michele emiliano
michele emiliano
Attualità

Reddito di Dignità: Emiliano annuncia riapertura termini per le domande

Tutte le procedure a sostegno delle famiglie pugliesi

«Torna il ReD! 500 euro al mese per 12 mesi. Potete presentare domanda a partire da oggi (ieri, 29 giugno, ndr), alle ore 14».

L'annuncio è apparso ormai da qualche ora sulla pagina ufficiale del presidente uscente della Regione Puglia, Michele Emiliano, ed ha già fatto il giro della rete. Il Reddito di Dignità è il principale strumento messo in campo negli ultimi anni dall'Ente da lui presieduto contro la situazione di disagio economico di molti nuclei familiari della nostra terra. L'avviso pubblico "Reddito di Dignità 3.0 edizione II" è stato adottato con Determinazione del Dirigente della Sezione Inclusione Sociale Attiva e Innovazione delle Reti Sociali n. 548 del 19 giugno 2020.

La misura pugliese è stata voluta dall'esecutivo regionale ed è stata approvata dal Consiglio già nel 2016, anticipando l'entrata in vigore del reddito di cittadinanza. Questa è la sua quarta edizione ed è stata dotata di un finanziamento complessivo di 37 milioni di euro per l'annualità 2020.

«In 4 anni - rivendica Emiliano - abbiamo già aiutato oltre 30 mila famiglie pugliesi in condizioni di fragilità economica e sociale.
Dopo l'emergenza Covid - spiega il Presidente -, il ReD riparte con procedure più semplici e un maggiore contributo economico, perché nessun pugliese rimanga indietro. La soglia ISEE richiesta quest'anno è pari a 9.360 euro per ciascun nucleo familiare (analoga a quella del reddito di cittadinanza) in modo da essere complementare e garantire anche coloro che sono esclusi dalla misura nazionale, come le famiglie più numerose».

Come presentare la domanda

La domanda potrà essere presentata accedendo al portale regionale www.sistema.puglia.it e seguendo le indicazioni per completare l'intera procedura. Chi avesse difficoltà, potrà farlo recandosi a partire dai prossimi giorni nei Centri di assistenza fiscale e patronati convenzionati con gli Ambiti territoriali.

Chi può partecipare

Poiché il Red si configura quale misura complementare al reddito di cittadinanza nazionale (decreto legge n. 4 del 28 gennaio 2019, convertito con modificazioni dalla legge n. 26 del 28 marzo 2019), possono candidarsi i cittadini in possesso dei seguenti requisiti:
- Valore ISEE ordinario non superiore ad € 9.360,00 (elevabile a € 20mila per le famiglie con 3 componenti minorenni oppure famiglie composte da almeno 5 componenti);
- Valore della componente patrimoniale immobiliare dell'ISEE, al netto delle detrazioni, non superiore a € 30.000,00;
- Valore della componente patrimoniale mobiliare dell'ISEE, al netto delle detrazioni, non superiore a € 15.000,00 (elevabile a € 20mila per le famiglie con 3 componenti minorenni oppure famiglie composte da almeno 5 componenti);
- Età del richiedente 18 – 67 anni;
- Residenza in Puglia da almeno 12 mesi;
- Disponibilità del richiedente ad effettuare almeno 62 ore mensili di attività;
- Per i cittadini in condizioni di particolare fragilità quali donne vittime di violenza, persone separate senza stabile dimora, persone senza dimora, disabili gravi privi di sostegno familiare, le domande saranno inserite nella piattaforma dagli ambiti territoriali.
  • Regione Puglia
  • Michele Emiliano
  • reddito di dignità
Altri contenuti a tema
Scuola: Emiliano conferma didattica a distanza per le superiori e quella integrata per primarie e medie Scuola: Emiliano conferma didattica a distanza per le superiori e quella integrata per primarie e medie Firmata l'ordinanza con cui si riorganizza l'attività da lunedì 18 gennaio
Emiliano proroga l'ordinanza sulla scuola al 16 gennaio ed aspetta il Governo Emiliano proroga l'ordinanza sulla scuola al 16 gennaio ed aspetta il Governo Questa mattina incontro tra Giunta, sindacati e dirigenza dell'Ufficio Scolastico Regionale
Michele Emiliano su Sky: «Scuola in presenza rischia di diventare atto di egoismo» Michele Emiliano su Sky: «Scuola in presenza rischia di diventare atto di egoismo» Il Presidente della Regione Puglia è intervenuto nel corso della trasmissione "Start"
Emiliano su Puglia in zona gialla: «Preferivo tutta l'Italia arancione» Emiliano su Puglia in zona gialla: «Preferivo tutta l'Italia arancione» Il Presidente della Regione Puglia ha anche ribadito come la nostra regione sia ancora in grave pericolo
Zona gialla per la Puglia da lunedì 11 gennaio? Zona gialla per la Puglia da lunedì 11 gennaio? Le indiscrezioni delle ultime ore sull'ordinanza del Ministero della Salute
Michele Emiliano su Facebook: «Domani nessuno studente di ogni ordine e grado è obbligato ad andare a scuola» Michele Emiliano su Facebook: «Domani nessuno studente di ogni ordine e grado è obbligato ad andare a scuola» Il Presidente della Regione Puglia chiarisce attraverso un post Facebook quanto accadrà fino al 15 gennaio
C'è l'ordinanza di Emiliano: in Puglia Didattica Digitale Integrata per tutti sino al 15 gennaio C'è l'ordinanza di Emiliano: in Puglia Didattica Digitale Integrata per tutti sino al 15 gennaio La scelta è stata voluta per mitigare il rischio epidemiologico in regione
Il Consiglio dei Ministri ha deciso: l'11 gennaio si torna in classe. Nuove norme per contenere il virus Il Consiglio dei Ministri ha deciso: l'11 gennaio si torna in classe. Nuove norme per contenere il virus Ora la palla passa nuovamente alla Regione Puglia su eventuali ordinanze per la didattica a distanza richiesta
© 2001-2021 TerlizziViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TerlizziViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.