Vegetazione incolta in via Barile
Vegetazione incolta in via Barile

Ratti e insetti in via Barile: la denuncia di un lettore

I residenti chiedono si metta fine al degrado di una zona a pochi passi da Corso Dante

«Sono anni che combattiamo per la pulizia di alcune aree private, dove si accumulano rifiuti e che favoriscono la proliferazione di ratti ed insetti. Ma nulla viene fatto per cambiare le cose».

La denuncia arriva da un nostro lettore ed è condivisa da molti residenti di via Alessandro Barile, un'area che a vederla in foto appare periferica, ma che in realtà dista appena 150 metri dal centralissimo Corso Dante.

La preoccupazione degli abitanti della zona, con l'arrivo ormai imminente dell'estate (le temperature di questi giorni ne sono un antipasto) è che l'area possa di nuovo tornare invasa da ratti, topi e insetti di ogni genere e soprattutto che qualcuno, esasperato, pensi di dar fuoco alle sterpaglie (pare sia già accaduto in passato), che crescono indisturbate e invadono, come dimostrano le foto nella galleria, anche il suolo ed i marciapiedi pubblici. Il rischio è anche quello di incendi alle autovetture in sosta.

Dal nostro lettore parte dunque un accorato appello affinché l'area, in accordo tra privati e Comune di Terlizzi, venga al più presto ripulita e in parte bonificata al fine di restituire serenità alle famiglie che vi risiedono. In tempi in cui igiene e pulizia sono in cima alle disposizioni in tema di contrasto al Coronavirus, sarebbe cosa buona e giusta.
8 fotoDegrado e sterpaglie in via Alessandro Barile
IMG WAIMG WAIMG WAIMG WAIMG WAIMG WAIMG WAIMG WA
  • topi
  • zanzare e insetti
  • Via Barile
Altri contenuti a tema
Insetti in via De Napoli: la Confcommercio scrive alla Procura Insetti in via De Napoli: la Confcommercio scrive alla Procura Una petizione per denunciare le precarie condizioni igienico-sanitarie
Topi in centro, si dia il via a un intervento di derattizzazione Topi in centro, si dia il via a un intervento di derattizzazione Anche i topi “passeggiano” in villa: massima allerta tra la popolazione.
© 2001-2020 TerlizziViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TerlizziViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.