Agro
Agro
Politica

«Si finisce per morire da soli tra gli alberi»

L'amara riflessione di Città Civile in seguito alla notizia del decesso di un 47enne di origini marocchine nell'agro terlizzese

«Non è stato fatto abbastanza. Anzi, non è stato fatto nulla. E ne siamo tutti responsabili». Queste le amare parole di preambolo alla riflessione diffusa Città Civile in merito alla notizia, battuta nel pomeriggio di lunedì 19 ottobre da TerlizziViva (link all'articolo), del ritrovamento del cadavere di un 47enne di origini marocchine in un casolare nell'agro.

«La presenza di persone straniere in condizioni d'indigenza sul nostro territorio è sempre stata vista in un ottica di emergenza, con riferimento particolare agli stagionali. Un errore politico-istituzionale. Un orrore sociale» hanno osservato i componenti del movimento civico.

«Tanti sono i migranti arrivati sul nostro territorio con la propria storia e cultura. Promuovere l'integrazione tra diverse comunità straniere con quella locale farebbe soltanto bene al nostro tessuto sociale. Purtroppo non è andata sempre così» hanno osservato.

«Preziosa la loro forza lavoro, tanto utile alla nostra terra quanto abusata e sfruttata da persone che vedono nello straniero un'opportunità di profitto. Troppo poco tutelati nelle loro difficoltà, esigenze personali, diritti sociali e sanitari.
Si finisce per morire da soli, tra quegli alberi che promettevano loro speranza, lavoro, diritti e futuro ma che oggi li accolgono altrove, in un luogo probabilmente meno indifferente del nostro» hanno aggiunto.

«Abbiamo fatto quattro proposte a cui, ad oggi, non sono seguite azioni concrete. Proposte approvate all'unanimità dal consiglio comunale. Chiediamo di sapere pubblicamente quali risultati sta producendo quell'ordine del giorno. Attendiamo risposte» hanno concluso da Città Civile.
  • Città Civile
Altri contenuti a tema
Città Civile scrive a Emiliano e Lopalco: «Vogliamo servizi sanitari a Terlizzi» Città Civile scrive a Emiliano e Lopalco: «Vogliamo servizi sanitari a Terlizzi» Tardivi gli interventi del 118 per carenza di personale
D'Amato: «In Consiglio comunale si dedichi tempo a chi combatte la violenza sulle donne» D'Amato: «In Consiglio comunale si dedichi tempo a chi combatte la violenza sulle donne» La proposta di Città Civile è stata inviata dal Consigliere al presidente Ruggiero
Città Civile propone di istituire l'Ufficio Garante diritti dell’infanzia e dell’adolescenza a Terlizzi Città Civile propone di istituire l'Ufficio Garante diritti dell’infanzia e dell’adolescenza a Terlizzi Zappatore: «I nostri bambini e i nostri ragazzi hanno bisogno di noi. In questo momento ancora di più»
Seconda ondata di Covid: le quattro proposte di Città Civile Seconda ondata di Covid: le quattro proposte di Città Civile Saturimetri per i contagiati, assistenza psicologica, consegna a domicilio, ritiro rifiuti
Migranti stagionali: approvate le proposte di Città Civile in vista della campagna olivicola Migranti stagionali: approvate le proposte di Città Civile in vista della campagna olivicola Appello al consigliere Francesco Barione per l'attuazione delle misure in tempi ragionevoli
Roghi tossici: Zappatore denuncia l'inerzia di Gemmato Roghi tossici: Zappatore denuncia l'inerzia di Gemmato Assenza di partecipazione e condivisione per porre rimedio alla questione incendi
Sicurezza braccianti agricoli, Città Civile protocolla una mozione Sicurezza braccianti agricoli, Città Civile protocolla una mozione L'iniziativa del Consigliere Vito D'Amato mette al centro del dibattito politico un tema assai importante in vista della campagna olivicola
Regionali, tre proposte di Città Civile per Terlizzi Regionali, tre proposte di Città Civile per Terlizzi Così la lista civica intende dare un contributo al dibattito pre-elettorale
© 2001-2020 TerlizziViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TerlizziViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.