene De Chirico Sicurezza in via Papa Giovanni Paolo II: interviene De Chirico Il consigliere PD chiede maggiori tutele per i residenti
Efficientamento energetico, nuova interrogazione di Grassi e De Chirico Efficientamento energetico, nuova interrogazione di Grassi e De Chirico Sotto la lente d'ingrandimento il progetto di nuova illuminazione pubblica
«Gravi illegittimità istituzionali» nel Consiglio comunale di Terlizzi. Il PD scrive al Prefetto «Gravi illegittimità istituzionali» nel Consiglio comunale di Terlizzi. Il PD scrive al Prefetto I consiglieri Grassi e De Chirico chiedono intervento immediato
Mensa scolastica Terlizzi, Grassi e De Chirico presentano interrogazione Mensa scolastica Terlizzi, Grassi e De Chirico presentano interrogazione Tante le lamentele raccolte dai genitori
Rifiuti, tutti gli interrogativi di Grassi e De Chirico Rifiuti, tutti gli interrogativi di Grassi e De Chirico Interrogazione dei consiglieri democratici sulla gestione
Patrimonio immobiliare Terlizzi, Grassi e De Chirico chiedono ordine del giorno Patrimonio immobiliare Terlizzi, Grassi e De Chirico chiedono ordine del giorno La richiesta di discussione su uno dei nervi scoperti della gestione amministrativa
Il PD di Terlizzi chiede al Comune di accogliere profughi afghani Il PD di Terlizzi chiede al Comune di accogliere profughi afghani Dal gruppo consiliare la richiesta di un ordine del giorno dedicato
Marciapiedi disastrati in via Leopardi: interrogazione urgente del Consigliere De Chirico Marciapiedi disastrati in via Leopardi: interrogazione urgente del Consigliere De Chirico La risposta degli amministratori dovrà arrivare entro 15 giorni
© 2001-2022 TerlizziViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TerlizziViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.