Michele Grassi
Michele Grassi
Politica

Regionali, Michele Grassi ne è certo: «Emiliano importante riferimento per Terlizzi»

Il Consigliere democratico "ci mette la faccia": «Lui dovrebbe vincere, Fitto dovrebbe perdere e gli altri dovrebbero partecipare»

Anche il Consigliere comunale Michele Grassi lancia il suo endorsement per il centrosinistra (inevitabile) e per la riconferma di Michele Emiliano a Presidente della Regione Puglia.

Ad un mese e mezzo circa dal voto di settembre, l'esponente Democratico ha lanciato un post con cui "ci mette la faccia", come ama dire lui, a sostegno del Governatore uscente, ma senza infingimenti, cercando di analizzare quanto fatto da lui con lucidità, in un primo mandato forse più travagliato del previsto.

«Indietro la Puglia non deve e non può tornare, nonostante tutto - ha scritto Grassi -. In democrazia tanti si candidano, per motivazioni diverse. Uno vince, l'altro perde e diversi partecipano. Michele Emiliano dovrebbe vincere, Raffaele Fitto dovrebbe perdere e gli altri dovrebbero partecipare. Finirà così, perché la Puglia - nonostante tutto - non vorrà affatto tornare indietro. Il sistema elettorale della Regione Puglia non ha il "ballottaggio" o il "doppio turno (come nei Comuni), vince "colui che prenderà un voto in più".
Quindi, tocca a noi decidere chi meglio potrà rappresentare la Puglia nella sua complessità, con il voto, che non potra' essere che " utile " ( visto il sistema elettorale)».


Poi Michele Grassi prova a spiegare la scelta sua e del PD, non senza sottolineare dove Emiliano debba migliorare: «Michele Emiliano, che dovrà far certamente meglio in futuro, è anche per Terlizzi un importante riferimento; con lui abbiamo un rapporto periodico di conoscenze e relazioni significative. Con lui stiamo costruendo il progetto alternativo alla destracentro di Gemmato, che mostra ormai stanchezza, nebbia, sonnolenza e chi più ne ha più ne metta.
Emiliano dovrà continuare il lavoro anche intrapreso dal bravo Concittadino Niki (Vendola, ndr)- sottolinea Grassi - e migliorarlo, contestualizzandolo ai tempi recenti. Emiliano dovrà lasciar perdere le mediocrità e scegliere il meglio possibile, in tutti gli ambienti, da quello istituzionale, a quello politico a quello amministrativo, se vorrà lasciare in futuro il " segno ".
Una grande regione, lunga 500 km, di 4 milioni di abitanti, non potrà che essere governata con modalità democratiche
- evidenzia -. L'autoritarismo, il centralismo romano, la solitudine di pensiero ci porterebbero indietro di vent'anni. La Puglia non avrà bisogno soltanto del nuovo " capace " che avanza, non avrà bisogno sicuramente delle " mezze cartucce ", ma di uomini e donne esperti, capaci, con relazioni, progettualità, conoscenze, contenuti e passioni. La Puglia non dovrà tornare indietro con visioni centralistiche, sovraniste, razziste, populiste, leghiste e fasciste», è la sua sottolineatura.

Grassi attende svolte importanti in agricoltura con uno sguardo più attento all'agricoltura con particolare occhio alla floricoltura, voce primaria nell'economia terlizzese, alla sanità ed alle infrastrutture fondamentali per una crescita in ottica turistico-ricettiva.

«Questi ulteriori 5 anni - conclude Grassi che ribadisce di essere abituato a scendere in campo e a scegliere con ponderatezza, senza accettare diktat dall'alto - li affidiamo a Michele Emiliano, come Presidente della Regione Puglia e a Mario Loizzo, come Consigliere Regionale, (attuale Presidente del Consiglio Regionale di Puglia), amministratore di lungo corso, che ha acquisito grande esperienza istituzionale, politica e amministrativa e che tanto potrà affiancare il Presidente Emiliano nelle scelte decisive e condivise».


  • Michele Grassi
  • Elezioni regionali 2020
Altri contenuti a tema
1 Galliani e Grassi senza mezzi termini: «Dittatoriale escludere le opposizioni dal consiglio comunale» Galliani e Grassi senza mezzi termini: «Dittatoriale escludere le opposizioni dal consiglio comunale» Parole dura da parte dei due consiglieri
Grassi su lavori via Mariotto: «Proviamo ad interessarci per accelerare i tempi» Grassi su lavori via Mariotto: «Proviamo ad interessarci per accelerare i tempi» Il Consigliere comunale del PD non lesina stoccate all'Amministrazione comunale terlizzese
Giunta regionale, si va verso un assessorato per Sinistra Italiana  Giunta regionale, si va verso un assessorato per Sinistra Italiana  Michele Emiliano avrebbe apprezzato il ruolo di ricucitura del segretario Nico Bavaro prima e durante la campagna elettorale
Elezioni regionali, il Partito Democratico prima lista a Terlizzi Elezioni regionali, il Partito Democratico prima lista a Terlizzi Raccolto il 28,07% dei consensi. Fratelli d'Italia è staccatissima con l'11,28%
Marcello Gemmato: «Fratelli d'Italia in Puglia guida il centrodestra» Marcello Gemmato: «Fratelli d'Italia in Puglia guida il centrodestra» L'analisi del voto del coordinatore regionale del partito
Ecco come sarà il nuovo Consiglio regionale della Puglia: tutti gli eletti Ecco come sarà il nuovo Consiglio regionale della Puglia: tutti gli eletti Dentro Paolicelli, Parchitelli e Laricchia. Fuori Nunziante, Bavaro, Spaccavento e Allegretti
Emiliano sfonda anche a Terlizzi: ecco come hanno votato nella città dei fiori Emiliano sfonda anche a Terlizzi: ecco come hanno votato nella città dei fiori Il riconfermato Governatore ha conquistato quasi il doppio delle preferenze di Fitto
Regionali, la Allegretti sale sul podio. Ma è Paolicelli il più votato Regionali, la Allegretti sale sul podio. Ma è Paolicelli il più votato Il candidato del Partito Democratico conquista 1.061 voti. Spaccavento secondo con 840, la Allegretti terza con 628
© 2001-2020 TerlizziViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TerlizziViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.