Alga tossica
Alga tossica
Attualità

Alga tossica, bollino rosso anche a Bisceglie

Emergenza arriva anche in Salento

È emergenza alga tossica. Dopo Molfetta e Giovinazzo, anche Bisceglie è da bollino rosso.

Quest'anno non c'è scampo per i baresi che amano il mare o che scelgono la spiaggia anche solo per trascorrere una giornata di relax. L'ultimo bollettino dell'Arpa, l'Agenzia regionale per l'ambiente, infatti, parla di dilagante diffusione dell'Osteopsis ovata sul litorale di Bisceglie, Molfetta, Giovinazzo e Bari e raggiunge per la prima volta anche il Salento.
È massima allerta dopo il bollettino quindicinale relativo alle ultime due settimane di luglio, che indica, a seguito dei campionamenti effettuati 500 mt a sud della fogna cittadina, una situazione sensibilmente diversa da quella, rassicurante, evidenziata solo due settimane prima dall'Osservatorio Epidemiologico Regionale: oltre 300.000 cellule/litro di alga tossica sul fondo (precisamente 317.728) e 20.000 in colonna d'acqua.

La tossina prodotta dall'alga ha per lo più un'azione irritativa e può avvenire per contatto diretto con l'acqua di mare (in caso di fioritura algale l'acqua assume una colorazione diversa - rosa, rossa, verde, brunastra) o, nella maggior parte dei casi, attraverso l'inalazione di un aerosol marino che si forma in presenza di forte vento e mareggiate che seguono periodi di calma.
I sintomi si presentano dopo dalle 2 alle 6 ore dopo l'esposizione e regrediscono, di norma, dopo 24/48 ore senza ulteriori complicazioni. I sintomi più frequenti sono: febbre, faringite, tosse, difficoltà respiratoria, cefalea, raffreddore, lacrimazione, dermatite, nausea e vomito.

Si tratta di sintomi blandi, solitamente transitori e non richiedono alcun tipo di trattamento. Oltre al fastidio e malessere temporaneo è facile credere che il fenomeno possa incidere negativamente sull'attrattività turistica che in questi anni la Puglia ha faticosamente conquistato.
  • mare
  • alga tossica
  • bisceglie
Altri contenuti a tema
Alga tossica, presenza in netto calo sul litorale frequentato dai terlizzesi Alga tossica, presenza in netto calo sul litorale frequentato dai terlizzesi Preoccupa ancora solo la situazione della Prima Cala a Molfetta. Costa a sud di Giovinazzo quasi libera
Alga tossica, l'Arpa Puglia conferma la presenza sui litorali frequentati dai terlizzesi Alga tossica, l'Arpa Puglia conferma la presenza sui litorali frequentati dai terlizzesi Concentrazioni ancora molto abbondanti a sud di Giovinazzo ed al confine con Molfetta
Seconda quindicina di luglio: alga tossica "molto abbondante" sul litorale amato dai terlizzesi Seconda quindicina di luglio: alga tossica "molto abbondante" sul litorale amato dai terlizzesi Lo ha reso noto Arpa Puglia nel consueto bollettino sulla presenza di Ostreopsis Ovata
Tra mare e cielo, restyling e novità per il Lido Valerio Tra mare e cielo, restyling e novità per il Lido Valerio Lo storico stabilimento balneare di Margherita di Savoia si rinnova
L'alga tossica arriva sul litorale frequentato dai terlizzesi L'alga tossica arriva sul litorale frequentato dai terlizzesi I dati forniti da Arpa Puglia raccontano di concentrazioni "molto abbondanti" a Giovinazzo e Molfetta
Bahia Beach, coccole di benessere in estate Bahia Beach, coccole di benessere in estate Oasi di relax per concedersi una pausa in armonia tra mente e corpo
Elevata concentrazione di alga tossica sui litorali frequentati dai terlizzesi Elevata concentrazione di alga tossica sui litorali frequentati dai terlizzesi Il responso nei prelievi Arpa relativi all'ultima quindicina di agosto
Anche i terlizzesi alle prese con l'alga tossica Anche i terlizzesi alle prese con l'alga tossica Ecco come difendersi
© 2001-2020 TerlizziViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TerlizziViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.