I controlli della Guardia di Finanza
I controlli della Guardia di Finanza
Cronaca

Mascherine e gel a prezzi gonfiati: a Terlizzi controlli della Finanza

28 i comuni interessati dall'operazione "Right Price": sequestrati 12.000 prodotti anti-contagio

C'è anche Molfetta fra i 28 comuni in cui la Guardia di Finanza del Comando Provinciale di Bari ha eseguito controlli a tappeto per accertare rialzi ingiustificati dei prezzi ed altre pratiche commerciali illecite correlati all'emergenza Coronavirus, sequestrando in tutto 12mila prodotti.

In attuazione dell'indirizzo fornito dal Comando Generale della Guardia di Finanza ai Reparti territoriali e delle direttive del Comando Regionale Puglia, infatti, il Comando Provinciale di Bari ha intensificato le attività di controllo del territorio per contrastare le condotte di chi - approfittando della situazione emergenziale - pone in essere condotte speculative sui prezzi dei prodotti anti-contagio, alimentari e di prima necessità o ricorre a pratiche commerciali fraudolente.

Tale piano di interventi di polizia economico-finanziaria s'è prefisso il duplice fine di sviluppare gli input acquisiti nell'ambito dell'autonoma attività investigativa svolta dai Reparti territoriali, nonché di riscontrare le numerose segnalazioni concernenti rialzi (verosimilmente) ingiustificati di prodotti della specie pervenute alla sala operativa del Comando Provinciale di Bari.

Sono tanti, infatti, i cittadini che hanno contattato il numero gratuito di pubblica utilità 117 per segnalare l'acquisto di mascherine, igienizzanti, disinfettanti, alcool etilico denaturato o generi alimentari ad un prezzo decisamente maggiorato e del tutto ingiustificato rispetto a quello praticato dagli stessi operatori commerciali prima dell'inizio dell'attuale emergenza sanitaria talvolta, peraltro, senza il rilascio del prescritto documento commerciale.
2 foto"Right Price": controlli a tappeto della Guardia di Finanza
"Right Price": controlli a tappeto della Guardia di Finanza"Right Price": controlli a tappeto della Guardia di Finanza
Pertanto, fino alla tarda serata di ieri 110 militari dei Reparti dipendenti dal I Gruppo Bari e dal Gruppo Barletta della Guardia di Finanza hanno eseguito - in 28 comuni delle province di Bari e Barletta, Andria e Trani (Adelfia, Altamura, Andria, Bari, Barletta, Bisceglie, Bitonto, Canosa di Puglia, Capurso, Conversano, Corato, Gioia del Colle, Giovinazzo, Gravina in Puglia, Locorotondo, Minervino Murge, Modugno, Molfetta, Monopoli, Noci, Palo del Colle, Polignano a Mare, Putignano, Santeramo in Colle, Terlizzi, Triggiano, Turi e Valenzano) ben 51 verifiche.

I controlli
sono scattati nei confronti di supermercati, panetterie, imprese operanti nei settori del commercio all'ingrosso e al dettaglio di prodotti ortofrutticoli, ferramenta, imprese operanti nel commercio al dettaglio di articoli medicali e ortopedici, nel commercio al dettaglio di prodotti per la casa, di saponi e di detersivi, di articoli di profumeria, parti e accessori di autoveicoli, farmacie e parafarmacie.

Gli accertamenti - che proseguiranno nei prossimi giorni - hanno per oggetto sia il riscontro della corretta applicazione delle prescrizioni recate dal codice del consumo nonché dalle normative di settore che disciplinano i requisiti necessari di salute e di sicurezza per i prodotti posti in vendita a tutela dei consumatori, sia il rilevamento dei prezzi dei prodotti anti-contagio onde accertare il loro eventuale, ingiustificato rincaro a seguito dell'insorgere del Covid-19.

L'operazione, denominata "Right Price", ha consentito complessivamente di effettuare il sequestro, per violazioni di natura amministrativa e penale, di circa 12.000 prodotti anti-contagio per un valore di 25.000 euro, di denunciare 2 soggetti ritenuti responsabili di pratiche commerciali illecite e fraudolente, nonché di segnalare alle Autorità Amministrative 17 titolari di imprese per non avere rispettato la normativa in materia di sicurezza dei prodotti e disciplina dei prezzi.In particolare, nel corso degli interventi sono state sottoposte a sequestro amministrativo oltre 8.000 mascherine di varie tipologie (filtranti, chirurgiche e FFPP 2) prive delle necessarie indicazioni che - secondo le prescrizioni della normativa di settore - devono essere fornite al consumatore a garanzia della relativa sicurezza, il cui valore commerciale ammonta a circa 19.000 euro.

Quindi, i titolari delle attività economiche sono stati segnalati alle competenti Autorità Amministrative e ora rischiano sanzioni pecuniarie che possono raggiungere, a seconda dei casi, anche oltre 25.000 euro.

Inoltre, all'interno di due negozi di prodotti non alimentari, nella città di Bari, sono state sottoposte a sequestro penale 3.500 mascherine filtranti riportanti indebitamente il marchio CE, nonché 230 confezioni di salviette igienizzanti per le mani commercializzate illecitamente come prodotti con azione sanificante; il tutto per un valore commerciale di circa 6.000 euro.

I due rappresentanti legali, cittadini di nazionalità cinese, sono stati deferiti alla competente Autorità Giudiziaria barese in quanto ritenuti responsabili, a vario titolo, delle ipotesi di reato di vendita di prodotti industriali con segni mendaci, di frode in commercio e di truffa aggravata dalla minorata difesa.

Continua, pertanto, incessante - in questo momento di particolare emergenza sanitaria e finanziaria del nostro Paese - l'azione di contrasto, posta in essere dal Comando Provinciale dalla Guardia di Finanza di Bari, alla commercializzazione di prodotti di prima necessità o attinenti alla salute a prezzi "gonfiati" o in carenza dei prescritti requisiti di sicurezza, a tutela dei consumatori e degli operatori economici che rispettano le regole.
  • Guardia di Finanza Terlizzi
Altri contenuti a tema
Guardia di Finanza, Salvatore Mercone nuovo comandante della Tenenza Guardia di Finanza, Salvatore Mercone nuovo comandante della Tenenza Il tenente arriva dalla Compagnia di Teramo: 48 anni, originario di Pignataro Maggiore, ha già operato in Puglia
Colpo da 15mila euro al Compro Oro: fermate tre persone. I nomi Colpo da 15mila euro al Compro Oro: fermate tre persone. I nomi Operazione "Lo specchio della verità" della Guardia di Finanza, coinvolto un terlizzese di 28 anni. L'assalto lo scorso 11 gennaio
Rapina ad un Compro Oro: blitz anche a Terlizzi Rapina ad un Compro Oro: blitz anche a Terlizzi Tre persone - due in carcere, una ai domiciliari - sono state arrestate questa mattina dalla Guardia di Finanza
Pochissimi furbetti in giro, positivo il bilancio nel giorno di Pasquetta Pochissimi furbetti in giro, positivo il bilancio nel giorno di Pasquetta Efficaci i controlli delle forze dell'ordine, fatti su strada, ma anche dall'alto: presidiati tutti i varchi d'accesso
2 Mascherine non a norma, sequestro della Finanza: coinvolta una farmacia di Terlizzi Mascherine non a norma, sequestro della Finanza: coinvolta una farmacia di Terlizzi Operazione della Tenenza di Molfetta: l'attività rischia ora una sanzione amministrativa fino a 25mila euro
20 lavoratori in nero su 23, blitz della Finanza in due pizzerie di Terlizzi 20 lavoratori in nero su 23, blitz della Finanza in due pizzerie di Terlizzi Identificati 20 giovani non in regola con la posizione lavorativa. Proposto il provvedimento di sospensione
Operazione "Black Friday", 4 arresti a Bisceglie. C'è anche un terlizzese Operazione "Black Friday", 4 arresti a Bisceglie. C'è anche un terlizzese Fermato un gruppo dedito allo spaccio di stupefacenti: in manette anche Michele De Gennaro
Rifiuti pericolosi sotterrati, sequestrata un'area. Nei guai un 48enne di Terlizzi Rifiuti pericolosi sotterrati, sequestrata un'area. Nei guai un 48enne di Terlizzi Trovato materiale cementizio, plastica e ferro, in un fondo agricolo al confine con Molfetta
© 2001-2020 TerlizziViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TerlizziViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.