Il tavolo di lavoro in Comune
Il tavolo di lavoro in Comune
Cronaca

Roghi nell'agro, le prime misure dell'Amministrazione dopo il tavolo di giovedì

Il Sindaco: «Unico modo per prevenire atti illeciti è collaborazione tra forze dell'ordine e soggetti privati»

Sopralluoghi congiunti in tutti i frantoi da parte di Polizia Locale e Carabinieri, istituzione di una rete di volontari sentinella per il monitoraggio dell'agro, scambio segnalazioni interforze e campagne di comunicazione e sensibilizzazione rivolte ai cittadini. Per arginare il fenomeno dei roghi e altri reati nelle campagne queste sono le prime misure emerse questa mattina a conclusione della riunione tra Amministrazione comunale, Carabinieri, Polizia Locale, Guardie campestri, gli istituti di vigilanza privata Metronotte e Apulia, le associazioni di volontariato di Carabinieri, Polizia di Stato e Bersaglieri.

Il tavolo convocato dal sindaco Ninni Gemmato per la prevenzione degli atti illeciti in campagna tornerà a riunirsi martedì prossimo, 28 gennaio, per fare il punto della situazione e per una prima bozza di accordo scritto. Presenti anche l'assessore alla Sicurezza Nino Allegretti, il vice presidente del Consiglio comunale Vittoria Allegretti e il Consigliere comunale Pierre Parisi.

Si tratta di un modello di partnership contro gli illeciti che l'Amministrazione ha già sperimentato in passato ottenendo risultati positivi. L'obiettivo è chiaro: rafforzare il controllo delle campagne creando una rete di sorveglianza sinergica tra le forze dell'ordine, le associazioni di volontariato e gli istituti di vigilanza privati, ovviamente ciascuno con le proprie funzioni. Positiva la risposta da parte di associazioni di volontariato e istituti di vigilanza che hanno confermato la propria disponibilità a forme di collaborazione con l'Amministrazione comunale anche attraverso iniziative pubbliche di comunicazione e sensibilizzazione.

«L'agro terlizzese ha un'estensione di ben 7mila ettari - commenta il sindaco Ninni Gemmato -. L'unico modo per prevenire la commissione di atti illeciti (roghi, abbandono di rifiuti, furti, rapine etc.) è quello di mettere in campo una collaborazione tra forze dell'ordine, associazioni di volontariato e soggetti privati attivi nella vigilanza sul territorio, ciascuno con diversi ruoli. In questo modo i primi risultati concreti e immediati sarebbero una presenza efficace sul territorio, maggiori possibilità di individuare gli autori di atti illeciti ma anche uno scambio di informazioni positivo per le indagini».
  • roghi
  • Roghi campagne Terlizzi
Altri contenuti a tema
Stop ai roghi di rifiuti: arrivano le "sentinelle" dell'agro Stop ai roghi di rifiuti: arrivano le "sentinelle" dell'agro Saranno monitorati i circa 7mila ettari di territorio agricolo terlizzese
Rogo di rifiuti in via Ruvo: l'allarme di Puliamo Terlizzi Rogo di rifiuti in via Ruvo: l'allarme di Puliamo Terlizzi Dall'associazione: «E le sentinelle? E la control room? E l'intensificazione dei controlli?»
Roghi nell'agro di Terlizzi, primi sopralluoghi nei frantoi Roghi nell'agro di Terlizzi, primi sopralluoghi nei frantoi L'Assessore Allegretti: «Non siamo la terra dei fuochi»
Roghi nell'agro: domani la riunione operativa in Comune Roghi nell'agro: domani la riunione operativa in Comune Il fenomeno è ormai dilagante e dalle opposizioni si alza il grido d'allarme. Necessario un tavolo per decisioni condivise
Roghi di rifiuti, Città Civile chiede una commissione d'inchiesta Roghi di rifiuti, Città Civile chiede una commissione d'inchiesta Il testo integrale inviato dal Consigliere Vito D'Amato al Presidente del Consiglio comunale
Fuochi illeciti nelle campagne, denunciate due persone di Terlizzi Fuochi illeciti nelle campagne, denunciate due persone di Terlizzi L'attività dei carabinieri ha portato in 6 mesi all'individuazione di 4 persone responsabili
1 Ancora roghi e fumi in campagna, vigili e carabinieri sul posto Ancora roghi e fumi in campagna, vigili e carabinieri sul posto Un altro incendio segnalato dagli attivisti di Puliamo Terlizzi
8 Imprenditore edile beccato dai carabinieri a bruciare plastica e legno Imprenditore edile beccato dai carabinieri a bruciare plastica e legno Denunciato a piede libero. Non si ferma l'attività di prevenzione
© 2001-2020 TerlizziViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TerlizziViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.