liquami e strada sconnessa
liquami e strada sconnessa

Supercondominio Scardigno: liquami e strada sconnessa

La denuncia proviene da alcuni residenti

È alquanto elevato il risentimento nutrito da alcuni residenti del supercondominio complesso residenziale Scardigno in viale delle Mimose che da diverso tempo, ormai, denunciano una situazione «grave ed urgente di degrado, disagio e di abbandono degli immobili all'usura del tempo». Esso è situato in una zona altamente frequentata dalla collettività, poiché lì vicino si svolge il mercato settimanale.

Alcuni cittadini, che preferiscono rimanere in anonimato, hanno infatti raccontato a TerlizziViva di aver denunciato, già un anno fa, un ambiente «pericolante, pericoloso e insalubre» attraverso un esposto rivolto alle diverse autorità di competenza, fra cui il sindaco Ninni Gemmato.

Ad oggi, però, nessuna risposta è giunta dagli Enti interpellati, compresa l'Amministrazione comunale, che continua a rimanere silente, lasciando di fatto la situazione immutata rispetto al passato. Tra le maggiori criticità emerge quella di un mal funzionante tronco fognario che determinerebbe, di tanto in tanto, la fuoriuscita dei liquami, con il rischio che questi si riversino sulla pubblica via, comportando di conseguenza il proliferare di parassiti, batteri che potrebbero recare non poco nocumento alla salute.

Altra problematica è rappresentata dalla strada sconnessa, interna al supercondominio che si troverebbe in una «condizione di evidente abbandono, trascuratezza ed incuria».

L'appello è, dunque, quello di scardinare «l'indifferenza, il menefreghismo e l'inerzia di tutti coloro che, nel rispetto dei propri ruoli, dovrebbero compiere i rispettivi doveri» al fine di effettuare gli auspicati accertamenti cui far seguire azioni d'intervento.
  • Supercondominio Scardigno
© 2001-2020 TerlizziViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TerlizziViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.