don tonino Bello approda in Biblioteca, ventidue anni dopo la sua scomparsa
don tonino Bello approda in Biblioteca, ventidue anni dopo la sua scomparsa
Eventi e cultura

Questa sera si assegna il Premio letterario "don Tonino Bello"

Diretta dalle 19.00 sui canali social e sul sito web della Diocesi

Mancano poche ore alla premiazione dei migliori scritti che concorrono al Premio letterario "don Tonino Bello". L'iniziativa, nata a fine 2020, si concretizza in una prima partecipata edizione che vedrà la sua conclusione questa sera, venerdì 14 maggio, alle ore 19.00 sui canali social e sul sito web della Diocesi di Molfetta-Ruvo-Giovinazzo-Terlizzi.

L'appuntamento rientra nel programma del Festival della Comunicazione, organizzato quest'anno dalle Diocesi di Molfetta e di Rieti in collaborazione con la famiglia Paolina, ideatrice e promotrice dell'iniziativa da 16 anni.
Il premio intende incoraggiare una scrittura alta e altra, una narrazione profonda della realtà, anche in contrapposizione all'uso tante volte distorto della parola che dilaga sui moderni canali di comunicazione.

Di seguito, si rendono noti alcuni dati della prima edizione, divulgati già lo scorso 20 aprile, dies natalis di don Tonino Bello, tramite il sito web di Luce e Vita e pubblicati anche nell'ultimo numero di Pagine Aperte, mensile bibliografico della Diffusione San Paolo. Aggiungiamo anche la composizione delle commissioni che hanno valutato i componimenti.

I NUMERI DI QUESTA PRIMA EDIZIONE

Le iscrizioni della prima edizione si sono chiuse il 31 gennaio 2021.
114 i partecipanti, 51% donne e 49% uomini, con una leggera prevalenza delle donne (55%) nella sezione giornalistica e degli uomini (51%) in quella poetica.
76 i poeti che hanno presentato un totale di 195 componimenti (ne erano richiesti massimo tre pro capite)
38 i giornalisti che hanno partecipato con un articolo a testa.
Provenienze: Basilicata, Calabria, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Lombardia, Marche, Molise, Piemonte, Puglia, Sardegna, Sicilia, Toscana, Trentino Alto-Adige, Veneto).
Età: il più grande dei poeti ha 87 anni e dei giornalisti 67, per entrambe le sezioni i più giovani, anzi, le più giovani hanno appena 20 anni, per una media di 42 anni per i giornalisti e 51 per i poeti.
Tutti gli scritti pervenuti sono stati valutati da due commissioni di esperti – giornalisti, critici letterari, italianisti e altre figure di spicco del panorama nazionale letterario, editoriale, giornalistico ed ecclesiale, ai quali sono stati sottoposti i componimenti in forma anonima, valutati tramite modulo digitale. Gli stessi componenti non hanno conosciuto, se non con questo articolo, gli altri membri delle commissioni. Questo per garantire la massima libertà e autonomia nella valutazione, sulla base di precisi criteri condivisi. Ai vincitori saranno assegnati premi in denaro (1°: 500€; 2°: 300€; 3°: 200€) per sostenere la propria attività pubblicistica.

LA COMPOSIZIONE DELLE GIURIE

La giuria per la sezione poetica è stata composta da:
Bonaldo Sr. Nadia, Figlia di san Paolo, già Direttrice di Paoline Editoriale Libri;
Caracciolo Marina, scrittrice, saggista;
Formichetti Gianfranco, giornalista, scrittore, Ass. alla Cultura del comune di Rieti;
Quarto Enzo, giornalista Rai, scrittore, poeta, librettista;
Palmieri Rossella, docente di Letteratura teatrale italiana – Università di Foggia;
Palumbo Gianni Antonio, Docente, critico, scrittore, responsabile "Riflessi" (Luce e Vita);
Vinai Emanuela, giornalista Agenzia Sir, Membro della Commissione nazionale valutazione film (Cnvf.it);
Zaccagnino Elvira, direttrice "edizioni la meridiana".

La giuria per la sezione giornalistica è formata da:
Brucoli Renato, editore, giornalista di prossimità, già direttore di Luce e Vita (negli anni di don Tonino);
Corrado Vincenzo, giornalista, direttore Ufficio nazionale Comunicazioni sociali;
Folena Umberto, giornalista di Avvenire;
Losito Valentino, giornalista, consigliere nazionale Ordine Giornalisti;
Marraffa don Oronzo, giornalista, vicepresidente FISC (Federazione Italiana Settimanali Cattolici), responsabile regionale Comunicazioni sociali Conf. Episcopale Pugliese;
Samarelli don Gino, editore, già direttore di Luce e Vita (negli anni di don Tonino);
Sgobba Maria Luisa, giornalista Mediaset, presidente UCSI (Unione Cattolica Stampa Italiana) Puglia.
  • Diocesi di Molfetta - Ruvo - Giovinazzo - Terlizzi
  • Premio don Tonino Bello
Altri contenuti a tema
Domenica c'è la Giornata diocesana del Seminario 2022 Domenica c'è la Giornata diocesana del Seminario 2022 Una settimana di eventi per sostenere le vocazioni
Diritti dell'infanzia, anche a Terlizzi un appuntamento della Caritas Diritti dell'infanzia, anche a Terlizzi un appuntamento della Caritas Tre eventi in altrettante città della Diocesi
"Artigiani di comunità", l'incontro diocesano di catechiesti ed animatori "Artigiani di comunità", l'incontro diocesano di catechiesti ed animatori Ospite sarà il giornalista di Avvenire, Marco Iasevoli
Accoglienza profughi afghani: la Diocesi è pronta Accoglienza profughi afghani: la Diocesi è pronta Una nota per ribadire che la Chiesa cattolica apre le sue porte a chi scappa da soprusi e dolore
Rese note le date degli insediamenti dei parroci di Terlizzi Rese note le date degli insediamenti dei parroci di Terlizzi Il calendario stilato dalla Diocesi. Mons. Cornacchia presiederà le messe
Nomine sacerdoti: tanti cambiamenti a Terlizzi Nomine sacerdoti: tanti cambiamenti a Terlizzi Don Roberto De Bartolo sarà il nuovo parroco della Concattedrale di San Michele Arcangelo
"Italia, ripensaci": un convegno virtuale sul disarmo nucleare organizzato dalle diocesi "Italia, ripensaci": un convegno virtuale sul disarmo nucleare organizzato dalle diocesi L'evento si terrà lunedì prossimo 14 giugno
49ª Settimana sociale dei cattolici italiani: stasera Mons. Santoro ospite della Diocesi 49ª Settimana sociale dei cattolici italiani: stasera Mons. Santoro ospite della Diocesi Sarà il primo di tre incontri di avvicinamento all'appuntamento tarantino del prossimo autunno
© 2001-2022 TerlizziViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TerlizziViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.