Luca Tomasicchio. <span>Foto Marzia Morva</span>
Luca Tomasicchio. Foto Marzia Morva
Eventi e cultura

Il terlizzese Luca Tomasicchio protagonista di ArtEstate a Giovinazzo

Ieri sera il concerto nella Sale del Bastione

Nell'ambito della rassegna di arti visive, ArtEstate, proposta con successo da molti anni da AM Art Gallery nella Sale del Bastione a Giovinazzo, ieri sera, 12 settembre, c'è stato l'intervento musicale di Luca Tomasicchio.

Il musicista originario di Terlizzi ha curato "Note all'infinito", un momento di suggestione sonora data dal contrabbasso nella dimostrazione molto particolare della ricerca timbrica. Gli abbiamo chiesto come si coniuga la sua musica e "l'infinito", tema cardine della rassegna nell'edizione del 2019 come sempre ideata da Antonella Merra.

«Quando penso all'infinito - ci ha detto il musicista - mi viene in mente il vuoto. L'infinito è così grande per cui qualsiasi cosa ci mettiamo dentro è sempre piccola; se pensiamo al mondo intero rispetto all'universo è meno di un puntino. La mia performance è estemporanea, partorita al momento: si ispira al rock e alla musica classica contemporanea, per esempio quella di Fernando Grillo, che nel mondo del contrabbasso mette in atto una ricerca di sonorità non convenzionali».

Gli effetti che sono venuti fuori, pizzicando in modo particolare le corde dello strumento, hanno dato idea del perché Tomasicchio sia stato scelto per sviluppare in note il tema della rassegna.

Il musicista di Terlizzi è stato inserito in questo evento artistico tramite un suo amico, l'artista Pasquale Leonetti: «A dire il vero è la prima volta che la mia musica entra in una rassegna d'arte - ha confessato -. Ho suonato in attività di teatro e teatro danza. La mia "ricerca timbrica" è un insieme di sonorità che solitamente non vengono riprodotti dal contrabbasso in maniera tradizionale. Questa è una passione particolare, che mi porta inevitabilmente a ricercare e riprodurre questi suoni», è stato il suo ulteriore commento.

La serata giovinazzese è stata seguita da un pubblico di estimatori, molti giunti da fuori città ed ha dato la possibilità di visitare la Collettiva "Colori all'infinito" ed ammirare l'estro, la creatività ed il messaggio pittorico sul tema cardine espresso da una serie di artisti qualificati quali Vito Addabbo, Michele Agostinelli, Antonio Anelli, Resy Balenzano, Irma Cafiero, Lucia Caricone "Lumetta", Alessandro Cavaliere, Lucia Ciliberti, Cecilia Colaluce, Piero De Benedictis, Cinzia De Vita, Katia Gentile, Nicola Giuliani, Pasquale Leonetti, Rosa Marigliano,Francesca Marziani, Rosa Micchetti, Chiara Minafra, Leonardo Napoletano, Laura Olivero, Diana Ragno.

La loro espressività artistica è protagonista assoluta ad ArtEstate, che si potrà visitare a Giovinazzo sino al giorno 16 settembre, tutte le sere, dalle ore 20.00 alle 22.00, mentre il sabato e la domenica dalle ore 19.30 alle 22.00 nelle Sale del Bastione, ai piedi della Concattedrale di Santa Maria Assunta.
  • Luca Tomasicchio
© 2001-2019 TerlizziViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TerlizziViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.