marcello gemmato
marcello gemmato
Politica

Algerino fermato, Marcello Gemmato: «La sinistra buonista apre i porti a chi ha le mani sporche di sangue»

L'intervento del coordinatore regionale di Fratelli d'Italia dopo il provvedimento della Digos di Bari

«Agghiacciante quanto apprendo dalla stampa - scrive Marcello Gemmato, deputato terlizzese e coordinatore regionale di Fratelli d'Italia -: a Bari la Polizia di Stato ha disposto il fermo per un algerino che sarebbe indiziato di terrorismo e che avrebbe avuto un ruolo nella strage del Bataclan di Parigi. È assurdo che per le strade delle nostra città si aggirino indisturbati terroristi di alto profilo. Come più volte ho denunciato - conclude Gemmato -, Bari si conferma crocevia della peggiore organizzazione dalle mani sporche di sangue. Cosa risponde la sinistra buonista, che da anni apre i porti a simili soggetti in maniera indiscriminata?».

LE INDAGINI

Un algerino di 36 anni è dunque il destinatario di un provvedimento di fermo disposto dalla Digos di Bari. A lui vengono contestati i reati di partecipazione ed organizzazione terroristica. Secondo gli inquirenti, l'uomo avrebbe dato supporto agli autori degli attentati terroristici al Teatro Bataclan ed allo Stadio di Saint Denis.
Il 36enne sarebbe, sempre secondo la ricostruzione delle indagini, coinvolto anche come supporto logistico agli attacchi armati concentrati nel I, X e XI arrondissement, avvenuti a Parigi il 13 novembre 2015.
Athmane Touami, questo il suo nome, era già stato destinatario di un altro decreto di fermo perché, a bordo di un TGV che percorreva la tratta Parigi-Milano, era stato trovato in possesso di carte di identità false rilasciate dalla rete belga "Catalogue", a sua volta fornitrice di documenti ai terroristi coinvolti negli attacchi parigini. A casa del fratello, erano stati ritrovati, il 20 novembre dello stesso anno, una borsa ritenuta di proprietà del 36enne maghrebino contenenti centinaia di foto legate all'Islam radicale. Secondo la Sezione Antiterrorismo della Questura del capoluogo pugliese il ruolo dei fratelli Touami era proprio quello di «esperti in grado di fornire un supporto logistico, luoghi di appoggio, mettendo a disposizione merce di provenienza delittuosa» e «di falsari al servizio delle organizzazioni terroristiche».



  • Marcello Gemmato
  • terrorismo
Altri contenuti a tema
Festa dei Patrioti a Giovinazzo: c'è Marcello Gemmato Festa dei Patrioti a Giovinazzo: c'è Marcello Gemmato Stasera un'occasione di incontro e confronto, condita da musica ed eventi al Riva del Sole Hotel
Gemmato ad Emiliano: «Chiude la Puglia ai turisti ed apre ai migranti» Gemmato ad Emiliano: «Chiude la Puglia ai turisti ed apre ai migranti» Dura nota del coordinatore regionale di Fratelli d'Italia
Marcello Gemmato ricorda Lillino D'Erasmo Marcello Gemmato ricorda Lillino D'Erasmo Il deputato terlizzese: «A lui mi legava un affetto vero e sincero»
Marcello Gemmato su caos vaccinazioni: «Puglia da commissariare per manifesta incapacità» Marcello Gemmato su caos vaccinazioni: «Puglia da commissariare per manifesta incapacità» Dura nota del Coordinatore regionale di Fratelli d'Italia
Marcello Gemmato su vaccini: «Ora priorità ad operatori vendita generi alimentari» Marcello Gemmato su vaccini: «Ora priorità ad operatori vendita generi alimentari» Il deputato terlizzese interroga il Ministro Speranza
Vaccini a soggetti fragili, Marcello Gemmato: «Da Speranza ancora nessuna rassicurazione» Vaccini a soggetti fragili, Marcello Gemmato: «Da Speranza ancora nessuna rassicurazione» Il deputato terlizzese di Fratelli d'Italia è intervenuto nel corso dell'audizione in Parlamento del Ministro della Salute
Gemmato d'accordo con Lacarra sulle mancanze del Piano vaccinale pugliese Gemmato d'accordo con Lacarra sulle mancanze del Piano vaccinale pugliese Una nota del coordinatore pugliese di Fratelli d'Italia che non lesina stoccate agli avversari Dem
Scuola, Gemmato calca la mano su Emiliano e chiede a Draghi di inviare commissari Scuola, Gemmato calca la mano su Emiliano e chiede a Draghi di inviare commissari Il deputato terlizzese: «Storia di un magistrato sconfessato dal Tar e senza visione a lungo termine»
© 2001-2021 TerlizziViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TerlizziViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.