Il luogotenente Giuseppe Salierno
Il luogotenente Giuseppe Salierno
Cronaca

Arresti per l'omicidio Tarantino: encomio al luogotenente Salierno

L'Arma ha riconosciuto all'ufficiale «notevole professionalità, alto senso del dovere e spiccato intuito investigativo»

«Notevole professionalità, alto senso del dovere e spiccato intuito investigativo». Con queste doti specifiche, l'Arma dei Carabinieri ha consegnato un encomio semplice al luogotenente Giuseppe Salierno, già comandante della Stazione di Bitonto e ora in servizio alla Tenenza di Terlizzi, per l'impegno profuso ed il ruolo avuto nelle indagini sulla morte di Anna Rosa Tarantino.

Fra le varie operazioni di servizio eseguite a Bitonto dal 2017 al 2019 quando, con il grado di maresciallo maggiore, era al comando della Stazione, emergono le indagini sull'omicidio di Anna Rosa Tarantino, l'84enne uccisa il 30 dicembre 2017 nell'ambito di un regolamento di conti fra gruppi criminali contrapposti. Da un lato quello dei Conte, all'altro il gruppo dei Cipriano. Il riconoscimento evidenzia «notevole professionalità, alto senso del dovere e spiccato intuito investigativo» in qualità di «comandante in sede vacante di Stazione distaccata operante in territorio caratterizzato da elevato indice di criminalità organizzata».

Il luogotenente, infatti, con il coordinamento della Direzione Distrettuale Antimafia della Procura della Repubblica di Bari, ha offerto un «determinante contributo a complessa e prolungata attività di indagine - si legge sul documento del Comando Legione Carabinieri Puglia - che permetteva di fare piena luce sull'omicidio di un'anziana donna, rimasta coinvolta, sulla pubblica via, in un conflitto a fuoco tra i componenti di due gruppi criminali contrapposti, scaturito nell'ambito della lotta per l'affermazione sul territorio dello spaccio di sostanze stupefacenti». Quella mattina ci furono ben 4 sparatorie tra i clan Conte e Cipriano.

«L'operazione si concludeva con l'esecuzione di 9 provvedimenti restrittivi, di cui uno a carico del capo di uno dei clan, resosi latitante, nonché con il sequestro di 8 chilogrammi di droga». Un nuovo riconoscimento, dunque, per Giuseppe Salierno, premiato per permesso di ricostruire quei gravi fatti, nel contesto di un'ampia faida criminale in atto a Bitonto costata la vita ad una innocente.
  • Carabinieri Terlizzi
  • Giuseppe Salierno
Altri contenuti a tema
Accoltella il figlio dopo una lite: denunciato un 69enne Accoltella il figlio dopo una lite: denunciato un 69enne Fermato dai Carabinieri, è stato deferito a piede libero per lesioni. Si cerca ancora il coltello
Litiga col figlio e lo accoltella a un braccio. Non è grave Litiga col figlio e lo accoltella a un braccio. Non è grave L'aggressione in corso Vittorio Emanuele: il ferito, di 43 anni, è stato trasportato al Policlinico. Non è in pericolo di vita
Truffe agli anziani, diffidate da chi propone controlli medici a casa Truffe agli anziani, diffidate da chi propone controlli medici a casa Due episodi in poche ore fra Terlizzi e Giovinazzo, si cerca una donna. I consigli dei Carabinieri
Incendiò un'auto bloccando l'ingresso di casa: preso un 31enne Incendiò un'auto bloccando l'ingresso di casa: preso un 31enne L'uomo è stato arrestato dai Carabinieri e rinchiuso in carcere: dovrà rispondere anche di tentato omicidio
Notte di follia a Terlizzi: 41enne danneggia 10 auto. Arrestato Notte di follia a Terlizzi: 41enne danneggia 10 auto. Arrestato L'uomo si è accanito su carrozzeria e parabrezza delle auto parcheggiate. È stato fermato dai Carabinieri
Ubriaco dà in escandescenza e si scaglia contro i Carabinieri: arrestato Ubriaco dà in escandescenza e si scaglia contro i Carabinieri: arrestato Un 26enne magrebino bloccato a fatica dai militari. Il giovane, il giorno prima, aveva creato scompiglio a Turi
Ubriaco crea scompiglio a Turi: denunciato un 26enne di Terlizzi Ubriaco crea scompiglio a Turi: denunciato un 26enne di Terlizzi Prima i danni ad un'auto, poi le botte e le citofonate in serie. Fermato dai Carabinieri, è stato deferito in stato di libertà
Si presenta in caserma con ferite da taglio: ricoverato al Policlinico Si presenta in caserma con ferite da taglio: ricoverato al Policlinico Un 38enne, di origini tunisine, ha riportato lesioni all’addome e agli arti inferiori. Indagini dei Carabinieri per ricostruire la dinamica
© 2001-2021 TerlizziViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TerlizziViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.