Scuola
Scuola
Politica

Adeguamento scuole a norme anti-Covid: le opposizioni pressano l'Amministrazione di Terlizzi

Oggi, 3 luglio, scade un avviso pubblico. I Consiglieri di minoranza spingono affinché il Comune vi partecipi

Scade quest'oggi, 3 luglio, un avviso pubblico (il 13194 del 24 giugno scorso) del Ministero della Pubblica Istruzione, relativo al PON scuola per il periodo 2014/2020, a cui è possibile candidarsi per ottenere fondi utili per l'adeguamento funzionale degli spazi scolastici alle norme anti-Covid.
Un avviso, da 330 milioni complessivi, a cui non ha ancora partecipato il Comune di Terlizzi (nei giorni scorsi c'era stato l'incontro tra il primo cittadino ed i dirigenti scolastici, ndr) e che invece le opposizioni vorrebbero fosse fonte di risorse utili per ripartire a settembre in totale sicurezza.

Per questo, nella giornata di mercoledì 1° luglio, nonostante in Consiglio comunale non vi fosse il numero legale per le assenze tra i banchi della maggioranza, tutti i Consiglieri di opposizione hanno presentato un ordine del giorno aggiuntivo in cui chiedono che l'Amministrazione si adoperi in queste ore per partecipare a quel bando.

«La misura del cattivo governo della nostra città - si legge sulla pagina Facebook de La Corrente - è plasticamente rappresentata dal fatto che per poter partecipare ad un bando pubblico utilissimo per adeguare e adattare le scuole alla riapertura post Covid si è costretti a inviare PEC, interpellanze scritte e addirittura Ordini del Giorno aggiuntivi in Consiglio Comunale».

Nell'inevitabile gioco delle parti, da La Corrente ironizzano sull'assenza del numero legale in Aula e lanciano un auspicio ed una stoccata alla Giunta Gemmato: «Speriamo - scrivono ancora -, per il bene di tutti, che, entro domani, Terlizzi partecipi a questo bando e restituisca ai nostri piccoli e agli addetti ai lavori scuole sicure, salubri ed accoglienti. Certo sarebbe stato utile coinvolgere le Istituzioni scolastiche e perché no le rappresentanze delle famiglie per disegnare le soluzioni. Ma tant'è...quella è questione di stile e a Terlizzi si vivacchia», la loro conclusione sarcastica.
  • opposizioni
  • scuola
Altri contenuti a tema
Lopalco ha pronto il piano per la ripartenza in sicurezza della scuola Lopalco ha pronto il piano per la ripartenza in sicurezza della scuola Ritorno in aula per le superiori dal 1° febbraio
Michele Emiliano firma l'ordinanza: scuole superiori in presenza fino al 50% dal 1° febbraio Michele Emiliano firma l'ordinanza: scuole superiori in presenza fino al 50% dal 1° febbraio Per primarie e medie prevista sempre la scelta dei genitori
L'Assessore Lopalco: «Tamponi ogni 14 giorni e poi vaccini per il personale scolastico» L'Assessore Lopalco: «Tamponi ogni 14 giorni e poi vaccini per il personale scolastico» Pronta una bozza di delibera regionale e l'istituzione del Team di Operatori Sanitari Scolastici Covid-19
Illuminazione votiva: opposizioni e Galliani chiedono Consiglio comunale urgente Illuminazione votiva: opposizioni e Galliani chiedono Consiglio comunale urgente Bufera sugli avvisi di pagamento degli anni passati
Scuola: Emiliano conferma didattica a distanza per le superiori e quella integrata per primarie e medie Scuola: Emiliano conferma didattica a distanza per le superiori e quella integrata per primarie e medie Firmata l'ordinanza con cui si riorganizza l'attività da lunedì 18 gennaio
ASL Bari conferma: con stop lezioni calo dei contagi a scuola da novembre ASL Bari conferma: con stop lezioni calo dei contagi a scuola da novembre Il Dipartimento di prevenzione ha seguito l'evolversi dell'epidemia
I presidi pugliesi chiedono chiarezza ad Emiliano I presidi pugliesi chiedono chiarezza ad Emiliano La nota dell'ANP chiede di monitorare la situazione epidemiologica legata soprattutto ai trasporti
Emiliano proroga l'ordinanza sulla scuola al 16 gennaio ed aspetta il Governo Emiliano proroga l'ordinanza sulla scuola al 16 gennaio ed aspetta il Governo Questa mattina incontro tra Giunta, sindacati e dirigenza dell'Ufficio Scolastico Regionale
© 2001-2021 TerlizziViva � un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TerlizziViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.