La coppa Europa
La coppa Europa

Euro 2020, i pronostici dei tecnici terlizzesi

Italia, Belgio e Francia fra le candidate al titolo

Sono tanti gli sportivi a Terlizzi in fibrillazione per la partita inaugurale dei Campionati Europei di calcio, che prenderanno il via domani sera, 11 giugno, allo stadio Olimpico di Roma con la sfida tra l'Italia di Roberto Mancini e la Turchia. Tanta la voglia di cancellare l'eliminazione dai Mondiali in Russia del 2018, ma anche molta la voglia di conoscere avversarie e possibili ostacoli.

A poche ore dall'inizio di Euro 2020 (la denominazione è rimasta identica anche se si gioca quest'anno) abbiamo sentito l'opinione di tre addetti ai lavori del calcio e del calcio a 5 terlizzese: chi sarà la favorita della competizione continentale? Da quale formazione ci si può aspettare emozioni?

«Quest'edizione degli Europei sarà inedita perché itinerante e perché svolta al termine di una stagione condizionata dal covid-19 con i calciatori che giocano da mesi ininterrottamente. Sicuramente chi avrà la possibilità di giocare in casa almeno le prime partite potrebbe essere avvantaggiato. Secondo me faranno bene tutte quelle squadre che da un punto di vista fisico ci arrivano meglio. Come tutte le manifestazioni internazionali sarà sempre affascinante e speriamo spettacolare. Per me le favorite sono la Francia e il Belgio. Per quel che riguarda la nostra Italia, secondo me può arrivare tra le prime 4 anche se onestamente non sono troppo ottimista in quanto la squadra italiana all'interno del proprio organico ha calciatori poco abituati a giocare grandi partite a livello internazionale. L'entusiasmo dei tanti giovani però potrebbe fare la differenza. Le vere sorprese di questo europeo potrebbero essere proprio gli azzurri e l'inghilterra. Gli inglesi sono un altra squadra giovanissima ma con tanto talento». Queste le parole del terlizzese doc, nonché Responsabile Organizzativo Centro Federale Territoriale FIGC di Ruvo di Puglia, Damiano Giangaspero.

Le favorite potrebbero essere Francia, Italia, Belgio e Inghilterra, con quest'ultima che potrebbe giocare una eventuale finale in casa a Wembley. Occhio a Portogallo e Germania, due compagini spesso capaci di andare sino in fondo.

«L'Italia può far bene perché ha tanta fame di vittoria e gioca anche bene. Molto dipenderà dagli incroci dopo il girone e dalla tenuta dei calciatori dopo una stagione così massacrante ed anomala», ci ha detto lapidario l'espertissimo mister del calcio terlizzese Angelo Tricarico.

Della stessa opinione di mister Tricarico è anche il diesse della Polis Terlizzi, Luigi Volpe: «Vedo bene l'Italia perché ha lo spirito della rinascita e della ripartenza, è una squadra formata da parecchi ragazzi che sembrano avere caro quel tricolore sul petto. Punto 10€ sulla nostra nazionale finalista. Se poi in finale troviamo Francia o Germania, vi lascio immaginare come andrà a finire. Il nostro cuore batterà forte in una estate che spero torni ad essere una di quelle "estati italiane" che tanta aggregazione hanno creato in passato, lasciando alle spalle dolore e tristezza di questo anno e mezzo».

  • Euro 2020
Altri contenuti a tema
L'attesa è finita anche a Terlizzi: stasera c'è Italia-Svizzera L'attesa è finita anche a Terlizzi: stasera c'è Italia-Svizzera Tanti i tricolori comparsi sui balconi. Dopo la prima partita, la gente ci crede di più
Euro 2020, stasera l'Italia in campo. A Terlizzi compaiono i primi tricolori Euro 2020, stasera l'Italia in campo. A Terlizzi compaiono i primi tricolori Attesa per il match d'esordio degli Azzurri nella massima competizione continentale
© 2001-2021 TerlizziViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TerlizziViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.