neve
neve

Gelate, Coldiretti alla Regione Puglia: fuori dal decreto calamità

Serve un pressing urgente al Senato, denuncia Coldiretti Puglia, per far rientrare le aziende olivicole pugliesi colpite dalle gelate

Elezioni Regionali 2020
Fuori la Puglia dal Decreto per le calamità 2018, serve un pressing urgente al Senato, denuncia Coldiretti Puglia, per far rientrare le aziende olivicole pugliesi colpite dalle gelate di febbraio e marzo scorsi.
"Abbiamo scritto ai Senatori pugliesi affinché vengano presentati al Senato gli emendamenti alla Legge di Bilancio per consentire alle imprese olivicole ubicate nei territori della regione Puglia che hanno subito danni dalle gelate eccezionali verificatesi dal 26 febbraio al 1 marzo 2018 di ottenere il riconoscimento della calamità e di accedere agli interventi del Fondo di Solidarietà Naturale, perché impossibilitate a sottoscrivere polizze assicurative a copertura dei rischi", ribadisce il Presidente di Coldiretti Puglia, Savino Muraglia.
"Nel corso dell'incontro di Coldiretti con il Ministro Lezzi, abbiamo ribadito la necessità che vengano ricomprese quelle aziende, la cui produzione olivicola è stata falcidiata – aggiunge il Presidente Muraglia – nelle province di Bari, BAT e Foggia, riproponendo al Senato gli emendamenti proposti alla Camera dall'Onorevole L'Abbate, presente all'incontro".
Nel 2017 con un emendamento al DL Mezzogiorno del 20 giugno 2017, n. 91 (convertito in Legge 3 agosto 2017, n. 123), approvato in commissione bilancio al Senato – spiega Coldiretti Puglia - le aziende colpite dalla prolungata siccità che non avevano sottoscritto polizze assicurative hanno potuto accedere ai benefici per favorire la ripresa dell'attività produttiva previsti dalla legge 102 del 2004.
"Il bilancio dell'annata olivicola e olearia in Puglia è il peggiore che si possa ricordare – aggiunge il Direttore di Coldiretti Puglia, Angelo Corsetti – e le polizze multirischio, spesso eccessivamente onerose, non possono essere accese durante l'intero arco dell'anno, ma solo in periodi limitati, come per esempio per l'olivicoltura possono essere sottoscritte solo da marzo a maggio. Per questo abbiamo chiesto agli Onorevoli e Senatori pugliesi di fare pressing affinché, come avvenuto per la siccità 2017, vengano estese a tutte le colture, anche a quelle assicurabili, le misure previste dalla declaratoria di stato di calamità naturale".
  • Coldiretti Puglia
  • gelate
Altri contenuti a tema
Coldiretti/Ixè, l'82% degli italiani fa spesa made in Italy Coldiretti/Ixè, l'82% degli italiani fa spesa made in Italy Dopo l'emergenza sanitaria la clientela si è rivolta alla produzione nazionale
Uecoop su dati Bankitalia: «Un pensionato su tre finirà i soldi entro l'autunno» Uecoop su dati Bankitalia: «Un pensionato su tre finirà i soldi entro l'autunno» L'allarme lanciato da Coldiretti
Denuncia di Coldiretti: «In 3 mesi -10,4% di export per olio extravergine» Denuncia di Coldiretti: «In 3 mesi -10,4% di export per olio extravergine» Cresce però la cultura delle bottigliette monouso
Coldiretti Puglia: calo dei consumi ci fa tornare indietro di 20 anni Coldiretti Puglia: calo dei consumi ci fa tornare indietro di 20 anni In regione tiene solo il settore alimentare
La Xylella arriva nella ex provincia di Bari La Xylella arriva nella ex provincia di Bari Cinque ulivi infetti a Locorotondo. Coldiretti Puglia accusa l'Unione Europea e le politiche nazionali
Coldiretti Puglia denuncia: «Volume affari agromafie cresce» Coldiretti Puglia denuncia: «Volume affari agromafie cresce» Il danno nei campi ammonterebbe a 300 milioni di euro
Coldiretti denuncia: «In tre giorni persi in Puglia 1,3 milioni di metri cubi d'acqua» Coldiretti denuncia: «In tre giorni persi in Puglia 1,3 milioni di metri cubi d'acqua» Muraglia: «Stagione di caldo anomalo che già necessita dell’irrigazione di soccorso»
Mercato nero di fiori e piante: Coldiretti Puglia lancia l'allarme sui prezzi capestro Mercato nero di fiori e piante: Coldiretti Puglia lancia l'allarme sui prezzi capestro L'appello alle forze dell'ordine a vigilare sulla prossima Festa della Mamma
© 2001-2020 TerlizziViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TerlizziViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.