renato brucoli ed ezia di noia
renato brucoli ed ezia di noia
attualità

Una modella e la malattia, la storia di Renato Brucoli vince il premio "Campione"

Il giornalista di Terlizzi vince per la terza il premio giornalistico indetto dall'Ordine

Non c'è due senza tre. Il noto adagio popolare trova conferma nella persona del pubblicista terlizzese Renato Brucoli, che si afferma per la terza volta nel prestigioso Premio Giornalista di Puglia "Michele Campione".

Giunto alla XVI edizione, Il Premio viene annualmente assegnato su base regionale ai giornalisti professionisti e pubblicisti autori dei migliori servizi televisivi, online e su carta stampata, pubblicati nel precedente anno solare, selezionati da una qualificata giuria composta dal presidente dell'Ordine dei Giornalisti della Puglia e dai rappresentanti istituzionali di Regione Puglia, Città metropolitana di Bari, Comune di Bari, Università degli Studi di Bari e Ufficio comunicazioni sociali della diocesi Bari-Bitonto.

Brucoli si è aggiudicato la Sezione Internet Cultura/Costume del Premio - edizione 2019 - narrando sul magazine Odysseo la storia della giovane Vincenza Dinoia che, reagendo alla malattia rara, ha sfilato in carrozzina nella prima rassegna di moda inclusiva svoltasi in Puglia.

Nel 2013 il giornalista era risultato vincitore per l'inchiesta sul danno ambientale procurato da una nota fabbrica locale di laterizi, e nel 2015 aveva ricevuto una segnalazione per il servizio sulle prodezze sportive del campione iridato Luca Mazzone, poi oro e argento alle paralimpiadi di Rio.

Renato Brucoli è editore e pubblicista. Ha diretto il settimanale d'informazione religiosa della diocesi di Molfetta, è direttore della rivista d'arte Tracce, collabora con il magazine Odysseo e il mensile La Nuova Città, è autore di saggi riferiti a particolari figure del Novecento pugliese.

Una curiosità: il tesserino dell'Ordine gli è stato consegnato nel 2000 proprio da Michele Campione, figura storica del giornalismo pugliese: apprezzato critico d'arte, corrispondente ed editorialista per varie testate a diffusione nazionale, direttore della sede regionale Rai e autore di importanti inchieste televisive sui problemi del Mezzogiorno, alla cui memoria è intitolato anche il Master per la formazione al giornalismo organizzato dall'Ordine professionale in collaborazione con l'Università degli Studi di Bari "Aldo Moro".
renato ed eziarenato ed ezia
  • Renato Brucoli
Altri contenuti a tema
«Non si pieghi la memoria di don Pietro Pappagallo» «Non si pieghi la memoria di don Pietro Pappagallo» Renato Brucoli: la posizione del "Fronte dei Ribelli" «mi pare pretestuosa, confusa, ondivaga e disinformata»
Anche Terlizzi protagonista dell’ottava edizione di Libri nel Borgo Antico Anche Terlizzi protagonista dell’ottava edizione di Libri nel Borgo Antico Nella tre giorni dedicata alle principali novità editoriali italiane, ci sarà anche il terlizzese Renato Brucoli
Renato Brucoli premiato alla manifestazione "Ambasciatore di terre di Puglia" Renato Brucoli premiato alla manifestazione "Ambasciatore di terre di Puglia" Con il suo lavoro editoriale ha contribuito a diffondere il messaggio di don Tonino Bello
«Il segreto del successo di Luca? Si chiama Luca» «Il segreto del successo di Luca? Si chiama Luca» Renato Brucioli e ad altri celebrano il campione terlizzese
L’uomo, voce dell’universo, custode del creato e cantore della gloria di Dio L’uomo, voce dell’universo, custode del creato e cantore della gloria di Dio Presentata ieri sera l'ultima fatica letteraria di don Michele Cipriani
"L'ultima fetta di cielo", il nuovo libro di don Michele Cipriani "L'ultima fetta di cielo", il nuovo libro di don Michele Cipriani Stasera la presentazione presso il centro sociale Sacro Cuore
Renato Brucoli e don Tonino Bello, alla ricerca della terra perduta Renato Brucoli e don Tonino Bello, alla ricerca della terra perduta Intervista al giornalista-scrittore premiato con “Premio Michele Campione - Giornalista di Puglia”.
© 2001-2019 TerlizziViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TerlizziViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.