I Carabinieri
I Carabinieri
Cronaca

Soldi per ritirare una querela. Arrestati due terlizzesi di 57 e 43 anni

I due sono stati colti in flagranza di reato dai Carabinieri. Avevano chiesto 500 euro ad un 56enne di Molfetta

500 euro in cambio del ritiro di una querela ai danni di un 56enne di Molfetta che era stato accusato di minacce. A ordire quello che, secondo i Carabinieri della Stazione di Giovinazzo, sarebbe stato un ricatto, un 57enne ed una 43enne, entrambi residenti a Terlizzi, arrestati con l'accusa di estorsione.

La denuncia di minacce contro il 56enne era stata sporta dalla sua ex fidanzata, una 43enne rumena residente a Terlizzi. Che avrebbe chiesto al suo ex 500 euro in cambio del ritiro, da parte sua, della querela. A fare scattare le indagini è stata, però, la denuncia del 56enne che sentendosi ricattato ha raccontato ai militari del luogotenente Dino Amato di avere ricevuto una illecita richiesta di denaro.

All'appuntamento per la consegna del denaro, avvenuto a Giovinazzo, non si sono presentati solo i diretti interessati, ma anche i Carabinieri della locale Stazione, in borghese, che avevano passato le banconote sufficienti per preparare il classico trabocchetto sotto la fotocopiatrice, in modo che il confronto del numero di serie servisse ad inchiodare i due presunti estorsori all'atto della consegna.

Il 56enne si è così recato all'appuntamento, avvenuto nella centralissima piazza Vittorio Emanuele II. Con i militari, ovviamente, nascosti in zona per intervenire al momento opportuno. E così è stato. Gli uomini dell'Arma sono usciti allo scoperto al momento dello scambio: fermati e sottoposti a perquisizione il 57enne e la 43enne, che non hanno opposto alcuna resistenza, avevano addosso i soldi.

I due, entrambi incensurati, sono stati condotti in caserma, a Giovinazzo, e dopo aver sentito il pubblico ministero di turno presso la Procura della Repubblica di Bari, sono stati arrestati con la pesante accusa di estorsione, prima di essere rinchiusi in carcere: il 57enne è stato condotto nel penitenziario di Bari, mentre la 43enne è stata portata nella casa di reclusione femminile di Trani, a disposizione dell'Autorità Giudiziaria.

Entrambi, al termine dell'udienza di convalida da parte del giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Bari, sono stati scarcerati e sono immediatamente tornati in libertà.
  • Arresti Terlizzi
  • Carabinieri Terlizzi
Altri contenuti a tema
Guardia giurata rinviene auto rubata Guardia giurata rinviene auto rubata Il fatto all'alba del 15 maggio
Terlizzese in trasferta ad Andria con la cocaina: in manette una 40enne Terlizzese in trasferta ad Andria con la cocaina: in manette una 40enne La donna, incensurata, era in compagnia di un 52enne. Sono stati fermati dalla Polizia di Stato e rinchiusi in carcere
Tentata rapina a Scorrano, si costituisce a Terlizzi il terzo complice Tentata rapina a Scorrano, si costituisce a Terlizzi il terzo complice Un 25enne di Casarano è stato fermato dai Carabinieri. L’arresto dei primi due nella mattinata del 12 aprile
Maltrattamenti a genitori e conviventi, arrestato dai Carabinieri Maltrattamenti a genitori e conviventi, arrestato dai Carabinieri Un 31enne è accusato di maltrattamenti in famiglia ai danni dei genitori e della convivente
Rubano cavi telefonici in rame ed isolano alcune abitazione circostanti. Arrestati Rubano cavi telefonici in rame ed isolano alcune abitazione circostanti. Arrestati Fermati dai Carabinieri, dopo un breve inseguimento, due bitontini. Rinvenuti anche tronchesi, un'accetta e dei cavi in nylon
Fuochi illeciti nelle campagne, denunciate due persone di Terlizzi Fuochi illeciti nelle campagne, denunciate due persone di Terlizzi L'attività dei carabinieri ha portato in 6 mesi all'individuazione di 4 persone responsabili
Bitonto all'assalto dei bancomat francesi: nel gruppo anche un terlizzese di 39 anni Bitonto all'assalto dei bancomat francesi: nel gruppo anche un terlizzese di 39 anni Nei guai anche il sorvegliato speciale Giuseppe Tarantino. Operazione di Polizia e Finanza: sequestrati beni per circa 60 milioni
Presa la banda dei furti d'auto, agivano anche a Terlizzi Presa la banda dei furti d'auto, agivano anche a Terlizzi 14 i colpi accertati, arrestati dai Carabinieri di Matera due pregiudicati di Bitonto
© 2001-2019 TerlizziViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TerlizziViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.