Palazzo Chigi
Palazzo Chigi
Politica

Puglia commissariata per la doppia preferenza di genere

Il Consiglio dei Ministri ha dato mandato al prefetto di Bari di apporre la modifica alla legge elettorale in vista delle votazioni di settembre

Il Governo nazionale ha nominato il prefetto di Bari, Antonella Bellomo, commissario straordinario con la funzione di provvedere «agli adempimenti strettamente conseguenti» per l'attuazione del decreto sulla doppia preferenza di genere nelle regionali in Puglia.

Il premier Giuseppe Conte, al termine del Consiglio dei Ministri di ieri pomeriggio, ha commentato così: «Per la prima volta il Governo è intervenuto per adottare un decreto-legge che introduce nella legislazione della Regione Puglia il vincolo della doppia preferenza, offrendo a tutti gli elettori pugliesi la garanzia di poter scegliere, in occasione della prossima competizione elettorale, tra candidati di sesso diverso. Per il Governo l'empowerment femminile è un imperativo morale, politico e giuridico. Non siamo disposti a consentire ulteriori discriminazioni a carico delle donne. Questo vale anche per le altre Regioni che ancora non hanno adeguato i rispettivi sistemi elettorali al principio di parità di genere. Rivolgiamo adesso un appello a tutte le forze parlamentari, senza distinzioni tra maggioranza e opposizioni: sarebbe davvero un bel segnale che il decreto-legge appena approvato dal Consiglio dei Ministri riunito in seduta straordinaria fosse convertito in legge all'unanimità dal Senato e dalla Camera dei Deputati».

Michele Emiliano, Presidente della Regione Puglia, da Palazzo Chigi ha invece detto: «Dopo cinque anni di tentativi di convincere il Consiglio regionale della Puglia, assolutamente sovrano in materia, ad approvare la doppia preferenza di genere nella legge elettorale pugliese per adeguare la nostra regione al resto d'Italia, oggi il nostro impegno programmatico si è realizzato grazie al Governo della Repubblica. Oggi davanti al Consiglio dei Ministri che mi ha convocato allo scopo, ho potuto finalmente esprimere il mio pieno consenso all'introduzione della doppia preferenza di genere nella legislazione pugliese. Ringrazio tutte le forze politiche di maggioranza e di opposizione che in queste ore hanno espresso favore nei confronti del provvedimento che il Governo ha appena approvato. Non c'era più tempo purtroppo per riconvocare il Consiglio Regionale, ma nella sostanza il provvedimento del Governo riassume le posizioni di tutti ed equipara la legge pugliese a quella delle altre regioni e dei comuni».
  • Regione Puglia
  • Michele Emiliano
  • Giuseppe Conte
  • Consiglio dei Ministri
  • Doppia preferenza di genere
Altri contenuti a tema
Regione Puglia, Loredana Capone è la nuova Presidente del Consiglio regionale Regione Puglia, Loredana Capone è la nuova Presidente del Consiglio regionale Prenderà il posto di Mario Loizzo. Eletta con 32 voti favorevoli
La Puglia resta in zona arancione La Puglia resta in zona arancione Prorogata l'ordinanza dal Ministro Roberto Speranza
Gestione del contact tracing Covid, botta e risposta fra Gemmato e Lopalco Gestione del contact tracing Covid, botta e risposta fra Gemmato e Lopalco Il deputato terlizzese: «Nessuna assunzione delle 133 previste». L'assessore regionale replica sostenendo che sono state contrattualizzate 82 persone, il parlamentare di rimando chiede di conoscere gli atti
Didattica a distanza a richiesta: Emiliano soddisfatto della sentenza del TAR Puglia Didattica a distanza a richiesta: Emiliano soddisfatto della sentenza del TAR Puglia Tutti i commenti alla decisione del Tribunale Amministrativo barese
Rete ospedaliera pugliese: portati a 3062 i posti letto Covid Rete ospedaliera pugliese: portati a 3062 i posti letto Covid Il comunicato del Dipartimento promozione della Salute
Scontro tra Ministero dell'Istruzione e Regione Puglia su didattica "mista" Scontro tra Ministero dell'Istruzione e Regione Puglia su didattica "mista" La nota ministeriale con cui si invita l'Ente regionale a rivedere l'ordinanza
Toccata quota mille ricoverati in Puglia ma scendono i posti occupati in terapia intensiva Toccata quota mille ricoverati in Puglia ma scendono i posti occupati in terapia intensiva Il 94% degli attualmente positivi è in isolamento domiciliare e non ha bisogno di cure ospedaliere
Emiliano, nuova ordinanza: «Chiedere la didattica a distanza è un diritto» Emiliano, nuova ordinanza: «Chiedere la didattica a distanza è un diritto» Il presidente della Regione: «Nessuno potrà essere obbligato ad andare a scuola. Gli istituti si attrezzino immediatamente per i collegamenti on line»
© 2001-2020 TerlizziViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TerlizziViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.