Gemmato con gli altri amministratori
Gemmato con gli altri amministratori
Chiesa locale

Don Tonino è Venerabile. Cerimonia a Molfetta alla presenza di Ninni Gemmato

Emozione dei fedeli alla lettura del Decreto da parte del Card. Semeraro

Don Tonino Bello è Venerabile e finalmente la sua Chiesa e la sua Diocesi hanno potuto celebrarlo.

Si è svolta questo pomeriggio, sabato 15 gennaio, la Santa Messa all'interno della Cattedrale di Molfetta, durante cui il Cardinale Marcello Semeraro, Prefetto della Congregazione delle Cause dei Santi, ha dato lettura del decreto del conferimento del titolo all'indimenticato Vescovo di Molfetta-Ruvo-Giovinazzo-Terlizzi, documento firmato da Papa Francesco.

«La carità fu l'ideale supremo del Servo di Dio - è uno dei passi più significativi del Decreto - ed egli la rendeva personalmente nel contesto ecclesiale, sociale, politico».

«Curava le ferite interiori, condivideva le ferite di tanti e sopportò con fiducia e fortezza le atroci sofferenze della malattia, si spense raccomandandosi alla Madonna», ha scritto ancora il Santo Padre.

Davanti a una Cattedrale molfettese gremita (nel rispetto delle disposizioni anti-Covid), infine, la lettura della parte più importante del Decreto: «Sono provate le virtù teologali verso Dio e il prossimo e quelle cardinali in grado eroico del servo di Dio Antonio Bello».

A seguire un applauso scrosciante da parte del clero presente ma anche della famiglia e delle autorità civili più importanti.

Toccante anche l'omelia del Cardinale Semeraro, a Molfetta per 35 anni e vice rettore del seminario regionale nella nostra città, anni che il prelato ha ricordato con con commozione.

Semeraro si è soffermato sul rapporto tra don Tonino e la Madonna con la preghiera a Maria «che dobbiamo rivolgere - ha detto all'adunanza dei fedeli - anche noi in questa Chiesa che ha avuto in don Tonino immagine, simbolo, amico».

A fine cerimonia Monsignor Domenico Cornacchia ha donato al Cardinale Semeraro la casula indossata dal clero in occasione della visita di Papa Francesco il 20 aprile 2018. Presenti a questa celebrazione storica anche gli amministratori delle quattro città della diocesi, tra cui il sindaco di Terlizzi, Ninni Gemmato, testimone per l'intera comunità dell'amore incondizionato della gente verso il vescovo degli ultimi.
  • don Tonino Bello
Altri contenuti a tema
31 anni senza don Tonino Bello, diocesi in preghiera 31 anni senza don Tonino Bello, diocesi in preghiera Solenne messa nella concattedrale di Molfetta
Parte in diocesi il percorso "Alla scuola della pace" Parte in diocesi il percorso "Alla scuola della pace" Il programma completo. Si inizia il 12 aprile
Una mostra su don Tonino al Centro Sociale Sacro Cuore di Terlizzi Una mostra su don Tonino al Centro Sociale Sacro Cuore di Terlizzi Sarà visitabile oggi, 27 aprile, dalle 18.00 alle 20.30
Zuppi su don Tonino: «La sua vita è stata la sua più grande omelia» Zuppi su don Tonino: «La sua vita è stata la sua più grande omelia» Le parole del presidente della Conferenza Episcopale Italiana per il trentennale dalla morte del Venerabile vescovo
Il Cardinal Zuppi: «Don Tonino ha aperto porte del cuore e di casa a chi aveva più bisogno» Il Cardinal Zuppi: «Don Tonino ha aperto porte del cuore e di casa a chi aveva più bisogno» Il presidente della CEI è intervenuto nella conferenza stampa che ha preceduto la messa nella Cattedrale di Molfetta
Tra dolcezza e commozione: Michelangelo De Chirico ricorda don Tonino Bello Tra dolcezza e commozione: Michelangelo De Chirico ricorda don Tonino Bello Il pensiero del primo cittadino di Terlizzi rivolto al Venerabile, a trent'anni dalla sua scomparsa
30 anni dopo il messaggio di don Tonino è più vivo che mai 30 anni dopo il messaggio di don Tonino è più vivo che mai Questa sera, 20 aprile, il Cardinale Matteo Maria Zuppi in cattedrale a Molfetta per una solenne celebrazione
Trentennale morte di don Tonino Bello: il programma dal 20 aprile al 9 maggio Trentennale morte di don Tonino Bello: il programma dal 20 aprile al 9 maggio Stasera, anniversario del dies natalis, parrocchie chiuse a Terlizzi per la santa messa presieduta dal Cardinal Zuppi
© 2001-2024 TerlizziViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TerlizziViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.