Ulivi infetti
Ulivi infetti

Xylella, amministratori del barese vanno nei campi

Domani una delegazione di amministratori locali sarà in visita in Salento nei luoghi infettati dalla xylella

Domani una delegazione di amministratori locali, operatori agricoli, produttori e rappresentanti delle organizzazioni professionali dei comuni di Bitonto, Palo del Colle, Corato, Giovinazzo e Terlizzi sarà in visita in Salento nei luoghi infettati dalla xylella.

«L'iniziativa - spiegano da Palazzo Gentile - organizzata dall'Assessorato allo Sviluppo rurale del Comune di Bitonto in collaborazione con l'Istituto per la Protezione Sostenibile delle Piante(IPSP) del CNR, intende contribuire ad acquisire una maggiore consapevolezza del rischio legato alla diffusione del batterio che attacca le piante di ulivo, prevedendo un percorso che toccherà luoghi dimostrativi sia delle manifestazioni più estreme del disastro che delle sperimentazioni in atto».
Il gruppo sarà guidato dalla vicesindaco di Bitonto, Rosa Calò e dal ricercatore dell'IPSP-CNR, Pierfederico La Notte.

«Durante il tour - si legge ancora sulla nota stampa del Comune - che occuperà l'intera giornata, sono programmati incontri con tecnici, produttori, comitati e amministratori salentini impegnati nelle aree epicentro dell'epidemia con tappa anche in alcuni oliveti, nei quali sono in atto azioni sperimentali (innesti e semenze) per contrastare la xylella».

Le zone visitate saranno quelle di Gallipoli, Racale, Presicce, Gagliano del Capo e Ostuni.
Sulla strada del rientro è prevista, poi, una sosta nella zona di Fasano per la visita di un impianto di depurazione delle acque reflue per uso irriguo in agricoltura.
  • xylella
Altri contenuti a tema
Le associazioni agli enti pubblici: «Solo 10 giorni per i trattamenti anti-Xylella» Le associazioni agli enti pubblici: «Solo 10 giorni per i trattamenti anti-Xylella» L'Amministrazione di Terlizzi spronata ad operare in fretta per scongiurare il proliferare della "sputacchina"
Xylella, La Corrente: «Comune di Terlizzi promuova iniziative per divulgare buone pratiche» Xylella, La Corrente: «Comune di Terlizzi promuova iniziative per divulgare buone pratiche» Una nota del movimento civico pone l'attenzione sull'importanza della prevenzione nella diffusione del vettore
La Xylella avanza: le richieste di Oliveti Terra di Bari La Xylella avanza: le richieste di Oliveti Terra di Bari Si punta a sensibilizzare ulteriormente gli agricoltori, coinvolgendo i comuni. Importanti le arature obbligatorie ed trattamenti fitosanitari
Oliveti Terra di Bari chiede chiarezza sul focolaio di Xylella nella Bat Oliveti Terra di Bari chiede chiarezza sul focolaio di Xylella nella Bat Sicolo: «Istituzioni dispongano interventi drastici per salvare il più grande patrimonio olivicolo mondiale»
Xylella a Canosa: Coldiretti Puglia mette sotto accusa barriere "colabrodo" Xylella a Canosa: Coldiretti Puglia mette sotto accusa barriere "colabrodo" In apprensione il comparto olivicolo terlizzese e di tutto il Nord Barese, tra i maggiori produttori oleari in Italia
1 Xylella, focolaio in un vivaio di Canosa. In allerta il comparto olivicolo di Terlizzi Xylella, focolaio in un vivaio di Canosa. In allerta il comparto olivicolo di Terlizzi Spagnoletti Zeuli: «Si può circoscrivere, Regione Puglia non perda tempo»
Xylella, la sputtachina percorre fino a 400 metri Xylella, la sputtachina percorre fino a 400 metri Il risultato di uno studio condotto dalle Università di Torino e di Brescia, il CRSFA di Locorotondo e l'IPSP del CNR di Bari e Torino
La Xylella arriva nella ex provincia di Bari La Xylella arriva nella ex provincia di Bari Cinque ulivi infetti a Locorotondo. Coldiretti Puglia accusa l'Unione Europea e le politiche nazionali
© 2001-2021 TerlizziViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TerlizziViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.