mario ruggiero e il ministro Centinaio
mario ruggiero e il ministro Centinaio

Xylella, c'è il decreto. Mario Ruggiero ringrazia i gilet arancioni

Il Ministro: «E' stato confermato quello che ho sempre ribadito, ossia che stavamo di fronte a una vera e propria emergenza»

«Oggi possiamo finalmente cominciare a lavorare concretamente per risolvere l'emergenza Xylella e gelate in Puglia, la crisi del settore ovino-caprino, e quello agrumicolo. Il ddl crisi sulle emergenze in agricoltura, come avevo promesso, è stato trasformato in decreto legge e approvato in Consiglio dei Ministri». E' quanto dichiara il Ministro delle Politiche agricole alimentari, forestali e del turismo, Sen. Gian Marco Centinaio sul Dl Agricoltura, approvato ieri sera in Consiglio dei Ministri.

«E' stato confermato quello che ho sempre ribadito, ossia che stavamo di fronte a una vera e propria emergenza, e per me quindi lo strumento per uscire dalla crisi non poteva che essere un decreto. Sono molto soddisfatto del lavoro portato avanti e dell'attenzione dei colleghi di Governo, che ringrazio, e che non hanno esitato a darmi ascolto per il bene dell'agroalimentare italiano. Parliamo di fatti, misure concrete, che riporteranno i settori olivicolo-oleario, agrumicolo, lattiero caseario e ovi-caprino al più presto fuori dalla crisi e finalmente competitivi.Con le norme approvate - conclude il Ministro - oggi interveniamo con strumenti urgenti e decisivi. Fatti e non parole. Da domani mi auguro che finiscano le polemiche e si ricominci a lavorare, ne va il futuro di tutti».

Soddisfazione da parte del presidente del Consiglio comunale, Mario Ruggiero, tra i più attivi sostenitori di questa battaglia: «Grazie a tutti coloro che hanno creduto sin da subito che l'unione era l'arma vincente
Grazie a coloro che ci hanno dato le motivazioni dello stare insieme. Grazie a tutti coloro che si sono armati di pazienza e con spirito di sacrificio hanno iniziato a credere in un gruppo».l
  • Mario Ruggiero
  • xylella
  • gilet arancioni
Altri contenuti a tema
Xylella, firmato il decreto emergenza: la soddisfazione dei gilet arancioni Xylella, firmato il decreto emergenza: la soddisfazione dei gilet arancioni «Il Movimento dei Gilet Arancioni ha ottenuto il risultato cercato in questi mesi di lotta»
«Emergenza Xyella», questa sera un incontro con gli esperti «Emergenza Xyella», questa sera un incontro con gli esperti Appuntamento in Pinacoteca alle 18
Xylella, Coldiretti Puglia chiede di incontrare Emiliano Xylella, Coldiretti Puglia chiede di incontrare Emiliano Sarà illustrato il Piano in 10 punti di Coldiretti per la ricostruzione del patrimonio olivicolo del Salento
Xylella, Coldiretti chiede il dissequestro degli ulivi infetti Xylella, Coldiretti chiede il dissequestro degli ulivi infetti “Chiediamo al Presidente della Regione Emiliano, da Magistrato, di farsi carico di interloquire con la Procura di Bari per il dissequestro dell’ulivo infetto di Monopoli "
Coldiretti, dal decreto su Xylella solo briciole per gli agricoltori Coldiretti, dal decreto su Xylella solo briciole per gli agricoltori “Il Decreto Legge ha stanziato risorse insignificanti »
Xylella, M5S: «Invece di scaricare le colpe sul Governo, Emiliano e Di Gioia chiedano scusa agli agricoltori» Xylella, M5S: «Invece di scaricare le colpe sul Governo, Emiliano e Di Gioia chiedano scusa agli agricoltori» La presa dei posizione dei Consiglieri regionali pentastellati
Gelate: il Governo beffa gli agricoltori e trasforma il decreto in disegno legge Gelate: il Governo beffa gli agricoltori e trasforma il decreto in disegno legge Forza Italia: «Adesso ci vorranno mesi». Emiliano: «Sciopero generale di tutta la Puglia»
Xylella, da Ismea ok allo stop su rate mutui Xylella, da Ismea ok allo stop su rate mutui Il plauso da parte di Coldiretti
© 2001-2019 TerlizziViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TerlizziViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.