parlamento
parlamento
Politica

Contratto di Governo, Gemmato: "E' scomparsa la parola “Sud”

"Lo sviluppo del Meridione non deve passare solo attraverso i 17 miliardi di euro che si vogliono investire per il reddito di cittadinanza”

"Le speranze per il Sud tradite dal contratto di Di Maio e Salvini: nell'elaborato è scomparsa la parola "Sud", a dispetto dei proclami a cui i cittadini meridionali hanno assistito in campagna elettorale e a cui hanno dato fiducia col voto, portando tanto al M5S quanto alla Lega i numeri che li hanno poi condotti ad occuparsi dei temi caldi del Paese. Bene ha fatto dunque Giorgia Meloni a sollecitare più attenzione e a sostenere che lo sviluppo del meridione non può e non deve passare solo attraverso i 17 miliardi di euro che si vogliono investire per il reddito di cittadinanza". Lo afferma il deputato di Fratelli d'Italia Marcello Gemmato.

"Il 14 ottobre scorso in Puglia, con gli altri dirigenti di Fratelli d'Italia da sempre attenti alle tematiche meridionali, abbiamo organizzato il dibattito "Visto da Sud" -sottoposto poi all'attenzione del presidente nazionale Giorgia Meloni ed inserito nel programma elettorale di Fratelli d'Italia-, nel quale abbiamo rilanciato il nuovo patto per l'Italia: unità e sovranità nazionale; universalità dei diritti in tema di Sanità, Infrastrutture, Trasporti (abbiamo la realtà ferroviaria del binario unico che rende affannosi i collegamenti per tratte anche di breve percorrenza), Welfare, Istruzione e Lavoro (chi nasce al Sud deve avere gli stessi diritti di chi nasce al Nord), e abbiamo proposto una nuova stagione culturale chiamata "Operazione Bellezza", mirante alla valorizzazione dell'impareggiabile patrimonio storico e culturale delle regioni del Sud. L'Italia da anni attende riforme per tornare a funzionare come Nazione; i confini nazionali includeranno sempre un Sud e un Nord ma, ad oggi, nel documento di chi si candida a governare il Paese, non si trova alcuna proposta che ponga fine all'annosa questione meridionale che, anche col trascorrere del tempo e con il cambiamento dell'assetto sociale, economico e culturale italiano, assume sempre più i contorni di una criticità ingestibile".
  • Marcello Gemmato
  • governo
Altri contenuti a tema
La posta arriva a giorni alterni, Gemmato interroga il governo La posta arriva a giorni alterni, Gemmato interroga il governo Il parlamentare terlizzese presenta una interrogazione sulla rimodulazione del recapito di Poste Italiane
Aggredito per aver negato una sigaretta. On. Gemmato: «Espulsione del rumeno senza indugi» Aggredito per aver negato una sigaretta. On. Gemmato: «Espulsione del rumeno senza indugi» Il parlamentare terlizzese commenta un fatto di cronaca avvenuto a Bari
Ecco il lavoro svolto in Parlamento: Marcello Gemmato incontra i cittadini Ecco il lavoro svolto in Parlamento: Marcello Gemmato incontra i cittadini #OpenCamera lunedì 30 luglio, alle ore 17.30, presso il Palace Hotel
Ospedale, Marcello Gemmato affronta la questione davanti al ministro Grillo Ospedale, Marcello Gemmato affronta la questione davanti al ministro Grillo Intanto dalla Regione Puglia ancora tutto fermo sul fronte dell'ospedale unico del Nord Barese
Marcello Gemmato: interrogazione al Governo sull'olio importato dalla Tunisia Marcello Gemmato: interrogazione al Governo sull'olio importato dalla Tunisia Da inizio anno, secondo Coldiretti, l'importazione in Italia di olio d'oliva dalla Tunisia risulta essere quadruplicata
Università e giovani, Marcello Gemmato oggi a Bari ne parla con Antonio Auricchio Università e giovani, Marcello Gemmato oggi a Bari ne parla con Antonio Auricchio Il parlamentare terlizzese insieme con il rettore dell'Università di Bari questa sera in un dibattito di "Barin.con-tra"
Marcello Gemmato segretario della commissione Affari Sociali Marcello Gemmato segretario della commissione Affari Sociali Il deputato terlizzese chiede al Governo l'immediata applicazione delle Zone economiche speciali
Gemmato, una proposta di legge sui lidi balneari Gemmato, una proposta di legge sui lidi balneari Una proposta per tutelare una categoria che conta 30 mila aziende
© 2001-2018 TerlizziViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TerlizziViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.