Via de Pa Maggio. <span>Foto Cosma Cacciapaglia</span>
Via de Pa Maggio. Foto Cosma Cacciapaglia
Attualità

Primo Maggio a Terlizzi nel ricordo di Marietta Dello Russo

Niente corteo, per la Festa del Primo maggio a Terlizzi in tempo di pandemia.  

È stato un Primo Maggio inusuale giù all'arco de Paù, dove ogni anno, in occasione della festa dei lavoratori, dopo il corteo lungo le vie della città, era d'obbligo una sosta per tutte le sigle sindacali.

Era quella la "terra" di Marietta Dello Russo, colei che per più di cinquant'anni si è occupata dell'organizzazione della festa che ricorda, forse oggi più che mai, le conquiste e le lotte dei lavoratori per vedere riconosciuti i propri diritti.
Per l'occasione, ogni anno veniva allestito un piccolo palco addobbato dai floricoltori terlizzesi, dove si teneva il comizio di chiusura di alcune sigle sindacali, con il quadro di Giuseppe Di Vittorio, venerato da Marietta, e da chi come lei aveva ben salde quelle idee, quasi come fosse un santo laico.

Quando il corteo scendeva a "de Paù vecchie", quartiere popolare di Terlizzi nel quale si trovava il locale in cui Marietta vendeva bevande, lei era lì con i suoi confetti, pronta a lanciarli con amore verso i suoi miti, il Segretario storico del PCI e della Camera del lavoro.

Ieri, dietro la porta dell'abitazione di Marietta, in un tristissimo Primo maggio ancora sotto la maledetta scure del virus, solo un mazzo di fiori depositati dall'ex Consigliere comunale Tanino Malerba, con una dedica: "Festa del 1° maggio 2021. Nonostante il periodo difficile che stiamo vivendo tutti, ti ricordiamo sempre con grande affetto e ti portiamo nel cuore cara Marietta. Il compagno Tanino".

Anche questa è storia terlizzese, è vita di città che non morrà col passaggio a miglior vita dei suoi protagonisti, quelli che hanno segnato epoche forse irripetibili e per questo uniche.
  • Primo maggio
  • Marietta Dello Russo
Altri contenuti a tema
Primo Maggio sotto l'arco de Paù - FOTORACCONTO Primo Maggio sotto l'arco de Paù - FOTORACCONTO Presenti il sindaco Gemmato, alcuni consiglieri comunali e i dirigenti del sindacato
"Il primo maggio è il simbolo della dignità di un popolo che sostiene l'economia" "Il primo maggio è il simbolo della dignità di un popolo che sostiene l'economia" Cgil e Uil promotori del corteo del primo maggio a Terlizzi
© 2001-2021 TerlizziViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TerlizziViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.